mercoledì 21 ottobre 2015

Ca de l'orèggia


Quel padiglione auricolare è un citofono "analogico" degli Anni Trenta. 

Si tratta di un bizzarro citofono (1930, uno dei primi in Italia), ora non più attivo, che funzionava grazie alla trasmissione diretta del suono attraverso un canale interno all'edificio. Il gigantesco orecchio marmoreo, con tanto di timpani, staffa e martelletto, decora, in un raffinato gioco metaforico, l'apertura del condotto che metteva in comunicazione la portineria con l'esterno. (fonte) 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.