lunedì 16 novembre 2015

Pantani e PM annoiati


E' possibile (o certo) che l'Antimafia felsinea abbia sotto la propria sfera di indagine fenomeni delittuosamente più gravi della "squalifica" di un famoso ciclista risalente a 16 anni fa. Ma si tratta di inchieste meno popolari e maggiormente pericolose, sicché bisogna comprendere anche le motivazioni dei limiti di questa pavida magistratura inquirente. L'obbligo dell'azione penale, responsabilmente e soggettivamente dichiarata, infine legittimata (con la separazione delle carriere di giudici e pubblici ministeri), appare la soluzione futuribile più civile e concreta. Avendone in seno la volontà politica.

CICLISMOESCLUSIVA

Pantani, su Campiglio '99 adesso indaga l'Antimafia

La Direzione distrettuale di Bologna ha avuto gli atti di indagine da Forlì




Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.