mercoledì 10 maggio 2017

Gestione rifiuti di Roma a 5 $telle

Sul sacro blog di Beppe Grillo è ancora pubblicato il programma del M5$ di Roma, realizzabile e realizzato qualora fosse stato eletto un sindaco pentastellato. Purtroppo (o meglio, per colpa) dei romani tutto ciò è accaduto. 

Noi abbiamo un compito difficile e ambizioso: voltare paginaResettare il legami con il monopolio di Cerroni ed i suoi impianti e tagliare ogni rapporto con faccendieri e politici compiacenti. Ridurre al massimo i rifiuti a monte con sgravi per politiche virtuose, aumentare in maniera esponenziale la raccolta differenziata attraverso l'estensione in tutta Roma della raccolta domiciliare, unico sistema che permette la tariffazione puntuale (più 'ricicli meno paghi') e massimizzare il recupero di materia a discapito dello smaltimento in discarica e dell'incenerimento. Necessario inoltre costruire isole ecologiche e di compostaggioriconvertire gli impianti esistenti al recupero di materia e fare manutenzione.

E' passato quasi un anno dall'insediamento della sindaca Virginia Raggi e questi sono i risultati, tutto come prima, esattamente nella stessa situazione in cui versava la Capitale ai tempi del vituperato Ignazio Marino. I rifiuti vengono esportati in discariche ed inceneritori, come se la produzione di emissioni nocive venisse azzerata spostando l'immondizia. Naturalmente se tutto ciò accade è colpa del PD, delle passate amministrazione, della Regione Lazio o del governo nazionale? Per liberarsi di Berlusconi l'Italia ha impiegato 20 anni, ci si augura che per farlo con i cialtroni a 5 $telle sia necessario molto meno. 


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.