lunedì 14 settembre 2015

Inter 1 Milan 0 (Guarin)


Si vince il derby con fatica ma si vince. Avevo pronosticato una vittoria più facile ma l'imprevedibilità è il sale del calcio, squadre deboli talvolta possono indovinare quella serata in cui riescono a metterti in difficoltà sovvertendo le gerarchie tecniche. 

Il Milan ha resistito un tempo per poi capitolare con la bomba di Guarin (geniali i centrali rossoneri Zapata e Romagnoli* ad aprirsi di fronte all'avanzata del colombiano che notoriamente tira poco e male da lontano) e ha dovuto aggrapparsi al redivivo Balotelli (uno che non segna una rete su azione da quasi un anno) per cercare l'improbabile recupero. La società di via Aldo Rossi gli attaccanti buoni preferisce evidentemente regalarli in giro (Alessandro Matri).

L'Internazionale è tornata solitaria in testa alla classifica dopo 5 anni, sono state giocate soltanto 3 giornate di campionato quindi la strada è ancora lunga. Tuttavia è meglio avere 8 punti di vantaggio sulla Juventus piuttosto del contrario.


* 60 milioni circa per acquistare questo Nesta del futuro (o del presente, inteso come ex giocatore?), Bertolacci e Bacca sono da Oscar del mercato masochistico.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.