martedì 4 aprile 2017

INT 1 SAM 2

L'Inter gioca al calcio ma la Sampdoria, non dominando la partita, segna più gol e vince meritatamente per 2 a 1 (per i blucerchiati anche 2 pali colpiti). S'infrange così il (nobile) sogno europeo dell'Inter targata Pioli. Il pareggio all'Olimpico di Torino 9 giorni fa e la sconfitta di ieri sera infrangono le speranze nerazzurre per una stagione che potesse sortire nuove prospettive vincenti. Ora raggiungere l'Atalanta (a +3) e la Lazio (a +5), con i biretrocessi milanisti lì dietro ad un tiro di schioppo, rappresenta un obiettivo minimo e comunque insoddisfacente. Ciò che sarà da evitare a tutti i costi è il sesto posto, con 2 turni preliminari da disputare nel pieno della preparazione estiva (e delle amichevoli che monetizzano introiti) per accedere alla fase a gironi di Europa League.

La Beneamata ieri sera ha pure prodotto una buona gara, trovandosi inaspettatamente in vantaggio dopo aver divorato diverse nitide palle gol. Poi la squadra si è seduta e la Sampdoria ha potuto organizzare le sue segnature. L'unica colpa di Stefano Pioli è l'aver tenuto in campo 95 minuti quel Brozovic che non solo ha causato il  rigore del sorpasso ma che si è dimostrato costantemente inutile e dannoso nella proposizione del suo ruolo di mediano; l'infortunio di Gagliardini non ha potuto ricomporre il tandem con Kondogbia che tanto aveva inciso sul rendimento interista durante l'inverno. 


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.