venerdì 21 aprile 2017

Allegri


La stupefacente stagione della Juventus, prima in campionato, finalista di Coppa Italia e a 3 partite dalla vittoria in Champions poggia anche su un allenatore che ho sempre considerato un tecnico mediocre, come lo era da calciatore. La società bianconera gli ha apparecchiato l'impresa con campagne acquisti sontuose e Max Allegri ci ha messo del suo. Forse non è così scarso come sembrava. La disistima di Berlusconi, che nell'inverno 2013 non ha esitato a cacciarlo dal Milan addossandogli responsabilità proprie, probabilmente è una patente di capacità professionali inaspettate.


Milan, Berlusconi attacca Allegri: "No el capisse un casso"

Diversivo


E' chiaro che non ci sia niente di lodevole nel regime totalitario nord-coreano, ciononostante è curioso cosa hanno scovato i satelliti statunitensi durante le ricognizioni dei siti nucleari del paese asiatico. E' probabile che questi militari si tengano in forma in vista di ben altre tenzoni belliche, per intanto sconfiggono la noia della vita in questa base militare.

Corea del Nord, partite di volley nei siti nucleari

I nordcoreani non sembrano preoccuparsi per la crisi con gli Stati Uniti, come mostrano le foto satellitari della base di Pungge-ri

mercoledì 19 aprile 2017

Kassate di Kassai

Due gol in fuorigioco, l'espulsione esagerata di Vidal e il rosso mancato a Casemiro. Così il Real Madrid ha battuto il Bayern Monaco per 4 a 2, rimontando l'1-2 che aveva portato ai tempi supplementari. Vincere aiuta a vincere e le 11 Champions League dei blanchos possono aver condizionato le decisioni arbitrali più della carica degli 80mila spettatori del Bernabeu. Mai però avevo assistito ad un verdetto del campo sovvertito da errori dei fischietti così madornali, neanche ai tempi in cui il Milan furoreggiava (rubacchiando) in Europa. 

giovedì 6 aprile 2017

Allora è tutto inutile


Tutti i laureati italiani oggi sentono svilito il loro titolo di studio accademico, e gli anni trascorsi a conseguirlo. Se c'è riuscito costui, con il massimo dei voti, significa che chiunque ce la può fare, a prescindere dal supposto quoziente intellettivo, e non vi è alcun titolo di merito individuale a laurearsi. L'accadimento odierno elimina, di fatto, il valore legale del pezzo di carta: non ha più senso conseguire una professione grazie ad un ateneo se pure il personaggio di cui sotto ce l'ha fatta, brillantemente.


SERIE ANEO DOTTORE

Chiellini, laurea magistrale con 110 e lode e menzione. La tesi? Sulla Juve

Il difensore ha terminato il percorso di studi in Business Administration, presentando un lavoro sul "modello di business della Juventus FC in un benchmark internazionale"

mercoledì 5 aprile 2017

Trasparenza


Tra gente che fa lo stesso mestiere, magari in ambiti diversi, è normale farsi dei favori (una mano lava l'altra); che c'è di così strano se i massimi dirigenti juventini passavano i biglietti ad esponenti della criminalità organizzata?

Procuratore Figc: "Dalla Juve biglietti anche alla criminalità"

Giuseppe Pecoraro, ascoltato dall'Antimafia, non ha dubbi: "Una cosa è certa, i biglietti sono stati distribuiti anche a persone legate alla criminalità"

martedì 4 aprile 2017

INT 1 SAM 2

L'Inter gioca al calcio ma la Sampdoria, non dominando la partita, segna più gol e vince meritatamente per 2 a 1 (per i blucerchiati anche 2 pali colpiti). S'infrange così il (nobile) sogno europeo dell'Inter targata Pioli. Il pareggio all'Olimpico di Torino 9 giorni fa e la sconfitta di ieri sera infrangono le speranze nerazzurre per una stagione che potesse sortire nuove prospettive vincenti. Ora raggiungere l'Atalanta (a +3) e la Lazio (a +5), con i biretrocessi milanisti lì dietro ad un tiro di schioppo, rappresenta un obiettivo minimo e comunque insoddisfacente. Ciò che sarà da evitare a tutti i costi è il sesto posto, con 2 turni preliminari da disputare nel pieno della preparazione estiva (e delle amichevoli che monetizzano introiti) per accedere alla fase a gironi di Europa League.
video
La Beneamata ieri sera ha pure prodotto una buona gara, trovandosi inaspettatamente in vantaggio dopo aver divorato diverse nitide palle gol. Poi la squadra si è seduta e la Sampdoria ha potuto organizzare le sue segnature. L'unica colpa di Stefano Pioli è l'aver tenuto in campo 95 minuti quel Brozovic che non solo ha causato il  rigore del sorpasso ma che si è dimostrato costantemente inutile e dannoso nella proposizione del suo ruolo di mediano; l'infortunio di Gagliardini non ha potuto ricomporre il tandem con Kondogbia che tanto aveva inciso sul rendimento interista durante l'inverno. 


lunedì 3 aprile 2017

Scottish Premiership

Ovvero il campionato più brutto del mondo. Dove il Celtic Glasgow porta a casa il suo sesto titolo consecutivo (portandosi a quota 48) con 8 giornate di anticipo avendo vinto tutte le partite, ad eccezione di 2 pareggi con 81 gol segnati (solo 18 quelli subiti). La Serie A scozzese sarebbe tradizionalmente una competizione a 2, ma le vicissitudini finanziarie dei Rangers - che ha vinto lo scudetto locale per 54 volte - lo relegano lontano dalla vetta. La mediocrità di tutta la Scottish Premiership  si è mostrata prima questa estate "The Bhoys" quando sono riusciti a perdere 1 a 0 contro una squadra di Gibilterra; al ritorno il Celtic ribaltò il risultato e riuscì a qualificarsi per la fase a gironi di Champions League, in cui è tornato da Barcellona con 7 gol sul groppone. 

domenica 2 aprile 2017

Paperumma e Paperetta

Il prodigioso e sopravvalutato giovane portiere del Milan, Gianluigi Donnarumma, grazie ad un non-intervento improvvido, favorisce la segnatura di Gabriel Paletta nella propria porta. Il difensore rossonero, che conta ben 3 presenze nella nazionale italiana, è anche il capitano del Milan, del quale ha vestito la maglia in 34 occasioni tra la presente stagione e il primo semestre 2015. L'estate scorsa l'attuale numero 29 era stato rispedito al mittente dall'Atalanta, dove aveva militato nel 2015/16. Il fatto che questo giocatore sia quello con la fascia al braccio, simbolo del giocatore più carismatico e rappresentativo del club, narra della mediocrità rossonera più del mediocre risultato odierno in caso del retrocesso Pescara, dove inopinatamente è riuscita a vincere anche l'Inter dello zemaniano De Boer.

Per quanto riguarda il baby fenomeno Gigio Donnarumma, si profila per lui una carriera alla De Sciglio: pompato dai media nelle gare iniziali, la normalizzazione delle sue prestazioni successive lo ha trasformato in un Ignazio Abate qualsiasi.

venerdì 31 marzo 2017

Gli ingenui illegali

Alle elezione politiche della primavera 2018 il MoVimento 5 $telle avrà buone possibilità di diventare il partito con la maggioranza relativa dei voti. Se superasse il 40% si gioverebbe anche del premio che lo porterebbe automaticamente al governo del Paese. Sarebbe una iattura per l'Italia ma tale sciagura corrisponderà al volere popolare (in questo senso il suffragio universale quale cardine del sistema elettorale mostrerebbe delle crepe deleterie).

Il partito di Grillo (e dei Casaleggio) governa già in alcuni comuni italiani e i danni che lì ha arrecato dovrebbero risultare un monito per gli elettori che li voteranno. Ma non è e non sarà così; la fame dell'antipolitica offusca l'immagine dei ciarlatani pentastellati. Scie chimiche, anti-vaccinismo, complottismo e superficialità (per citare solo alcuni dei cavalli di battaglia grillini) mostrano la visione politica tipica dei nuovi cittadini pentastellati.

Il mancato rispetto delle regole democratiche, mostrato non da ultimo dall'irregolarità delle firme raccolte per la presentazione della lista al Comune di Roma, è ciò che deve più preoccupare: la dittatura dell'ignoranza con un esecutivo nazionale in mano ai vari Di Maio, Di Battista, Lombardi o Taverna farebbe sprofondare l'Italia agli anni Trenta, non è una minaccia bensì l'atroce certezza. 

mercoledì 29 marzo 2017

Pirla in trasferta

Questo pirla ha girato un video, che nelle sue intenzioni voleva essere simpatico, all'interno del cimitero di Amatrice nei giorni in cui lo stesso luogo di sepoltura veniva "popolato" dalle vittime del sisma che ha sconvolto il Centro Italia. Il personaggio in questione è un dipendente del Comune di Milano in cui svolge la qualifica di vigile urbano. Era stato inviato in questi luoghi devastati dai terremoti per aiutare la popolazione e non per dileggiare i lutti che hanno colpito la cittadina reatina. I responsabili della vergognosa rappresentazione (l'attore e chi ha ripreso la sceneggiata) sono stati sospesi dal servizio, e forse questo provvedimento è ancora insufficiente a sanzionare un simile comportamento. I responsabili non sono dei ragazzini in libera uscita ma dei rappresentanti di forze dell'ordine.

lunedì 27 marzo 2017

Closing Milan

Ad una svolta la cessione del Milan alla fantomatica cordata cinese. Una banda di usurai finanzierà l'acquisto della società rossonera con un tasso di interesse dell'11,5%. In pratica la remunerazione del capitale impiegato porterà al fallimento entro 3 anni, o anche meno se il nuovo amministratore delegato in pectore non porterà la squadra ad improbabili risultati sportivi.

giovedì 23 marzo 2017

Barriere mentali


Giusto indignarsi se un proprietario di appartamento decide di non affittarlo ad una coppia omo, ma è casa sua e con essa ci può fare ciò che vuole. Compreso rifiutare la locazione a due persone con questi gusti sessuali. L'antipatia che suscitano due persone dello stesso sesso che vogliono convivere sotto il medesimo tetto è un sentimento naturale, come lo è la stupidità in alcuni comportamenti tenuti dai rappresentanti del genere umano.


Torino, la denuncia di una coppia: niente casa perché siamo gay

L'agente immobiliare: "La proprietaria vuole una famiglia vera". Sdegno da Arcigay e Pd

mercoledì 22 marzo 2017

Dddonne


Il presidente dell'Eurogruppo ha detto che gli stati del Sud Europa sono più poveri degli altri perché scialacquano i loro danari in femmine e alcol: per la prima causa di indigenza c'è da essere abbastanza dispiaciuti che sia una bugia, il signor Jeroen Dijsselbloem potrebbe usare i finanziamenti comunitari per foraggiare questa attività così da emendare la sua affermazione.

Ue, bufera su Dijsselbloem. "Aiuti? Il Sud spende tutto in donne e alcol"

Il presidente dell'Eurogruppo si è rifiutato di scusarsi. 

video

martedì 21 marzo 2017

Overground

La metropolitana che viaggia tra il sesto e il nono piano di un palazzo, con le banchina della fermata su un pianerottolo. In Cina a Chongqing (cittadina di 32 milioni di abitanti) il trasporto pubblico ha escogitato questa soluzione.

video

lunedì 20 marzo 2017

Donne dell'Est

Ogni tanto fa "servizio" pubblico, ricordandosi che dal 2016 il canone per i suoi programmi lo pagano (quasi) tutti grazie all'inserimento del suo costo all'interno della bolletta dell'energia elettrica. Sabato scorso all'interno della trasmissione condotta dalla scienziata umana e non solo Paola Perego si è svolto un serio dibattito sulle virtù delle donne dell'Est Europa e sulle qualità che le farebbero preferire agli italiani. Ineccepibile.

Nel 1980 usciva "Un sacco bello"; in uno degli episodi il protagonista Enzo organizza una gita in Polonia per carpire le fortune della fauna femminile locale. Era un film commedia però, non un programma di intrattenimento e di informazione su Rai1.




venerdì 17 marzo 2017

Como ghanese


Comprarsi una squadra di calcio italiana che milita in terza divisione ("Lega Pro") costa quanto acquistare un appartamento di 3 locali a Milano. La signora Puni Akasua, moglie di Michael Essien (l'ennesimo parametro zero tesserato dal Milan per una stagione e mezza tra 2014 e 2015), si è presa l'FC Como per 237.000 euro. Ha effettuato un'offerta che il tribunale fallimentare, dalla cui sorte dipendeva il futuro del club lariano, ha accettato. Saranno contenti i tanti tifosi comaschi leghisti, che ora devono ringraziare la manager ghanese se la società azzurra non è sparita dal mondo del calcio.

giovedì 16 marzo 2017

Stelle Rosse

Non è cosa grave, deontologicamente parlando, ho solo notato che la foto che presenta la tifoseria serba ospite dell'A7 Milano immortalata su ilgiorno.it per l'incontro odierno di Eurolega (basket) tratta dei supporter della stessa Stella Rossa quando l'estate scorsa seguirono la squadra di calcio con lo stesso nome: a Reggio Emilia contro il Sassuolo per il preliminare di Europa League, poi vinto dagli emiliani.

La Questura di Milano ha vietato la vendita di alcolici nei dintorni del Forum, per ragioni di ordine pubblico. Chi vince quindi comunque saranno gli abusivi che avranno compratori che per 3 euro a lattina berranno la loro bella lattina (calda) di birraccia del discount.

Educazione

In questo video un tifoso della squadra turca del Trabzonspor è stato "costretto" a pulire 4999 seggiolini dello stadio dopo che le telecamere dell'impianto sportivo (un gioiellino da 41500 posti inaugurato nel 2015) lo hanno ripreso in piedi sulla poltroncina. La "punizione" si è poggiata sulla ratio percui il Şenol Güneş (ridenominato Medical Park Arena in ossequio ad una sponsorizzazione) è la casa dei tifosi bordeaux blu della società di Trebisonda e come tale va rispettata ed utilizzata con garbo.

Da notare che il volto del reprobo non si vede giammai nel filmato, e ciò farebbe supporre la sua produzione ad arte per fini pedagogici. Fosse anche falso, il messaggio rimarrebbe nobilmente inalterato.

mercoledì 15 marzo 2017

Prosciutto crudo istriano



Non lo conoscevo né sapevo del particolare sistema di stagionatura (essicatura) affidato al vento, che nell'isola croata di Veglia è spesso la bora. Sembra buono, ma sarebbe interessante assaggiarne una fetta.

lunedì 13 marzo 2017

Smemorandum


Il connubio tra ignoranza e violenza è una brutta roba. Venerdì sera i giocatori del Milan, negli spogliatoi dello Juventus Stadium, hanno imbrattato le immagini degli scudetti bianconeri (revocati) del 2005 e 2006, stagioni nelle quali il Milan fu parimenti condannato dalla giustizia sportiva con una penalizzazione di 8 punti scontati nella stagione 2006/2007. Urge ripasso della storia di Leonardo Meani e delle sue amichevoli telefonate ad arbitri e guardialinee.

Juventus-Milan, tutti i retroscena dei fatti accaduti negli spogliatoi

Uno sgabello rotto, pugni sulle riproduzioni dei titoli bianconeri fissate alle pareti. Ma qualcuno si è anche sfogato con il pennarello, incidendo la scritta "Ladri!" sulle riproduzioni degli scudetti 2004-05 e 2005-06, ovvero quelli di Calciopoli

domenica 12 marzo 2017

Gattuso quando vide Kakà per la prima volta

Si potrebbe parlare dei 7 gol che l'Inter oggi ha rifilato all'Atalanta (che più di un commentatore aveva già paragonato al Leicester della passata stagione), di Banega (triplettista oggi) preso quest'estate a parametro zero oppure del numero 9 Icardi che segna 3 gol in 9 minuti (però il ct. dell'Argentina gli preferisce l'ex genoano Pratto). Troppo semplice. 

Mi sono improvvisamente imbattuto (su Rompipallone.it) nella prima impressione di Ringhio Gattuso la prima volta che ha visto giocare Ricardo Kakà. Essere milanista è sempre esecrabile ma quando c'è genuinità e sincerità si può soprassedere.  

video

Seguito dal Milan

Bruno Fernandes das Dores de Souza, professione portiere, il 9 giugno 2010 diede una delle sue amanti in pasto ai suoi rottweiler, che sembra gradirono il succulente pasto. Condannato in primo grado a 22 anni e 3 mesi di reclusione, è in attesa della sentenza di appello. Nel frattempo gioca ancora a calcio nella B brasiliana. E, giustamente perché tutto torna, stava per essere acquistato dal Milan.

sabato 11 marzo 2017

I milanisti vandali


Visto che le cronache di tumulti da parte dei tifosi delle squadre di calcio in questo periodo sono povere di spunti, intervengono a correggere gli ultras direttamente i giocatori. 
I calciatori del Milan hanno operato vandalismi negli spogliatoi della Juventus dopo aver perso su un rigore ingiusto realizzato da Dybala al minuto 97. Per onor di verità nel primo tempo non era stato concesso un penalty solare ai bianconeri e il gol del momentaneo 1-1 di Bacca era stato messo a segno in posizione di fuorigioco. 
La sconfitta a tempo scaduto non è stata digerita da De Sciglio e compagni, che si sono abbandonati a vandalismi e devastazioni (fonte agenzia Ansa). Per gli spettatori che danneggiano delle strutture, una volta individuati dalle forze dell'ordine, seguono provvedimenti disciplinari: vedremo come la giustizia sportiva e ordinaria punirà questi comportamenti.  

Juventus-Milan, rabbia rossonera dopo il ko: spogliatoio dello Stadium devastato e scudetti divelti

La sconfitta maturata all'ultimo secondo per un dubbio rigore ha mandato su tutte le furie alcuni giocatori che hanno distrutto una parte della sala a loro riservata, tra le cose danneggiate anche i tricolori appesi alle pareti del vestiario

venerdì 10 marzo 2017

Ponte crollato


Non è lecito, non è ammissibile, non è tollerabile morire perché un ponte sull'autostrada cade giù. 

Il problema, in Italia storicamente irrisolvibile, è che nessuno pagherà perché le responsabilità penali personali verranno palleggiate tra vari enti, aziende e istituzioni fino a prescriversi. E non si capirà mai chi ha autorizzato dei lavori di ammodernamento dell'autostrada A14 senza contemplare il rischio di cedimento strutturale di un cavalcavia chiuso al traffico, proprio per la pericolosità del transito di veicoli sopra di esso.

E allora tra un paio d'anni all'orfano, il figlio che ha perso i genitori, verrà richiesto il pagamento del pedaggio inevaso per quell'automobile che non ha onorato il proprio casello in uscita. Questa è l'Italia che non mi piace pur essendo quella REALE.

giovedì 9 marzo 2017

La Remuntada

La partita PERFETTA è quella con cui il Barca ha battuto il Paris Saint Germain per 6 a 1, rimontando lo 0-4 dell'andata. Nei 185 precedenti, nessuna squadra era riuscita a incamerare questo risultato nella partita di ritorno. Da questo particolare si evince che i catalani hanno scritto una pagina indelebile nella storia del calcio. E dire che a 2 minuti dalla fine del secondo tempo il risultato era ancora 3 a 1. Ma i 100,000 del Camp Nou hanno spinto l'epica impresa, con il gol del canterano Sergi Roberto segnato nel quinto e ultimo minuto di recupero. Il PSG non ha approfittato delle ripartenze negli ampi spazi lasciati dai blaugrana riversati in attacco e il bomber Cavani porta sulla coscienza la rete non trasformata che avrebbe portato lo score sul 3 a 2 abbattendo l'entusiasmo e la foga degli avversari. Da ieri il calcio ha sperimentato un nuovo paradigma del concetto "Nulla è impossibile".

Sei anni fa lo stesso Barcelona non riuscì a ribaltare il 3 a 1 inflitto a San Siro dall'Internazionale fermando il risultato finale sull'insufficiente 1 a 0, ma questa è un'altra Storia, con la "s" maiuscola.

mercoledì 8 marzo 2017

Ciao Palermo?


Il Palermo Calcio è stato acquistato da una società con sede in Inghilterra e con 1250 sterline di capitale sociale. Il nuovo presidente della squadra di calcio siciliana, espressione della proprietà acquirente, è Paul Baccaglini, ex inviato della trasmissione televisiva "Le Iene". La preoccupazione dei tifosi siciliani è che si potrebbe ripetere un nuovo caso Parma (del mitico presidente Giampietro Manenti). Intanto come i ducali ha buone possibilità di retrocedere in Serie B, a cui i gialloblu non riuscirono a iscriversi e dovettero ripartire dai dilettanti.

martedì 7 marzo 2017

Closing milanista


L'ultima panzana di Silvio Berlusconi è che un anonimo gruppo asiatico avrebbe già versato fisicamente 200 milioni di euro di acconto per rilevare il Milan; la trattativa per il pagamento del resto si sarebbe arenata a causa del divieto imposto dal governo cinese sull'esportazione dei capitali.

Ora è noto anche ai non laureati con lode in economia alla Bocconi che non esistono investitori che buttano 200 milioni a fondo perduto, senza aver nulla in cambio; inoltre la Cina fa shopping in giro per il mondo con una certa facilità senza che le autorità dello stato sinico oppongano particolare resistenza. La manovra della proprietà Berlusconi mira soltanto a procrastinare la cessione del Milan e segue la pantomima del precedente tentativo dell'impiegato thailandese Mister B, naufragata nel senso del ridicolo.

Attualmente il club rossonero appartiene ancora alla famiglia B. per la volontà unilaterale di Silvio (e della figlia Barbara alla quale è stato ritagliato un ruolo ad hoc all'interno dell'organigramma rossonero). L'assenza di una visione strategica nella gestione tecnica ed economica del Milan non può che nuocere ai suoi risultati sportivi, quindi non ci si deve dolere di questa commedia ai limiti del surreale.

lunedì 6 marzo 2017

37 anni dopo



La strage nella stazione ferroviaria di Bologna del 2 agosto 1980 rappresenta uno degli eventi più tragici della storia italiana: 85 morti e più di 200 feriti. In questi giorni la procura della stessa città ha riaperto un indagine su un cittadino, già recluso nel carcere di Terni poiché sta scontando una condanna all'ergastolo. E' utile questa azione giudiziaria, non c'è nessun altra investigazione maggiormente valida o adeguata piuttosto che ricercare la verità e la giustizia in merito ad un imputato già detenuto?

domenica 5 marzo 2017

Sant'Elia violato


Non si segnavano 5 gol in trasferta dall'ottobre 2009, l'anno del Triplete. Allora si vinse sempre contro dei rossoblu, ma genovesi. In quel tempo l'occasione fu il viatico di una stagione meravigliosa (irripetibile), al giorno d'oggi è solo una tappa percorsa verso l'Europa che conta. La squadra attuale contro le formazioni più scarse o demotivate dà il meglio di sé (al contrario degli scontri diretti contro i top team), ma alcune individualità sulle quali costruire il futuro (roseo) sussistono, e questa evidenza basta per guardare il futuro nerazzurro con sufficiente e necessario ottimismo. Forza Inter.



venerdì 3 marzo 2017

Aereo vicino




Non capita sovente che uscendo sul balcone si scorga un velivolo che transita a meno di un chilometro dalla propria figura. E' possibile che la rotta Alitalia di questo Bruxelles - Linate sia abituale, tuttavia in precedenza non l'avevo mai notata.

Da rimarcare che per atterrare allo scalo milanese, il pilota avrà dovuto compiere una bella inversione, quasi ad U.

giovedì 2 marzo 2017

Creatività napoletana



Va bene, nella regione Campania lavorano il doppio dei dipendenti pubblici della Lombardia (giusto per sconfiggere quei luoghi comuni), quasi un campano su due non paga la tassa rifiuti (ci sta, non è bello pagare le imposte), un terzo delle pensioni di invalidità sono irregolari (eccesso di zelo da parte dell'INPS?). Posso essere d'accordo su tutto, ma non mi torna il fatto che ogni 100 euro dichiarati al fisco ne risultano spesi il 32% in più: il moltiplicatore keynesiano è rivoluzionato, oppure, oltre alle caratteristiche di cui sopra, l'economia campana è afflitta da un lieve problema di elusione fiscale. 

Stadi di Roma

Se non riempi lo stadio in una sfida stracittadina semifinale di Coppa Italia quand'è che lo fai il "tutto esaurito"? La risposta è MAI, non tanto e non solo poiché la pista di atletica - eredità delle Olimpiadi del 1960 - frustra la visione della partita da qualsiasi postazione degli spalti, ma perché il clima terroristico insito nelle tifoserie opposte di Roma e Lazio disincentiva qualsivoglia partecipazione dello spettatore non ultras. Non serve un nuovo stadio ma una inedita rappresentazione del gioco del calcio. Nel progresso culturale del derby romano il nuovo stadio di Tor di Valle dei giallorossi o la ristrutturazione dell'impianto del Flaminio per i laziali costituiscono soltanto un rinnovato tassello della sempiterna speculazione edilizia della Capitale. A che servono una o più arene sportive se non vengono frequentate?

mercoledì 1 marzo 2017

Calciopoli 2

Non c'è più lo smaliziato Luciano Moggi, il direttore generale  della Juventus ora è il rassicurante Giuseppe Marotta. L'effetto sulle decisioni arbitrali tuttavia è il medesimo pre 2006: la classe arbitrale nel dubbio favorisce la Juventus e penalizza i suoi avversari. Nella semifinale di andata di Coppa Italia 2017 tra bianconeri e Napoli, il direttore di gara Paolo Valeri fischia 2 rigori netti ai gobbi mentre ne nega un altro, parimenti solare, ai partenopei. 
Le inchieste di Calciopoli mostrarono che le attenzioni (i favoritismi) riservate alla Juventus non furono casuali ma architettate da un sistema peloso di costruzione del consenso arbitrale; il club torinese finì in Serie B e subì la revoca di 2 scudetti. Nel 2017 non c'è nessuna indagine in corso che cerchi di acclarare un dolo pro Juve. Non ancora forse.

martedì 28 febbraio 2017

E' morto Leone di Lernia

Per chi è cresciuto con le canzoni di Leone di Lernia oggi è una giornata triste. LdL è stato un personaggio unico, l'originalità del suo trash era e sarà inimitabile. A suo modo è stato un artista di eccellenza del mondo dello spettacolo, attraverso le sue comparsate ovunque: da quando faceva lo sfondo dei collegamenti televisivi dallo stadio di San Siro alla presenza insostituibile di ruolo centrale nello Zoo di 105. Ci mancherà.


Il rifugio antiaereo di Milano


In piazza Grandi (a metà di corso XXII Marzo) è stato riaperto un rifugio utilizzato durante la seconda guerra mondiale affinché la popolazione potesse ripararsi dai bombardamenti. Il valore storico del restauro ha una valenza simbolica, perché settantanni circa fa sulla città di Milano venivano sganciate delle bombe, con intento decisamente poco pacifico. 


lunedì 27 febbraio 2017

Inter 1 Roma 3

La mazzata della sconfitta casalinga di ieri sera contro la Roma è sportivamente terribile. Perché spegne velleità e speranze per la conquista di un posto nell'Europa della coppa pesante. E in quanto, al netto di qualche decisione arbitrale discutibile, si tratta di una vittoria netta e giusta per i capitolini. La sbornia portata da Pioli è terminata ed ora ci vorrà l'Inter migliore per arrivare quarti o quinti in classifica, per evitare il doppio turno preliminare di EL o, peggio, una stagione senza uscire dai confini nazionali.

Mentre il Milan vinceva con il rigore a due tocchi di Bacca, ieri Perisic è stato ammonito (con calcio di punizione indiretto all'interno dei 16 metri nerazzurri) per aver alzato la palla per colpirla di testa e servire Handanovic: il gesto è stato punito in quanto giudicato antisportivo (!!). Nel frattempo alla terza squadra di Milano continuano a concedere penalty generosi mentre all'Inter ne sono stati dati a favore finora solo 2, in tutto il campionato.

La notizia è che anche la Roma si giova degli "aiutini" e della sudditanza psicologica da parte degli arbitri. L'Inter aveva patito questo tipo di ingiustizie già in occasione della sconfitta dello Juventus Stadium (allora Icardi fu fermato davanti a Buffon dopo aver approfittato di una punizione rimessa in gioco malamente dai difensori bianconeri, ai quali non è legale segnare così).

domenica 26 febbraio 2017

Bacca e l'auto-assist

Oggi il Milan ha vinto segnando il rigore decisivo con una modalità innovativa; Bacca ha calciato in porta toccando il pallone con entrambi i piedi, tattica contraria al regolamento del gioco del calcio ma che l'arbitro, i giudici di porta, i guardialinee e il quarto uomo della partita odierna dei rossoneri contro il Sassuolo NON si sono sentiti di annullare. I 6 direttori di gara hanno avuto il garbo di non rovinare l'ultima partita dei biretrocessi con Berlusconi presidente (da settimana prossima rivestirà l'inedito ruolo di rappresentante onorario di se stesso, visto che in realtà cede la sua società sportiva ad alcune limpide società off-shore dalla dubbia natura fiscale e giuridica).

venerdì 24 febbraio 2017

Calcio femminile

La Fondazione Cannavò in collaborazione con la FIGC ha deciso di occupare alcune pagine del quotidiano rosa per promuovere il calcio femminile. L'immagine di questa fanciulla con gli scarpini al collo e la frase "Voglio uscire coi tacchetti" sembra un messaggio più sessista di quanto l'iniziativa si vorrebbe prefiggere. L'arretratezza culturale che in Italia affligge il calcio, conferendo alla versione femminile del calcio un posto di terza classe, non si vince con questi clichè antiquati: finché i club della serie A maschile non avranno formazioni agonistiche dedicate alle donne nessuna pubblicità progresso riuscirà a promuovere il calcio del sesso debole. 

Album Panini calciatori

La raccolta Panini versione 2016/17 si compone di 745 figurine base. Poi da marzo a € 7,90 si può comprare l'aggiornamento (che integra le evoluzioni del calciomercato). In più ci sono alcune "figu" acquistabili solo in abbinamento alla Gazzetta dello Sport (una modalità antipatica di fare cassa). 

Ogni pacchetto costa 70 centesimi e contiene 6 esemplari della collezione. Le squadre coperte sono solo quelle di Serie A e B (la Lega Pro è presente solo con alcune note informative).

Considerando che le rose delle squadre hanno più di 25 calciatori e che la sessione invernale del mercato trasferimenti ha apportato numerose modifiche, l'album - quando a dicembre è uscito - era già vecchio. O incompleto.


E' un peccato che un gioco così antico venga superato dai tempi, la Panini però qualche responsabilità nella storica disaffezione alle figurine. Le 2 pagine dedicate a ciascuna compagine di Serie A, per esempio, potevano essere strutturate meglio, in particolare la seconda con un'accozzaglia di figurine accatastate in modalità disordinata tra allenatore, foto della squadra e scudetto, quest'ultimo che meriterebbe una collocazione più dignitosa essendo il fulcro del gioco. 

La grafica dei calciatori invece è arricchita da numero di casacca, ruolo, nazionalità, dati antropometrici ed anagrafici. Sul retro di ciascuna di esse è presente una domanda quiz, con la risposta al contrario così da verificare subito la bontà della risposta.

mercoledì 22 febbraio 2017

Disgustorama

La favoletta della genuina società di quinta serie che gioca gli ottavi di finale di FA Cup contro l'Arsenal non è mai esistita. Il secondo portiere del Sutton, che ha ospitato i londinesi perdendo l'incontro per 2 a 0, ha 45 anni e pesa 110 kg. Verso la fine del secondo tempo, avendo il Sutton esaurito le sostituzioni, ha pensato bene di addentare un panino. Solo che questo evento era quotato 8 a 1 da una società di scommesse sponsor della sua squadra. Preso con le mani nella marmellata, il portiere ha chiesto ed ottenuto la rescissione del contratto. Disgustorama.

martedì 21 febbraio 2017

Ascia

Con uno sconto del 67% sul prezzo di listino, SOLO PER OGGI su Amazon si può acquistare questa stilosa accetta gigante. Escludendo chi utilizza la comodità del commercio elettronico per reperire un'insostituibile attrezzo da taglio per eliminare un conoscente poco simpatico, che cosa se ne fa una persona normale di una mannaia?

Zeman

fonte
E' l'uomo dei miracoli, delle resurrezioni, ma è anche il protagonista dei suoi tracolli, più o meno inaspettati. E' per codesto motivo, che quest'uomo viene amato (oppure egli stesso medesimo  alternativamente viene amato). Zeman è Zeman, e senza di lui il mondo del calcio sarebbe peggiore.

lunedì 20 febbraio 2017

domenica 19 febbraio 2017

E alla fine arriva Gabigol

video
In una partita vischiosa da portare a casa, il gol decisivo lo porta a casa Gabriel Barbosa, con la sua prima rete in maglia nerazzurra (a causa della quale si fa ammonire per l'esultanza, com'è nelle corde del personaggio). Lui che non segnava da luglio '16. Sostituendo quel Palacio che nel primo tempo, da posizione analoga, aveva sparato alle stelle. Una segnatura a porta di fatto sguarnita, pur decisiva la sua, che non rende merito fittizio ai 30 milioni del suo acquisto, ma fa classifica, l'elemento però a tutti gli effetti più importante nell'economia del risultato.
Handanovic decisivo nel finale, questa sì che non è una novità. Nell'ultimo quarto d'ora Mr. Pioli osa e ha ragione: il coraggio è una dote che non deve difettare a chi esercita il mestiere di allenatore.

Baggio ad Amatrice



Come Roberto Baggio c'è solo Roberto Baggio. L'ex calciatore ieri ha deciso di festeggiare il suo cinquantesimo compleanno andando ad incontrare gli sfortunati abitanti delle zone del centro Italia colpite dai recenti terremoti.

venerdì 17 febbraio 2017

Cheating all'Isola dei Famosi?

video
C'è un possibile truffa perpetrata da ignoti nei confronti dei produttori del reality show "L'Isola dei Famosi" 2017: hanno mandato in Honduras la nonna di Samatha De Grenet e nei primi 18 giorni non si sono ancora accorti del clamoroso scambio di persona?



Il Pescara da Guinness

Zeman è tornato ad allenare in Italia, in quel Pescara che aveva portato in Serie A nella stagione 2011/12: allora però in rosa poteva contare su 3 futuri campioni come Immobile, Insigne e Verratti. Ora ha preso una squadra all'ultimo posto del campionato che ha fatto 6 punti in 24 partite (più i 3 punti a tavolino della vittoria all'andata contro il Sassuolo, decretati per un giocatore tesserato irregolarmente da parte degli emiliani).

Il Pescara guidato finora da Oddo ha subito 57 gol segnandone 19 (calcolando i risultati sul campo): fanno 2,4 rete concesse a partita. Con l'allenatore boemo e il suo 4-3-3 questa media può tranquillamente raddoppiare e gli abruzzesi potranno battere qualsiasi record negativo. Lo spettacolo sarà garantito, per gli avversari.

Festa del gatto


In occasione della giornata che celebra i gatti, stasera tutti dovremo mangiare il coniglio.

giovedì 16 febbraio 2017

Esotismo


Grazie (o per colpa) di uno sponsor, in piazza Duomo a Milano sono state piantate palme e banani. Tra tutti gli alberi che potevano essere installati certamente sono stati scelti quelli più originali. L'obiettivo centrato è quello di far parlare del finanziatore, quella Starbucks che aprirà a breve la sua prima caffetteria in territorio italiano.

martedì 14 febbraio 2017

FP


Il fair play non è obbligatorio, rispettarne i dettami denota tuttavia quella dignità che non si può comprare al calciomercato. L'infrazione forse più clamorosa a questa regola non scritta del giuoco del calcio si è verificata nell'edizione 1989/90 della Coppa Italia: l'atalantino Stromberg mette la palla in fallo laterale per consentire i soccorsi al povero Borgonovo, il Milan non restituisce il pallone agli avversari e nell'azione immediatamente successiva l'arbitro fischia un rigore a favore dei rossoneri: che Franco Baresi realizza.

Era un Milan già berlusconiano, con Arrigo Sacchi in panchina. Il quale tempo dopo si vergognò dell'episodio decisivo che portò al passaggio del turno la sua squadra.

lunedì 13 febbraio 2017

La stampa amica


In condizioni normali, uno che in una settimana prende 7 gol (in casa), perde sempre tra le mura amiche una partita che gioca in doppia superiorità numerica e poi la domenica successiva prende 3 gol in rimonta negli ultimi 10 minuti viene immediatamente cacciato. 
Ma ci sono delle eccezioni che confermano la regola. Roberto Donadoni ha sempre avuto un occhio di riguardo, anche da calciatore. Sicchè l'allenatore del Bologna non è stato sollevato dall'incarico, avendo un discreto modo di porsi nelle conferenze stampa e nelle uscite pubbliche. 
Si fosse chiamato Walter di nome e Mazzarri di cognome, in queste ore starebbe al parchetto a godersi il sole e l'aria pulita. Mentre gli ex tifosi lo sbeffeggiano. 

giovedì 9 febbraio 2017

Kiss me Licia



La popolare presentatrice Licia Colò ha acquistato dei granchi vivi in un ipermercato e li ha liberati in mare. Ella ha così scoperto - amaramente - che gli animali, prima di diventare cibo per gli umani, sono vivi. 

L'eroica Licia li ha poi liberati in mare. 

Che poi non è neppure geniale introdurre in un ecosistema speci non autoctone.



mercoledì 8 febbraio 2017

B



Secondo gazzetta.it l'incontro odierno è valevole per la Serie B.

Non ancora, o non così presto. Almeno per il Bologna.

lunedì 6 febbraio 2017

Il fenomeno Rovazzi

video
Se Fabio Rovazzi è riuscito a contagiare anche dei musicisti seri (l'orchestra Gaga Symphony), è necessario non catalogare la sua non-musica come semplice "vuoto pneumatico". Il suo successo non afferisce soltanto i bambini di 5 anni.

Nel suo secondo e ultimo video (già a 90 milioni di visualizzazioni su YouTube), c'è la partecipazione di Fabio De Luigi, attore che non ha certo bisogno di visibilità mediatica.

Altro incendio in raffineria


C'è un motivo percui gli impianti industriali di raffinazione dei petroli esistono e solitamente sono collocati in aree poco urbanizzate. Perché, ed è fisiologico quanto sgradevole, se succede qualcosa, tipo un incendio, i fumi tossici ammorbano un numero di persone inferiore rispetto a luoghi affollati come le città.

Sannazzaro de' Burgondi è un comune di 6000 abitanti della provincia di Pavia e si trova pochi chilometri sopra al fiume Po. Un luogo "ideale" per ospitare uno stabilimento dove si lavora il greggio. In rete alcun webeti ne chiedono la chiusura invocandone la pericolosità. Anche loro usano il carburante di origine fossile per muovere la propria autovettura e pure la tastiera che usano per scrivere che la raffineria va immediatamente chiusa è stata prodotta con derivati del petrolio. E' il paradosso dell'ecologismo in cui il progresso produce in maniera patologico quell'inquinamento alla base della normale vita quotidiana.



Nuovo incendio nella raffineria Eni del Pavese, è il secondo in poco più di due mesi

L'incendio nell'impianto di Sannazzaro è stato domato. L'area interessata è l'Isola 7, nella parte vecchia dello stabilimento dove si lavora il greggio

domenica 5 febbraio 2017

Juventus Inter 05/02/16

Che fare punti stasera allo Juventus Stadium sia un'impresa lo si capisce già con il buonsenso. I bianconeri, che si avviano a vincere il sesto titolo consecutivo, sono attrezzati per far bene anche in Europa. Nella Serie A trovano talvolta gli avversari che si scansano a causa del divario tecnico tra la sua rosa e quelle delle altre squadre.

Tentare non nuoce però. Mr. Pioli sfodera per l'occasione una difesa a 3 con un centrocampo muscolare e sole 2 punte davanti. Chissà quanto l'argine reggerà.

Le quote delle scommesse sulla partita non lasciano spazi a dubbi sulla vittoria della compagine torinese: 1,60. Il pareggio è a 4 e il segno 2 addirittura a 6. Tradotto in percentuali: Juve vincente al 60% e 20% circa ciascuno per gli altri risultati.

Intanto il Milan perde la quarta gara consecutiva (5 punti nelle ultime 7 partite di campionato, non una striscia entusiasmante) e questa è già una buona notizia per questo fine settimana.

venerdì 3 febbraio 2017

Coincidenze

Mi sbagliavo. Il sindaco di Roma Virginia Raggi non lavora negli interessi commerciali della Casaleggio srl, e per questo motivo verrà scaricata. Tramite plebiscito on line sarà a breve sancito da qualche centinaia di cittadini capitolini iscritti al sacro blog, che risponderanno alla chiamata dei prossimi giorni, ma senza preavviso (così da limitare la partecipazione al voto).

L'avvocato Raggi, già legale nello studio che difendeva il "cattivone" Cesare Previti, due anni fa era riuscita a lavorare grazie alla rete pentastellata ottenendo una consulenza a Civitavecchia, comune governato dai grillini.

L'ultima stilettata all'onta di Onestà degli immacolati grullini sono alcune polizze vita che tal Romeo ha intestato inserendo quali beneficiari diversi esponenti romani del M5$. Nel gennaio 2016, 6 mesi prima della vittoria elettorale e dell'ascesa della Raggi al Campidoglio. Curiosamente propria la sindaca è uno degli intestatari e, sempre per una coincidenza, questo Romeo è stato da lei stessa promosso con gratifica economica triplicata.

Va ricordato che il precedente sindaco della Capitale, Ignazio Marino, venne sfiduciato e dimesso per questioni di poco conto rispetto a questi "affari" della Raggi: una Panda con permesso irregolare e qualche scontrino di cui non avrebbe avuto diritto a richiedere il rimborso.



giovedì 2 febbraio 2017

Strawberry


Queste fragole, a febbraio e che pesano 60 grammi cadauna. A 4 euro il chilo. Provenienza Spagna. Al Carrefour di Assago.

Sono buone, un po' aspre ma in questa stagione di pre-primizie è il massimo che si può pretendere.