giovedì 9 luglio 2015

Non gli piace lavorare troppo


Gli autisti dei convogli della metropolitana di Roma protestano perché il sindaco li vuole costringere a timbrare il cartellino aziendale all'inizio e al termine dei turni di servizio. Forse sono abituati a non essere sempre presenti sul luogo di lavoro durante l'orario retribuito e non gli aggrada perdere prezioso tempo libero finora pagato dalla locale azienda di trasporti?


Metro a rilento, ancora caos. Marino contro i macchinisti: "Il 40 per cento non timbra il cartellino"

Continua lo sciopero bianco contro più ore di guida e obbligo di strisciare il badge: anche oggi convogli con pesanti ritardi e corse saltate. E sulle banchine sale la rabbia dei passeggeri. Il sindaco: "Qui i conducenti lavorano meno che a Napoli e Milano". Aperte due inchieste

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.