lunedì 20 luglio 2015

Cani consumatori

TREVISO

Un po’ d’acqua per il cane al bar
finisce nello scontrino: 30 centesimi

Il «caso» postato su Facebook fa esplodere la polemica contro il locale: insulti e minacce


Gli è stata data una ciotola pulita piena d'acqua? Lo hanno trattato come un cliente umano normale, facendogli pagare 30 centesimi di euro per il servizio; che c'è di male? Alcuni su Facebook e i bimbominkia (che spesso coincidono) si lamentano, perché dolersi pubblicamente è un nobile sport da tastiera che i pirla amano sommamente praticare.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.