venerdì 30 dicembre 2016

Roditore defunto

Gli è andato a fuoco il tetto della casa; l'incendio ha causato la morte del criceto della famiglia. Per questa famiglia di Cassano d'Adda il prossimo Capodanno sarà celebrato mestamente.

giovedì 29 dicembre 2016

Scie chimiche terrestri


A Roccaraso (in provincia de L'Aquila) ci sono le scie chimiche e non le fanno in cielo (per non farsi sgamare?) ma sulla neve. Aspetto con ansia (e commiserazione) la seconda puntata. Grillini che vanno in vacanza e che non arretrano di fronte a codesti crimini contro l'umanità?

sabato 24 dicembre 2016

Amazon


Sarà pure un poco retorico (ma non lo è perché si tratta di un'assistenza cordiale, efficiente e soprattutto REALE, il pomeriggio di sabato della Vigilia di Natale) ma questo Amazon ci sa fare. L'unica pecca è forse l'umiltà, ma il titolo di "azienda più attenta al cliente del mondo", con questo Servizio Clienti, è un'ambizione ampiamente perseguibile.

----Messaggio originale----
Da: "Amazon.it"
Data: 24/12/2016 16.29
A:
Ogg: Il suo quesito ad Amazon.it


Amazon.it
.it
Servizio Clienti Amazon.it
Gentile Fcoraz,

Mi dispiace per quanto accaduto con il tuo ordine numero 403-, e tal proposito ti confermo che in seguito alla nostra piacevole conversazione avvenuta in chat, ho richiesto il rientro al mittente del suddetto ordine.

Ti informo inoltre che ho provveduto al rimborso di EUR xx.xx. tramite Buono Regalo. Il saldo del Buono Regalo sarà disponibile entro 1 giorno lavorativo.

Puoi controllare il saldo del tuo Buono Regalo in qualsiasi momento cliccando sul seguente link:

https://www.amazon.it/gp/css/gc/balance/

Spero di averti aiutato e colgo l'occasione per augurarti una buona serata e buone feste.

A presto su Amazon.it

Cordialmente,

Simone A.
Amazon.it
L'azienda più attenta al cliente del mondo.

venerdì 23 dicembre 2016

A Doha vincono


Che schifo. L'unica utilità storica della Juventus è quella di battere il Milan. Con il primo posto incontrastato in campionato e l'acquisizione degli ottavi di Champions da testa di serie, oggi partiva favorita. E ha perso malamente (ai rigori) consegnando un titulo al Milan. La Rub?entus è una squadra veramente deprecabile, quasi quanto i biretrocessi.

JUVENTUS
18' 1T G. ChielliniC. Marchisio (Rig.)G. Higuaín (Rig.)S. Khedira (Rig.)
4
MILAN
38' 1T G. BonaventuraG. Bonaventura (Rig.)J. Kucka (Rig.). Suso (Rig.)M. Pasalic (Rig.)
5
17:30
1
 
3
 
 
6
8
 
5
 
9
8
5
 
 
 
 
2
 


Don spregiudicato


La virtù del celibato stava un po' stretta a un prete padovano, almeno secondo le accuse di questa donna; lo ha denunciato perché, oltre ad "approfittare" sessualmente di lei, la costringeva anche a prostituirsi. Qualora fosse condannato, la carriera di sacerdote di questo ministro del culto potrebbe interrompersi essendo il suo comportamento incompatibile con gli uffici religiosi percui è stato preposto. O forse, come succede spesso nelle logiche innocentiste e irresponsabili della Santa Romana Chiesa, verrà trasferito altrove.


giovedì 22 dicembre 2016

Cucù

Voglio un orologio a cucù quale cadeau natalizio; ho trovato questo bel modello che costa solo 320 euro. Ha anche il vantaggio di rompere i maroni ogni mezz'ora.

Noto una piccola pecca: l'oggetto andrebbe venduto in abbinamento ad un camino del quale alimentare il fuoco e fungere da utile combustibile fossile il giorno dopo averlo ricevuto.


martedì 20 dicembre 2016

Strage di Natale


Della follia omicida che ieri sera ha insanguinato un mercatino natalizio di Berlino ciò che sconvolge ulteriormente è la modalità di esecuzione della carneficina. Un camion lanciato contro la folla è un atto terroristico NON prevenibile con le attività investigative e di prevenzione operabili dalle forze di polizia.

Chiunque (o quasi) può rubare e guidare un mezzo pesante, che diventa uno strumento di morte potenziale alla portata di qualunque cittadino disturbato mentalmente. Questa verità porta alla desolazione di una civiltà chiamata a combattere una guerra contro il terrorismo avendo armi spuntate o comunque insufficienti ad arginare la piaga del martirio kamikaze.



Berlino, fermato pachistano. Teste di cuoio in campo profughi Indagini sull'attacco con un camion al mercatino: 12 morti 

Tir polacco partito dall'Italia, il terrorista ha ucciso il camionista e dirottato il mezzo


lunedì 19 dicembre 2016

Pioli e Jojo


Ci sta che un fuoriclasse sia deluso dal fatto che la sua squadra di club non lo faccia giocare mai. Sussiste inoltre, e non è secondario, l'evenienza percui Stevan Jovetic non sia mai stato tra le prime scelte degli ultimi numerosi allenatori che lo hanno potuto schierare (si legga Manchester City e Inter, dal 2013 in poi). E un motivo ci sarà pure, poiché il suo ingaggio e il suo cartellino non rappresentano costi secondari anche in società disposte a spendere.

Jojo ora si lamenta perchè non viene mai impiegato e - tramite il suo procuratore - chiede la cessione nella prossima sessione invernale del calciomercato.

Ne ha ben donde, le volte che è stato impiegato nella propria nazionale (il Montenegro) ha spesso segnato, sintomo di una valida condizione fisica, ritenuta insufficiente all'Inter dove ha visto il campo per complessivi 84 minuti (diluiti in 5 gare di campionato).

Desaparecidos come lui all'Inter ci sono pure Gabriel Barbosa (ben 24 minuti campo) e Geoffrey Kondogbia (nella seconda stagione in nerazzurro 523 minuti giocati in 8 presenze): c'è un problema, GROSSO, nei capitali cinesi che sono stati investiti. Non si edificano grandi fortune sportive sperperando questi capitali, anzi si gettano alle ortiche cospicue opportunità di successo.

Ieri Perisic si è divorato 3 palle gol dinanzi al portiere del Sassuolo Consigli; Jovetic e Gabigol avrebbero potuto fare di meglio? E' stato all'allenatore timido Pioli a cogitarne l'esclusione, quantunque i 3 punti conquistati annacquino la potenziale totalità dei commenti critici nei suoi confronti.



INTERINTER

Inter, rabbia Jovetic contro Icardi: la frattura è insanabile

Secondo l'agente del montenegrino la formazione la farebbero i giocatori e il riferimento è al capitano. Ma al di là delle accuse tra JoJo e la società la rottura è totale. E a gennaio finirà sul mercato

domenica 18 dicembre 2016

Sassuolo Inter


Antonio "Latoccopiano" Candreva decide la sfida del Mapei Stadium di Reggio Emilia con uno dei suoi proverbiali siluri nel sette, scagliato ai limiti dell'area piccola; il punteggio sta stretto ai nerazzurri che, di fronte ad un Sassuolo decimato dagli infortuni, avrebbero dovuto (e potuto) chiudere il conto ben prima del 94°. Senza il corredo della proverbiale sofferenza che affligge chi tifa per l'Inter.

La vittoria in trasferta mancava dal 21 settembre, quasi 3 mesi fa, e questo è già un piccolo miracolo della gestione flebile di Pioli. Fra 3 giorni in casa contro la Lazio la truppa interista sarà chiamata a confermare questo piccolo buon momento a livello di risultati positivi, compito reso più complicato dalla contemporanea assenza per squalifica dei due mediani Joao Mario e Felipe Melo.

In 8 giorni il distacco dagli odiosi milanisti si è (quasi) dimezzato e la strada della redenzione sportiva va nuovamente asfaltata al fine di pervenire ad una posizione di classifica maggiormente dignitosa prima della sosta natalizia. Alé.


sabato 17 dicembre 2016

Zitta Agnesi

Il pastificio Agnesi ha chiuso lo stabilimento di produzione di Imperia per trasferirlo a Fossano, in provincia di Cuneo. Lasciando a casa una quarantina di persone: Agnesi produce una pasta che affama le famiglie di questi lavoratori colpiti dalla perdita dei relativi posti di lavoro.

E a poco serve la comunicazione pubblicitaria percui ora il nuovo sito di fabbricazione è dotato di "moderni impianti e nuove tecnologie". In particolare dove si aggiunge che è ubicato a pochi chilometri: s'intendono 2 ore di viaggio. Un'azienda ha la libertà imprenditoriale di gestire come crede la propria manodopera, ciononostante dovrebbe serbare il dovere morale di non prendere in giro maestranze (e consumatori).

Imperia orfana di Pasta Agnesi, chiude il primo pastificio aperto in Italia nel 1824 Le battaglie sindacali hanno soltanto ritardato di qualche anno la chiusura dello stabilimento. Il Gruppo aveva già annunciato da tempo la volontà di spostare la produzione a Cuneo, negli stabilimenti Colussi






venerdì 16 dicembre 2016

Diversamente onesti


A Roma la sindaca eletta la scorsa primavera appartiene al MoVimento 5 $telle; il partito di Grillo è quello che gridava "Onestà Onestà" e chiedeva dimissioni a raffica per tutte le giunte e tutti i governi in cui qualcuno dei suoi componenti era stato raggiunto anche solo da un avviso di garanzia.

Che i pentastellati finalmente con responsabilità politiche e amministrative fossero lo spot migliore per mostrare la loro impreparazione è sempre stato fuori di dubbio. Nella capitale però il M5$ sta superando ogni più pessimistica previsione sulla sua incapacità a gestire la cosa pubblica.

Sono solo di qualche giorno fa le dimissioni dell'assessore Muraro, altra fedelissima della Raggi, oltre a innumerevoli altre figuracce che fanno sembrare il sindaco precedente una specie di santo in terra. E non era facile dover rimpiangere Ignazio Marino.




Campidoglio: arrestato Raffaele Marra, fedelissimo della sindaca Raggi





Raffaele Marra, ex vice capo di gabinetto del Campidoglio e ora alla guida del Dipartimento Personale del Comune di Roma, considerato il braccio destro della sindaca M5S Virginia Raggi, è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Roma con l'accusa di corruzione. Ag

giovedì 15 dicembre 2016

Il futuro della GDO


La Coop ha aperto a Milano Bicocca il prototipo del supermercato del futuro, nato dall'esperienza ad Expo 2015 dove la più grande catena italiana della grande distribuzione aveva presentato al pubblico la sua avveniristica "invenzione".

Mi spiace che la Coop non abbia compreso come il futuro del grande magazzino sia la sua scomparsa. I prezzi dei prodotti dei punti vendita sono gravati di un ricarico del 40%, se fossero consegnati direttamente al domicilio del consumatore (come fa a Milano e provincia Amazon con il servizio Prime Now), i costi della gestione degli scaffali - inutilmente pagati dal cliente finale - diminuirebbero l'importo della sua spesa, a parità di carrello comprato.

L'acquisto da smartphone senza passare dalla cassa fisica e dalla superficie di vendita, oltre che alle tasche del consumatore, porterebbe beneficio pure all'occupazione dei lavoratori del commercio: una cassiera in 6 ore di turno serve mediamente almeno una sessantina di clienti (senza conteggiare le insegne come Esselunga e il suo Pronto Spesa dove il suo ruolo viene di fatto eliminato). Nello stesso tempo il fattorino che ti porta la spesa a casa serve meno della metà dei clienti.


mercoledì 14 dicembre 2016

Vaccinazioni antimeningococco

La Regione Lombardia ha deciso: somministrerà il vaccino contro la meningite agli adulti che ne richiederanno l'inoculazione. I casi di morte provocati da questa malattia nell'ultimo periodo (anche la Toscana ha registrato lutti per la stessa malattia) non sono da trascurare, in assenza di immunoprofilassi di massa il rischio è l'epidemia. Il costo della protezione si dovrebbe aggirare sui 30 euro, ben spesi direi.

martedì 13 dicembre 2016

Verace?

La pizza vegana non esiste perché la mozzarella prodotta senza latte bovino è un altro alimento che non meriterebbe neanche questa denominazione. I ristoratori, dato che la moda del cibo senza ingredienti di origine animale ha un notevole seguito, si devono adeguare a questa nuova tendenza alimentare e pertanto cucinano queste pietanze che accontentano anche i palati dei paladini vegan. Agli onnivori questa preparazione è al limite una consumazione da provare una volta nella vita per poter affermare con serenità "Mangiala te quella roba lì".

XVI giornata


Fortunatamente al Milan i rigori li fanno tirare al talentino Niang, lo specialista che in carriera ha sbagliato 4 tiri dal dischetto su 7 tentativi. Ieri sera se i rossoneri si fossero portati in vantaggio, sarebbe stata un'altra partita, con una probabile vittoria dei rossoneri: il secondo posto in solitaria, dietro l'irraggiungibile Juventus, è così un'ipotesi scongiurata.

I cuggini hanno 8 punti di vantaggio sull'Inter, un abisso superabile con il termine della buona sorte milanista (e il penalty sbagliato è un buon indizio rispetto all'inversione di rotta della dea bendata) e il raggiungimento di una continuità di risultati per i nerazzurri guidati da Stefano Pioli.

Sabato pomeriggio il Milan giocherà in casa contro l'Atalanta (che nell'ultima giornata di campionato ha subito un mezzo furto perdendo a Bergamo contro l'Udinese), mentre all'ora di pranzo del giorno successivo noi saremo ospiti del Sassuolo, contro cui abbiamo una tradizione agrodolce: domenica sapremo quindi quanto i biretrocessi saranno raggiungibili.


lunedì 12 dicembre 2016

#31

Sì nel calcio moderno non ci sono più le bandiere. Sergione Pellissier da Fénis gioca nel Chievo Verona da 14 anni con il quale ieri a Palermo ha segnato il gol in campionato numero 100, applaudito pure dal pubblico rosanero sconfitto anche grazie alla rete del giocatore valdostano.

Brozo Brozo

Vittoria per due a zero contro il Genoa per la quarta vittoria casalinga consecutiva (la sesta considerando Southampton e Sparta Praga nella sciagurata avventura europea). Con 3 tiri in porta però, la doppietta di Brozovic e la traversa di Candreva. Con il primo gol del croato ai limiti del regolamento per la sua assegnazione e un rigore non concesso ai rossoblu. In tempo di crisi tutto fa brodo, ma la strada per raggiungere una buona continuità di risultati è ancora irta.

mercoledì 7 dicembre 2016

Inter - Sparta


A Sky ci vedono bene e domani sera trasmetteranno in chiaro (sul canale 8 del digitale terrestre) l'ultima partita dell'Inter del suo girone miserrimo in Europa League. Non potevano prevedere che nelle 5 gare precedenti i nerazzurri avrebbero accumulato solo 3 punti e la relativa eliminazione, ritenendo che il match di domani a San Siro potesse essere decisivo per la sua qualificazione.

A Santa Giulia in Rogoredo, nel quartier generale italiano di Sky, oltre a TV8 la società di Murdoch detiene in chiaro altri 2 canali: Cielo e SkyTG24. Una simile concentrazione di emittenza mediatica, associata al monopolio della parabola, non ha vaccinato l'esperta proprietà targata Murdoch dalla tipica caratteristica interista: la pazzia.


lunedì 5 dicembre 2016

Però


L'ISIS ci da qualche lezione di "civiltà". Pochine visto il carattere violento, terrorista e liberticida di questo Stato dove i diritti civili più elementari sono inesistenti. Lì però si è attuata una sorta di omologazione dei ruoli dell'uomo e della donna, peccato che la raggiunta parità sessuale sia arrivata nella funzione non-pacifista del cruento combattentimento.

PROCURA DI MILANO

Da casalinga madre di tre figli a combattente dell’Isis in Siria



Confusioni


Quante volte un guidatore invece che prendere la discesa dell'autorimessa sbaglia e imbocca le scale di accesso alla metropolitana. Che poi a Torino c'è una sola linea sotterranea ed è facile sbagliarsi. Adesso solo perché guidava un SUV e l'autista era una donna tutti a criticare. Manco avesse parcheggiato sui binari ferroviari della stazione, senza pagare la regolare tariffa di sosta. In ogni caso la pilota non ha neanche guidato fino al mezzanino, si è bloccata quasi subito.

NO 59,1%


Respingendo la riforma costituzionale targata Boschi, la maggioranza degli italiani ha fatto come quei mariti che si tagliano i maroni pensando di far dispetto alle mogli.

Il voto NO ha avuto certamente una motivazione politica: ha prevalso più la critica verso il governo Renzi che la volontà di ammodernare l'assetto istituzionale depotenziando il Senato della Repubblica per rottamare il bicameralismo perfetto, che di fatto blocca l'azione del Parlamento stesso.

Nel convincere l'elettorato è risultata sterile pure la motivazione anti-casta della riduzione dei costi della politica e della soppressione del CNEL (Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro), a meno che non vi sia stata un latente innamoramento per codesta inutile istituzione, di cui l'italiano medio ignorava l'esistenza e i suoi compiti fino ad un mese fa.

Gli schieramenti a favore del NO sono risultati maggioritari, sicché il Presidente del Consiglio ne ha preso atto rassegnando le dimissioni già questa notte. I vari Salvini, Grillo, Meloni e Berlusconi (l'accozzaglia eterogenea che ha affossato il referendum) ora ha tutto il tempo di organizzare la campagna elettorale assistendo nel contempo allo sfacelo tipico e tradizionale del prossimo governo tecnico: i danni arrecati al Paese dai vari Mario Monti della situazione sono e saranno incalcolabili.

domenica 4 dicembre 2016

Vendeva cinture e calzini


Se il difensore tedesco della Roma Antonio Rüdiger apostrofato così non avesse avuto la madre originaria della Sierra Leone, le parole del bosniaco Senad Lulić non avrebbero avuto alcun eco mediatico. Le ha rivolte ad una persona di colore e nell'opinione pubblica è scattata in automatico l'accusa di razzismo.

Il giocatore della Lazio poteva essere più delicato (o perspicace), ma da qui scomodare la discriminazione per un'affermazione al limite poco brillante... I calciatori sono obbligati per contratto a rilasciare dichiarazioni alla stampa. Considerando che esercitano una professione ben remunerata potrebbero stare più attenti alle interviste che rilasciano, da qui a invocare l'odio o la xenofobia è totalmente irrazionale.


LAZIOIL CASO

Lulic, parole razziste: "Rüdiger? Vendeva cinture e calzini ora fa il fenomeno..."

Il difensore giallorosso alla vigilia del match aveva detto della Lazio: "Non conosco il loro club, tantomeno il loro allenatore ”