mercoledì 30 novembre 2016

Lapo


Essere ricchi non basta per non poter essere pirla. Il caso di Lapo Elkann è emblematico per definirlo la pecora nera della famiglia Agnelli. Questo nipote dell'Avvocato ha simulato il suo sequestro di persona per ottenere un riscatto che finanziasse la sua trasferta a New York a base di trans e cocaina. Gli agenti della polizia non hanno apprezzato il gesto e il rampollo dovrà affrontare un processo con l'accusa di falsa denuncia.

Lapo Elkann ha simulato sequestro: arrestato a New York

Il nipote di Gianni Agnelli e fratello di John è stato poi rilasciato ma dovrà comparire in tribunale con l'accusa di falsa denuncia. 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.