domenica 4 giugno 2017

Juve internazionale perdente


La squadra che storicamente domina in Italia (33 scudetti, di cui gli ultimi 6 consecutivi), in Europa porta a casa la settima finale di Champions perduta.

Il carniere dei bianconeri rimane fermo a 2 trofei: uno vinto all'Heysel (che era meglio non vincere né festeggiare) e l'altro nel 1996 a Roma ai rigori contro l'Ajax.

Come la Juventus si squagli fuori dai patri confini può essere facilmente diagnosticabile: la tutela della sudditanza psicologica di cui si giova quando gioca in Serie A, in Europa è pressoché assente.

La difesa BBBC, che in Italia è un fortino inespugnabile, in Champions mostra tutti i suoi limiti; ieri potrebbe essere stata l'ultima occasione per Buffon di alzare al cielo la coppa con le grandi orecchie. Il suo "ciclo" di vittorie senza una Champions League.

E il Real? I blancos sono una squadra di calcio che annovera quel Cristiano Ronaldo che a fine anno ritirerà il suo quinto Pallone d'Oro. Il portoghese è quel campione capace di vincere anche con la maglia dei lusitani... 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.