mercoledì 21 ottobre 2015

Pistorius


Tre anni fa ha ammazzato più o meno volontariamente la fidanzata e ora sta espiando la relativa pena. Dopo un anno di carcere, sarà costretto agli arresti domiciliari presso la villa dello zio, fino al 2019. Il messaggio che passa dalla giustizia sudafricana è che non è poi così grave sparare alla partner, quando si è ricchi e si possono ingaggiare bravi avvocati.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.