mercoledì 28 giugno 2017

Gagliardini, Kondogbia e Joao Mario


Le azioni più importanti di potenziamento della rosa interista degli ultimi 2 anni hanno riscontrato qualche piccolo "problemino". I 3 giocatori più importanti acquistati sul mercato non sono risultati quei fuoriclasse capaci di svoltare il rendimento della squadra.

Kondogbia, comprato per 40 milioni e con il contratto in scadenza nel 2022, ha mostrato ben più di una lacuna tanto che ha perso il posto nella nazionale francese. João Mário, pagato quanto il transalpino, ha giocato poco sia con De Boer che con Pioli, a causa del suo rendimento decisamente altalenante. L'ultimo arrivato, Gagliardini, ieri sera ha determinato la sconfitta nella semifinale del campionato europeo Under 21 facendosi espellere all'inizio del secondo tempo. Il centrocampista proveniente dall'Atalanta è costato circa 25 milioni.

I 100 milioni investiti dall'Inter per potenziare la mediana nerazzurra non hanno svoltato, la squadra è infatti giunta settima in campionato, dietro addirittura ad disastratissimo Milan. Triste quando l'iniezione di cotanta liquidità non sortisce alcun effetto tangibile.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.