giovedì 29 giugno 2017

Robe da ricchioni


L'intellettuale Roberto Saviano denuncia sulla sua fan-page che quando era piccolo lui chi perdeva a calciobalilla era costretto a mangiare il "Fior di Fragola" in luogo del "Lemonissimo", riservato invece ai vincenti. La motivazione, secondo lo scrittore campano, era legata al fatto che il colore rosato era sintomo di effeminatezza mentre il ghiacciolo bianco e giallo rappresentava la mascolinità.

Clamorosa denuncia, sia pur con 25 anni di ritardo rispetto all'accaduto. Il contenuto del racconto almeno è certamente originale, in contrasto con alcuni suoi scritti considerati copiati dalla Cassazione.

Il fattaccio dei gelati punitivi avveniva in quel di Paestum, dove il povero Saviano era solito trascorrere umili vacanze estive. Malgrado l'accusa di omofobia ventilata dall'autore di Gomorra, il "Fior di Fragola" dell'Algida (che sarà contenta della pubblicità gratuita ai suoi prodotti) è di parecchio più buono dell'altro ghiacciolo al limone.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.