lunedì 27 luglio 2015

Inter e ICC 2015


Due partite, due sconfitte e nessun gol segnato (e 4 reti subite). Se nella prima gara c'era l'attenuante dell'11 iniziale tecnicamente improbabile, oggi contro il Real Madrid dell'ex Benitez sono stati schierati i titolari. E l'esito finale della sfida è sconfortante perché i blancos sono di un altro livello, pur giocando gran parte del secondo tempo con le riserve. A questa tournée asiatica non hanno partecipato i 2 cileni Medel e Miranda nè il neo-acquisto Jovetic, che si può definire l'Osvaldo montenegrino per il suo carattere spigoloso.  Mancini deve porsi qualche domanda e possibilmente individuare delle risposte.


Cosa sta fissando?

La prima parte della notizia è che Matteo Salvini legge un libro, la seconda è che il testo è al contrario ma lui non se n'è accorto.


Alessio Sabbione


Questo (ex) calciatore del Carpi che di ruolo fa il jolly (quindi è scarso in ogni fondamentale del calcio) è stato licenziato in tronco dopo uno notte brava in discoteca in cui ad un certo punto si è parzialmente denudato. Che bacchettoni questi qui del Carpi. 


Calcio, notte brava per il giocatore del Carpi Sabbione

domenica 26 luglio 2015

Simona Ventura e la raccolta differenziata (e congiunzione, senza accento)



Con tutti gli interventi di chirurgia estetica a cui si è ragionevolmente sottoposta, la gioviale Simona Ventura è ancora biodegradabile e compostabile al 100% o le sue future spoglia mortali dovranno essere conferite nella frazione secca dei rifiuti solidi urbani, se non direttamente nella plastica (ad Assago nel sacchetto giallo)?

Scuole private


Tranquilli tutti. Le scuole cattoliche continueranno a non pagare le tasse, in uno Stato teocratico è giusto così. Il rimbambimento a spese dei cittadini (laici e non) deve continuare altrimenti c'è il rischio che l'Italia diventi un paese moderno, pericolo scongiurato dal peso specifico dei cattolici sulla nostra società. 

100% Website Reputation

Borgorosso.org website reputation

sabato 25 luglio 2015

Primo derby 15/16


Premessa: non è mai bello perdere contro dei biretrocessi con la maglia rossonera (che oggi ce l'avevano bianca con i colori sociali al minimo perchè dopotutto se ne vergognano anche loro). Neanche se la partita è un amichevole giocata nel mese di luglio in una città della Cina che non ho capito come si chiama ma che sembra avere uno stadio di dimensioni abnormi.

Il nostro guru in panchina voleva perdere e ha perso. Obiettivo manciniano pienamente raggiunto. Poi ha segnato Mexes con un tiro al volo (da assist su calcio d'angolo) nel sette di un sbigottito Carrizo; il francesino antipatico nessuno lo marcava non ritenendolo una minaccia per la porta nerazzurra. 

Cambiare metà squadra al 14° del secondo tempo e l'altra metà 19 minuti dopo non è stata una mossa geniale, come pure non lo era schierare dall'inizio gente sconosciuta (e/o immeritevole di menzione come Popa, Baldini, Longo o Taider). I bilanisti hanno schierato una formazione migliore più forte della nostra in quanto meno depauperata dal turnover nerazzurro, in parte forzato dalla collocazione della prossima partita dell'Inter nella ICC che è lunedì prossimo alle 14 ora italiana, contro il Real Madrid di Benitez e Cristiano Ronaldo, mica contro la Primavera del Poggibonsi.

Prendiamo in saccoccia una sconfitta estiva contro gli zozzoneri, la quale non rappresenta certo un motivo in più per ritenere il Mancio un allenatore deleterio, le ragioni di critica nei suoi confronti sono già numerose senza scomodare questa esotica amichevole asiatica.



venerdì 24 luglio 2015

Il doping tecnologico

Il doping tecnologico
Lo si usa (forse) ma non si dice 
Alla ricerca del motorino tra gossip, indiscrezioni e indagini 

L'ultima frontiera del ciclismo professionistico è l'introduzione di motorini inseriti nei telai delle biciclette. I corridori sono sottoposti a una buone dose di controlli antidoping (ma non tra mezzanotte e le otto del mattino, orario nel quale possono somministrarsi qualsiasi sostanza vietata, a patto di non lasciare tracce in sangue e urine l'indomani) ma le ispezioni sul mezzo non sono previste dal regolamento UCI.

Qualche giorno fa sono stati pubblicati i dati della frequenza cardiaca di Froome durante un'ascesa del Tour 2013 e non vi era correlazione tra i suoi battiti del cuore e lo sforzo profuso (inoltre il britannico mulinava le gambe come fosse in pianura). E ci sono anche altri episodi controversi: la bicicletta di Hesjedal che muove i pedali in autonomia dopo una caduta del corridore disarcionato. Oppure il buon Cancellara che si premurava di affidare (occultare) il proprio mezzo ai suoi meccanici dopo la vittoria alla Roubaix del 2013.

Il doping tecnologico non è pericoloso per la salute, tuttavia è un elemento di opacità che trucca la bontà delle prestazioni sportive e come tale andrebbe combattuto e non assecondato come sta facendo l'Unione Ciclistica Internazionale.


Il meccanico onesto


Potersi fidare di un professionista medico delle automobili è un lusso, e per fortuna rientro in questo gruppo di consumatori. I dottori delle macchine di Omnicar (via Volta 1 ad Assago, telefono 0248843274) sono stupefacentemente onesti, effettuano le riparazioni che servono senza inventarsi lavorazioni inesistenti. 

E' ormai 5 anni che li frequento (prima ho sperimentato dei cannibali delle autofficine) e la professionalità che esprimono merita tutto il rispetto (fatturano anche, il che li rende fiscalmente ancora più apprezzabili).  

L'uso dell'etica e dell'onestà intellettuale nella professione rimane la migliore forma di marketing e di pubblicità: se lavori bene poi i clienti ti consigliano anche con il passaparola. 

C'è (spesso) un'asimmetria conoscitiva enorme tra il meccanico e l'automobilista, se il primo è disonesto può propinare qualsivoglia inutile (e costosa) riparazione.


mercoledì 22 luglio 2015

Il Vaticano in casa



L'Italia non è dotata di alcuna legge in materia di diritti gay, unitamente a paesi civili come Albania, Romania, Bulgaria, Grecia, Montenegro, Polonia e Slovacchia. Le altre nazioni europee generalmente non considerano di Serie B la popolazione non eterosessuale.



martedì 21 luglio 2015

Il Surreastrattismo






Dopo Ernesto Staccolanana (e la sua tradizione artistica puzzolana), anche Angelo Ermanno detto Dialkan con il suo inimitabile surreastrattismo, corrente colorata da lui stesso medesimo fondata.

lunedì 20 luglio 2015

Cani consumatori

TREVISO

Un po’ d’acqua per il cane al bar
finisce nello scontrino: 30 centesimi

Il «caso» postato su Facebook fa esplodere la polemica contro il locale: insulti e minacce


Gli è stata data una ciotola pulita piena d'acqua? Lo hanno trattato come un cliente umano normale, facendogli pagare 30 centesimi di euro per il servizio; che c'è di male? Alcuni su Facebook e i bimbominkia (che spesso coincidono) si lamentano, perché dolersi pubblicamente è un nobile sport da tastiera che i pirla amano sommamente praticare.


domenica 19 luglio 2015

Bacca o Bacco

CALCIOMERCATONEO ACQUISTO

Bacca è sbarcato a Malpensa: "Voglio segnare tanto e riportare il Milan al top"

Il colombiano è atterrato in mattinata alla Malpensa: "Sono in un club grande, molto ambizioso, uno dei migliori in Italia. Il numero 70? Ce l'avevo già in Colombia"


E' già in un aeroporto così sa che da lì ci si può recare all'estero (poiché lui viene dal Sud America), un concetto semplice che però il milanista medio interpreta come un proclama di vittorie internazionali imminenti. Può essere un problema per il rossonero medio che non ha compreso il vero messaggio del cannoniere colombiano. Che porta via il posto a un Jérémy Ménez, che l'anno scorso ha fatto 16 gol in 33 presenze in campionato, con la sozza maglia della terza squadra di Milano. Per dire che hanno acquistato un giocatore presunto fuoriclasse in un reparto dove il Bilan era già a posto (ma va bene così, mica mi lamento, anzi).


giovedì 16 luglio 2015

Monarchia

Ci mancavano i fan dei Savoia. A Chiavari (GE) si vive in un altro mondo, qui la crisi economica che imperversa nel mondo è arrivata appena e qualche ricco pensionato annoiato ha tempo per filosofeggiare sulla forma istituzionale più idonea per lo stato italiano. Gente con immotivato diritto di voto peraltro.

venerdì 10 luglio 2015

Grecia (2)




Si profila il salvataggio della Grecia, in cambio di alcuni sacrifici. Tra gli altri provvedimenti per il risanamento delle finanze statali, la tassa sui beni di lusso passa dal 10 al 13% mentre l'aliquota sui cibi lavorati cresce dal 13 al 23%. 
Il fatto che gli oggetti preziosi abbiano un'imposta decisamente inferiore a quella degli alimenti è una misura che lascia un po' perplessi per l'iniquità sociale che propugna. 
Alexīs Tsipras e il suo governo si dimostrano essere più populisti e demagogici che di sinistra, con buona pace dei suoi elettori (non tutti milionari suppongo) troppo impegnati ad osannare il proprio leader per accorgersi dell'inganno che hanno abbracciato nelle urne.


giovedì 9 luglio 2015

Non gli piace lavorare troppo


Gli autisti dei convogli della metropolitana di Roma protestano perché il sindaco li vuole costringere a timbrare il cartellino aziendale all'inizio e al termine dei turni di servizio. Forse sono abituati a non essere sempre presenti sul luogo di lavoro durante l'orario retribuito e non gli aggrada perdere prezioso tempo libero finora pagato dalla locale azienda di trasporti?


Metro a rilento, ancora caos. Marino contro i macchinisti: "Il 40 per cento non timbra il cartellino"

Continua lo sciopero bianco contro più ore di guida e obbligo di strisciare il badge: anche oggi convogli con pesanti ritardi e corse saltate. E sulle banchine sale la rabbia dei passeggeri. Il sindaco: "Qui i conducenti lavorano meno che a Napoli e Milano". Aperte due inchieste

Altra condanna per Silvio nostro


Non è bello corrompere un parlamentare per far cadere un governo, siamo d'accordo. Ad ogni modo che senso ha organizzare un processo di primo quando tra 6 mesi i reati contestati saranno prescritti? 
Non credo che il Tribunale di Napoli, come qualsiasi altro foro del territorio nazionale, non avesse altri processi di cui occuparsi. 


mercoledì 8 luglio 2015

Traghetti Sardegna


In Italia esiste un'istituzione che si chiama Garante per la concorrenza; nel contempo per andare in Sardegna via mare è disponibile sul mercato un'unica compagnia di navigazione (declinata nei 3 brand - Moby Lines, Grandi Navi Veloci e Tirrenia - riferiti ad un'unica proprietà), più la minuscola Sardinia Ferries.

Il monopolio de facto dei trasporti navali tra Sardegna e continente ha provocato l'incremento dei prezzi dei trasferimenti e la diminuzione conseguente del flusso dei turisti verso quest'isola. Come a dire, senza concorrenza tra armatori, i prezzi dei biglietti s'impennano.

Se ne sono accorti tutti tranne questa "Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato", che fa la classica figura del marito cornuto, l'unico a non conoscere l'infedeltà della coniuge.



Traghetti per la Sardegna, il monopolio sbanca le famiglie

La privata Moby compra Tirrenia e i prezzi salgono alle stelle

martedì 7 luglio 2015

Grecia senza regole


In moto senza casco in fuga, a forte velocità, dai paparazzi. L'ex ministro delle Finanze della Grecia Yanis Varoufakis non rispetta neppure le regole [europee] della circolazione stradale.

domenica 5 luglio 2015

11 metri di insicurezza


Aver fatto tirare un rigore a Gonzalo Higuain (durante la serie finale dei tiri dagli 11 metri che ieri ha assegnato la Copa America 2015 ai padroni di casa del Cile) è stato folle. 
Nel corso della stagione appena conclusa, l'attaccante argentino del Napoli aveva già sbagliato dal dischetto contro Chievo, Atalanta, Milan e Lazio; quest'ultimo errore era costato al suo club l'accesso ai preliminari di Champions. 
Il commissario tecnico dell'Albiceleste ha ignorato questa recente sequenza di fallimenti dal dischetto del Pipita e il Cile, che mai aveva vinto il torneo continentale, ringrazia.

venerdì 3 luglio 2015

La lucidità di Mancini


Il motivo percui Roberto Mancini esercita la professione di allenatore di società (importanti) di calcio in luogo di altre mansioni meno remunerate è il fatto che [lui] sia un abile motivatore, e riesca a convincere i suoi datori di lavoro di turno rispetto alle (sue) risibili competenze di gestore di squadre. 

Ci si augura di essere in errore, ma il fatto che lo jesino ritenga la nostra Inter direttamente competitiva con la Juventus per lo Scudetto, a fronte delle cessioni eccellenti dei bianconeri [2 finora] e degli acquisti interisti, denota la sua tradizionale assenza di lucidità. Prima o poi Thohir se ne accorgerà (tra 6/8 mesi?), sperando di non gettare così alle ortiche l'ennesima stagione scevra di soddisfazioni.

Scudetto all’Inter, Mancini non si nasconde: «La Juve? Non è più così lontana. Salah? Non ci ho parlato»

Il tecnico dell’Inter rassicura i tifosi: «Dopo gli addii di Tevez e Pirlo, non sono più irraggiungibili». Sull’egiziano in rotta con la Fiorentina: «Non ho capito di chi è» (gazza)



Come la boxe


Ogni spettacolo sportivo ha il suo tempo pur se è difficile individuarne in anticipo il tramonto. 
L'automobilismo, e la sua manifestazione più nazional popolare della Formula 1, è diventato anacronistico; il colpo di grazia[in Italia] le è stato dato dall'acquisizione dei diritti televisivi da parte della piattaforma satellitare a pagamento, che consente la trasmissione dei GP in chiaro solo per qualche gara. 
Tuttavia uno show della durata di 2 ore in cui gli eventi fantasmagorici sono solo rarissimi sorpassi e dove non vi è incertezza sul vincitore finale è naturalmente destinato all'insuccesso. 
La stessa parabola che ha avuto il pugilato, sport popolarissimo fino all'inizio degli anni Novanta progressivamente diventato di nicchia.


FORMULA1

GP noiosi, da Spa le partenze sono senza aiuti elettronici

Lo Strategy Group si è riunito per discutere nuove norme per risollevare l'interesse della serie: dal Belgio i piloti scatteranno senza ausili. 



Vitalizi greci


Non è che i tedeschi siano masochisti in quanto erogano lo stesso importo medio degli assegni vitalizi corrisposto in Grecia. E in Germania il costo della vita è pure differente rispetto allo stato ellenico... 
La struttura finanziaria greca deve omologarsi al resto dell'Europa, prima lo si capisce minori saranno le conseguenza sociali.



giovedì 2 luglio 2015

I conti della Grecia



La Grecia ha qualche problemino finanziario strutturale che non verrà risolto dall'esito del referendum di domenica prossima. In ordine sparso, un'età pensionabile troppo bassa (e pensioni di invalidità concesse in maniera abbastanza allegra), una discutibile tassazione sui profitti (segnatamente per i grandi armatori che cubano il 9% del PIL nazionale), lo sconto fiscale sull'IVA negli arcipelaghi, il settore pubblico sovra-occupato, l'inesistente tassazione sugli immobili (grazie alla sostanziale assenza di un catasto); senza toccare con forza gli elementi di cui sopra, l'esito del referendum sarà irrilevante.

Inoltre le sue spese militari sono triplicate tra il 1988 e il 2013 secondo questo istituto, né sono state seriamente tagliate dall'insorgere della crisi ellenica.



mercoledì 1 luglio 2015

Tariffe dei cellulari in Europa


Nella partita del roaming internazionale, vince Vodafone per distacco. Gli altri operatori di telefonia mobile (Tim, Wind e 3) hanno offerte dai costi non paragonabili con V. per chiamate, Sms e navigazione internet. 

Per il traffico dati l'opzione "Smart Passport" Vodafone offre mezzo giga (500MB) al giorno: "Internet Pass" di Tre riserva 100MB, "All Inclusive Travel" di Wind la metà (50MB); 25MB di "Tim In Viaggio Full" - sempre per 3 euro al giorno, consentono solo 25MB di traffico dati. 



Tartarughe fasciste

http://www.casapounditalia.org/#