domenica 21 febbraio 2016

Post Inter-Samp


Mentre forse la Roma è riuscita a liberarsi di Totti (dopo 24 anni di professionismo intervallati dallo scudetto vinto con Capello in panchina), l'Internazionale celebra il ritorno alla vittoria. Ma l'avversario doriano è la squadra attualmente meno in forma della Serie A, da cui rischia seriamente di allontanarsi se mister Montella non riesce ad inventarsi qualcosa di meglio di quello sta facendo. Il suo predecessore Walter Zenga è stato esonerato per molto meno (dopo una sconfitta contro la Fiorentina a quel tempo capolista). Certo il tecnico di Pomigliano d'Arco ci ha messo nel suo schierando una serie di rifiuti provenienti da Milano, tra i quali spicca l'ex capitano nerazzurro Andrea Ranocchia che da quando è passato alla Samp ha sempre giocato titolare (e questo è un mistero ontologico di difficile risoluzione).

Il primo gol di D'Ambrosio rappresenta la sintesi delle condizioni approssimative della squadra blucerchiata: il terzino ex torinista si trovava da solo a tu per tu con Viviano, e il giocatore più prossimo non era neppure della Samp. Poi c'era pure un rigore solare non fischiato per un bagher dello stesso difensore nerazzurro sull'1 a 0 ma anche 2 posizioni di non-fuorigioco sanzionate come irregolari.

A fine partita il redivivo Felipe Melo si è lamentato della diversità di trattamento sanzionatorio a cui NON sarebbero sottoposti i giocatori di altre squadre: si riferiva ai cartellini rossi non mostrati ai bianconeri in BOL-JUV che avrebbero prodotto squalifiche per la gara tra Juventus e Inter che si terrà nella prossima giornata di campionato. E' noto lo storico atteggiamento benevolo degli arbitri verso la squadra di Torino, che non per caso ha vinto tanto in Italia e nel contempo ha alzato una sola Coppa dei Campioni (non considerando la vergognosa vittoria festeggiata nel 1985 allo stadio Heysel di Bruxelles).


Roma, Spalletti rimanda a casa Totti dal ritiro dopo le dichiarazioni di ieri

Convocato dopo colazione dal tecnico, gli è stato comunicato che non sarebbe stato a disposizione per la partita col Palermo. Compagni increduli

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.