mercoledì 28 ottobre 2015

Bologna 0 Inter 1


Con un gol del redivivo Icardi l'Inter passa a Bologna e torna alla vittoria che mancava dal 23 settembre. Ma c'è poco da rallegrarsi se non del risultato. Solo 2 tiri nello specchio della porta in 97 minuti di partita in casa della squadra penultima in classifica e una segnatura arrivata grazie ad una monumentale doppia cappella difensiva dei felsinei. I nerazzurri hanno incominciato a giocare, si fa per dire, una volta rimasti in 10 al 60° per la fiscale seconda ammonizione a Felipe Melo. Era già successo sabato a Palermo benché in quella occasione non siano arrivati i 3 punti. Nei minuti di recupero una prodezza di Handanovic ha negato il pareggio ai rossoblu che con la conclusione (sciagurata) di Destro avrebbero forse anche meritato il punto. Dopo le prime 10 giornate di campionato il progetto di gioco di Mancini è di là da venire; l'Inter domina, ma solo nella propria metà campo (!!). Quando attacca è lenta e prevedibile, le conclusioni da rete diventano quindi una merce rara. Sabato sera arriverà a San Siro la Roma di Garcia e se non si invertirà la bussola della manovra involuta si rischia un'altra figuraccia come nell'1 a 4 subito dalla Fiorentina.



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.