martedì 30 giugno 2015

Creatori di nomignoli


Ogni tanto d'estate fa caldo. I periodi più afosi dell'anno vengono denominati con appellativi sempre differenti, ma chi è (o chi sono) i personaggi che coniano i nomi a questi fenomeni anticiclonici? 

Platone nel Fedonelo descrive come un fiume di fuoco che alimenta una vasta palude ignea. Secondo Platone, nel fiume ardente sono immersi, come supplizio, i parricidi e i matricidi. (wikipedia)

Meteo, in Lombardia arriva il grande caldo: temperature fino a 40 gradi con Flegetonte


lunedì 29 giugno 2015

Il regista epigono di Jack


Il Milan prende Andrea Bertolacci per 20 milioni, che ne vale 5 (fonte). E questa non è l'unica stranezza dell'affare. L'erede designato di Giacomo Bonaventura, costato un terzo rispetto al centrocampista romano, è un tipo ambizioso e considera il massimo essere approdato nella squadra giunta al decimo posto nella Serie A 2014/15, per il secondo anno consecutivo fuori dalle coppe europee. E l'ha voluto proprio lui se stesso medesimo, non l'ha costretto nessuno, secondo quanto ha affermato con lucidità discutibile.


PRIMA SCELTA — Bertolacci è stato accolto da un gruppetto di tifosi del Milan, ma erano più numerosi telecamere e microfoni che sostenitori. "E' quello che ho sempre voluto - le sue prime parole all'arrivo a Milano -, non vedo l'ora di iniziare. Ho sempre detto a Galliani di voler venire qui. La mia volontà è stata importante, il Milan era la mia prima scelta. La mia valutazione? Non penso a queste cose. E' davvero bello essere qui".



venerdì 26 giugno 2015

Martíneto


1) In un mondo iperdigitalizzato è l'invio di un fax la determinare la buona riuscita di un transazione

2) Nell'Inter mediocre di queste stagioni, un panchinaro del Barca è grasso che cola

3) Thohir e Ausilio continuano a comprare, il problema saranno le dolorose cessioni (Kovacic, Hernanes, Handanovic e/o Guarin)

4) Vogliamo prendere QUESTO? Non sembra giovanissimo.


Montoya-Inter, è fatta: manca solo un 

fax del Barcellona



L'Inter non si ferma i più: i nerazzurri hanno in pugno anche Montoya, terzino destro di proprietà del Barcellona. Arriva in prestito biennale con diritto di 


riscatto.

Famiglie abbandonate


Il fallimento dello Stato Sociale è non poter affidare i propri figli a strutture pubbliche (e gratuite) quando il lavoratore espleta la sua professione, che può essere anche pericolosa  come nell'episodio di cui sotto.

Va alla rapina con il figlio di 9 anni:
«Non sapevo a chi lasciarlo»

L’uomo è stato arrestato assieme ad altri sette componenti di una banda che, tra giugno e luglio 2014, ha messo a segno due colpi

mercoledì 24 giugno 2015

Civiltà, calcio e donne


I Mondiali di calcio femminile non sono il massimo dello spettacolo pedatorio (cosiccome non lo sono le varie coppe del mondo a livello giovanile). Ma dimostrano il livello di civiltà degli stati che qualificano le rispettive squadre alle fasi finali di queste competizioni rosa, più di ogni altra analisi sociologica internazionale inerente la disparità nei sessi. Se il calcio delle donne è considerato una disciplina che distoglie le femmine dalle attività domestiche, di certo la nazione che la pensa così non vedrà la sua rappresentativa primeggiare a livello globale. In Italia il presidente della Lega dilettanti affermò che il calcio femminile equivarrebbe ad un potente gruppo di donne omosessuali, le azzurre a questi Mondiali in Canada infatti mica sono riuscite a qualificarsi.

Peraltro negli stadi canadesi gli spalti sono spesso gremiti, segno che il sessismo discriminatorio non alberga neppure nei crani dei cittadini di questo stato.


Quarti di finale

Montreal
26 giugno 2015, ore 16:00 (UTC-4)
Germania Germania – Francia FranciaStadio Olimpico

Ottawa
26 giugno 2015, ore 19:30 (UTC-4)
Cina Cina – Stati Uniti Stati UnitiTD Place Stadium

Edmonton
27 giugno 2015, ore 14:00 (UTC-6)
Australia Australia – Giappone GiapponeCommonwealth Stadium

Vancouver
27 giugno 2015, ore 16:30 (UTC-7)
Inghilterra Inghilterra – Canada CanadaBC



Il presidente della Lega dilettanti: «Calcio femminile? Basta dare soldi
a queste 4 lesbiche»

Insulti omofobi di Felice Belloli, successore di Tavecchio, messi a verbale nell’assemblea del Consiglio del Dipartimento del calcio femminile. La Figc ha aperto un’inchiesta



martedì 23 giugno 2015

La 7 di Kondogbia

Orlandini, Fresi, Moriero, Keane, Pacheco, Conceiçao, Van Der Meyde, Figo, Quaresma, Pazzini, Coutinho, Schelotto, Belfodil, Osvaldo.

Da quando nel 1995 fu introdotta la numerazione fissa per i giocatori di Serie A, la casacca interista con il numero 7 non ha portato grande fortuna ai suoi possessori (uniche eccezioni Francesco Moriero e Luis Figo). A Geoffrey Kondogbia evidentemente non gliel'hanno fatto presente oppure è stato mal consigliato, quella maglia con il numero 7 sulle spalle mena assai gramo.

lunedì 22 giugno 2015

Sorpresa in serbo


L'allenatore serbo si poteva risparmiare il fatto di accettare la panchina degli zozzoneri, ma d'altro canto avendo allenato già 4 club di Serie A con 2 esoneri a stagione in corso (più il fallimento con la Serbia non qualificata per Brasile 2014) si può capire il fatto che volesse migliorare il suo score con un altro rotondo licenziamento a stagione in corso.

L'ingaggio di Siniša Mihajlović presso la corte dei biretrocessi è il classico caso di allenatore assunto per venire cacciato in primavera, così da addossargli le colpe della società che ha toppato la campagna acquisti. 

Questa abile mossa ricorda in un certo senso il prolungamento del contratto di Mazzarri alla fine della scorsa stagione: rinnovare il tecnico è significato per la dirigenza nerazzurra un bonus da giocarsi durante la successiva stagione per nascondere all'opinione pubblica le decisioni di mercato non felicissime. 



Milan, Mihajlovic: "Nessuno ha più voglia di me di allenare questa squadra"

Il tecnico serbo ha parlato a margine del Workshop con gli sponsor: "Arrivare a guidare questa squadra da ex avversario è più stimolante e mi attribuisce maggiore responsabilità

Fantaeuro


Ieri a Pontida, al raduno annuale della Lega Nord, oltre allo sdoganamento dei "terun" (secondo il prode Salvini, i meridionali e il Sud Italia non sono più un problema ma un'opportunità elettorale) ha parlato Claudio Borghi, che di mestiere insegna economia all'Università Cattolica di Milano. 

Costui ha sostenuto che il ritorno alla lira, quale nuovo conio svincolato dall'Euro, accoppiato ad una tassazione composta di una sola aliquota per tutti i contribuenti, e all'indicizzazione dei salari legata all'inflazione, costituirebbero la ricetta economica per uscire dalla crisi finanziaria. E questo ben conoscendo quanto potrebbe accadere alla Grecia qualora fosse "espulsa" dall'euro. 

Non basta essere laureati e docenti universitari per non dire vaccate.



La ricetta economica leghista ​tra flat tax e scala mobile: "Italia subito fuori dall'euro"

L'economista Borghi traccia l'agenda del Carroccio: "Qui è come se fossimo stati in guerra: per la ricostruzione non c'è destra e sinistra, bisogna ricostruire" (ilgiornale)

Con il cappello in mano


La strategia di mercato nel nuovo Milan italo-thailandese non riesce a sfruttare l'ingente capitale nelle casse della società e accumula figuracce e bidoni in serie. Ad un mese dall'inizio del mercato, la casella degli acquisti in casa rossonera è ancora vuota. Rimangono solo le tristi scene di Galliani in giro per l'Europa che cerca di acquisire vanamente il fuoriclasse di turno. La strada per il declino bb?ilanista è stata imboccata, si tratta solo di attendere l'approdo alla zona retrocessione, habitat indimenticato e sempre più alla portata.  

Il Milan fa sul serio: dal Porto
arriva Jackson Martinez

Per fortuna Adriano Galliani sta in buona compagnia.

Sbaragliata la concorrenza del Manchester United, l’attaccante colombiano effettuerà le visite mediche a Santiago del Cile dove è impegnato con la nazionale in Coppa America


Milan: prima Ibrahimovic, poi Mauri e Lima

Il bomber del PSG nel mirino: incontro a Doha decisivo per lui e Raiola. Piace Hummels

venerdì 19 giugno 2015

LAUDATO SI’


L'enciclica di papa Francesco sul consumo di risorse consapevole è stampata su carta non riciclata, ovvero sono stati abbattuti degli alberi per dire al mondo che bisogna rispettare il pianeta. Perché coscienza e responsabilità per i cristiani sono caratteristiche incompatibili tra loro? 


giovedì 18 giugno 2015

Immigrati


In Svezia il numero di richiedenti asilo è superiore a quello registrato in Italia. E in Germania nel 2014 le richieste accettate nel 2014 sono state 97.415, 60mila in più che nel nostro Paese dove sussiste una perenne situazione di allarme sociale dovuto agli immigrati giunti illegalmente nel nostro Paese.


mercoledì 17 giugno 2015

Convocare italiani all'estero


La Nazionale di calcio italiana ha un rendimento discutibile. Ieri perdendo con il Portogallo, che era privo del Pallone d'Argento Cristiano Ronaldo sostituito degnamente da Ricardo Quaresma, l'Italia ha perso il diritto di essere testa di serie ai gironi di qualificazione del Mondiale di Russia 2018. A Brasile 2014 e Sudafrica 2010 era stata eliminata meritatamente al primo turno.

Gli azzurri sono guidati in panchina da Antonio Conte, uno che avendo nel 2012 scontato 4 mesi di squalifica per vicende legate al Calcioscommesse forse non aveva i requisiti morali per fare il commissario tecnico della Nazionale. O forse sì in una federazione dove Tavecchio riveste il ruolo di presidente con Lotito come vice risultava il candidato ideale.

Nella formazione azzurra di ieri che ha registrato quale migliore in campo il 36enne Andrea Pirlo, sono scesi in campo 3 giocatori di scuola straniera (Soriano, Sansone e Vazquez) come ad affermare la difficoltà italica nel produrre giocatori azzurrabili formati nei vivai dello Stivale. Non si tratta di un problema recente quello del calcio che nel nostro Paese che ha perso i connotati di sport popolare sia nei costi per assistervi che nei corsi di preparazione agonistica. La frequentazione delle scuole calcio presenta spese importanti per l'iscrizione dei ragazzi e ciò ha progressivamente dirottato sempre più giovani italiani a praticare altre discipline sportive. Il risultato di questo darwinismo sociale ha depauperato la forza delle squadre italiane: i club hanno supplito a queste mancanza importando campioni dall'estero (l'esempio dell'Inter del Triplete su tutti), strada che sta intraprendendo con maggiori difficoltà oggettive anche l'Italia.



lunedì 15 giugno 2015

Grexit



Anche in Italia ci sono parecchi analfabeti (di ritorno ma non solo) che tifano per uscire dall'euro e adottare la lira. Se non fosse che questa misura finanziaria avrebbe effetti devastanti per esempio sull'economia greca (la svalutazione del 50% del nuovo conio potrebbe avere qualche conseguenza drammatica sulla voce importazioni).



LA GIORNATA SUI MERCATI

Rischio «Grexit», Borse sotto pressione. Milano perde il 2%, Atene -6% -Torna l’avversione al rischio



domenica 14 giugno 2015

Sfigati o sfortunati


Non è che in certi posti c'è la moda di fingersi invalidi per percepire un'indebita rendita vitalizia? Perché se così non fosse ci sarebbero parecchie città italiane molto sfigate dove appaiono concentrarsi maggiormente le sfortune della vita.


Assegni di invalidità: in un anno 50mila in più. Record a Oristano

Prestazioni Inps per un abitante su 20 a Roma. I costi: un altro miliardo e mezzo di spesa pubblica


Casi eclatanti
In certe provincie, dati alla mano, appare molto probabile che percepiscano una prestazione di invalidità ormai una famiglia su tre o su quattro.
Il record assoluto spetta a Oristano dove, fra indennità e pensioni agli invalidi civili, se ne contano oggi in un numero pari al 9% dei residenti. Segue Lecce con l’8%. Sono astronomiche Cosenza (prestazioni pari al 7,4% dei residenti), Messina (7,68%) o Reggio Calabria (7,69%), ma anche a Roma a questo punto risulta in vigore una prestazione di questo tipo ogni venti abitanti. (corriere)

sabato 13 giugno 2015

Don Bosco che ride


Il signor Giovanni Melchiorre Bosco, meglio noto come don Bosco, era sempre di pessimo umore e non gioiva mai; è ben per questo che nelle migliori edicole si può acquistare il libro che parla del santo "che ride". A soli € 9.90 con i suoi famosi fioretti compresi nel prezzo.


venerdì 12 giugno 2015

Squalificatele tutte


Gravissima questa cosa di Stefano Guberti (di cui fino a 2 minuti fa ignoravo l'esistenza) accaduta nel 2012 quando militava nella Samp: squalificare SUBITO i blucerchiati e mandare l'Inter in Europa al posto suo mi sembra il minimo che si possa fare affinché la Giustizia trionfi.


Samp indagata dall’Uefa, Europa League a rischio

Blucerchiati nei guai per la squalifica di Guberti nel 2012. L’Inter spera di essere ripescata (lastampa)

Orsi



La storiografia dei cartoni animati recenti (Masha e Orso) oppure più antichi (Yoghi e Bubu) trasmette la socievole figura dell'animale quadrupede carnivoro tanto amico dell'uomo: nella realtà, gli stessi orsi talvolta sono aggressivi, e abbastanza pericolosi per la specie umana.

Attaccato da un orso mentre fa jogging: «Mi voleva uccidere»

L’uomo, Wladimir Molinari, è stato ricoverato in ospedale. Il caso riaccende le polemiche sul progetto di reintroduzione dei plantigradi in Trentino

Copa America 2015


La Giamaica per la prima volta in Copa America. Le ultime raccomandazioni del c.t.: «Fate girare anche la palla» (IL ROMPIPALLONE)


giovedì 11 giugno 2015

Sassari espugna il Forum



L'EA7 Olimpia Milano ha un po' lo stesso problema dell'Inter: nell'ultima stagione teneva un incompetente in panchina. Sia Banchi che Mancini sono allenatori sopravvalutati che in passato sono riusciti a sollevare trofei malgrado loro fossero gli stessi tecnici delle squadre: coach Banchi ha vinto scudetto e Coppa Italia a Siena quando l'MPS avrebbe vinto probabilmente guidata da chiunque (e all'Armani è riuscito a vincere uno scudetto in due stagioni sebbene il monte ingaggi dell'EA7 fosse spropositato rispetto agli team della Serie A del basket italiano); il Mancio deve ringraziare uno strepitoso Ibrahimovic per i 2 scudetti interisti e la munifica proprietà emiratina del City che con campagne acquisti sontuose ha permesso le vittorie.


L'approdo della Dinamo Sassari alla finale scudetto 2014/15 è la realizzazione di una favola sportiva moderna che però potrà essere frenata da Venezia o Reggio Emilia, che stasera disputano gara 7 dell'altra semifinale play off: la formazione sarda non ha mai vinto lo Scudetto, e se riuscisse nell'impresa completerebbe anche uno storico triplete avendo già vinto in questa stagione Supercoppa e Coppa Italia.





mercoledì 10 giugno 2015

Buonsenso anglosassone


Che simpatica la testata della prima pagina del quotidiano inglese "Daily Express": ricorda ai propri lettori che una sua copia costa 5 centesimi di meno del quotidiano concorrente (citandolo esplicitamente, "The Daily Mail") fregiandosi in aggiunta di essere il giornale più grande del mondo.


La vacca più bella del Trentino


"Alta, bruna alpina, generosa e abbondante nelle forme, sono le qualità che sono valse a Jolly il titolo di Vacca più bella del Trentino” TG3 RAI del Trentino Alto Adige



Si parla dell'animale quadrupede, non della sua altrettanto bella accompagnatrice.


Bellezze Alpine.


martedì 9 giugno 2015

Scarcerando Pistorius


Anche in Sudafrica il concetto di certezza della pena è inquinato da fattori esterni quali facoltosi imputati che dispongono di abili avvocati: Oscar Pistorius, che è stato condannato a 5 anni di reclusione per aver ucciso (colposamente) la fidanzata, tra soli 10 mesi sarà scarcerato. Pure in questo stato africano sui muri dei tribunali ci sarà scritto che "la legge è uguale per tutti" con il sottointeso "a parità di censo".  

Pistorius fuori dal carcere ad agosto
Libertà vigilata dopo 10 mesi

L’atleta paralimpico era stato condannato a 5 anni lo scorso ottobre per l’omicidio colposo della fidanzata Reeva Steenkamp avvenuto il 14 febbraio del 2013

lunedì 8 giugno 2015

Ricette juventine


Sabato sera c'è stato un problema nell'applicazione bianconera della "formula per vincere". Del resto correre e impegnarsi con una bottiglia di plastica gelata incollata alla pancia non dev'essere stato facile neanche per un fuoriclasse anziano come Andrea Pirlo.


domenica 7 giugno 2015

Ciao Berlino


Per vincere il Triplete serve una squadra mitologica e questa Juventus si era solo illusa di poter rivestire un ruolo primario nella storia del calcio europeo. I bianconeri si erano persuasi di poter vincere nella stessa stagione campionato, coppa Italia e Champions. Il Barca ha riportato alla realtà i gobbacci i cui successi internazionali sono incomparabilmente inferiori come numerosità alle vittorie sul suolo italiano (e se lo juventino medio fosse minimamente arguto saprebbe da sé anche la motivazione). L'impresa dell'Inter 2010 rimane quindi un miraggio per tutti gli altri club italiani, che probabilmente vedranno nella tripletta stagionale di tituli il solito sogno non raggiungibile.


sabato 6 giugno 2015

Frottole e Bee


Mr. Bee avrebbe pagato 500 milioni di euro per acquistare il 48% del Milan. ET ha sborsato 180 milioni per i 70% dell'Inter. Silvio Berlusconi, ormai in declino anche politicamente, ha partorito la balla più grossa dai tempi del "creerò un milione di nuovi posti di lavoro". Rispetto a 20 anni fa tuttavia la quota di creduloni che si beveva le sue panzane si è più che dimezzata.

venerdì 5 giugno 2015

Le cassiere del Carrefour (di Assago)


Sono scazzate, di solito il cliente che posa sul rullo le proprie merci per pagarle è quasi un disturbo all'attività prevalente di ciciaramento che hanno instaurato con le vicine (o i vicini) di posto alle casse. E infatti sono spesso così distratte dai loro dialoghi socratici dal dimenticarsi di proporre al cliente la promozione commerciale del momento che hanno maturato con l'ultima spesa (in questo periodo i buoni da 5 o 10 euro da spendere sui futuri acquisti dal 18 al 30 giugno). 
Però meglio queste impiegate spontanee, preferibili rispetto alle derelitte di Esselunga (di Buccinasco) o Gigante (di Cascina Venina); magari si dimenticano di qualcosa ma [al Carrefour] danno un occhio ai prodotti in scadenza di cui passano i codice a barre per battere il prezzo o ti consegnano un sacchetto per custodire il pesce fresco, che impuzzerebbe il sacchetto della spesa. 
E mi è capitato che [mi] si dispensassero - non richiesti - utili consigli: del tipo "non prendere quelle pesche che costano tanto e non sono buone (meglio quelle lì che sono pure meno care)", "le pile ricaricabili di questa marca non valgono il loro prezzo perché non durano quanto c'è scritto su (piglia queste qui)" oppure "ti consiglio questo pesce perché è pescato, ha poche lische e costa anche molto meno di quello che volevi prendere tu". 
La leggerezza dei lavoratori dell'Iper Carrefour di Assago Milanofiori quindi è un prezzo da pagare a fronte dell'umanità e della spontaneità che più o meno volontariamente esprimono. Poi, se uno preferisce l'irreggimentato atteggiamento inquadrato dei dipendenti Esselunga può tranquillamente rifornirsi presso questa altra catena di vendita, io preferisco le persone ai robot.

Week-end con il morto


C'è un'agenzia funebre di Roma che offre un soggiorno di una notte in albergo in omaggio ai propri clienti, che nel caso di specie è gente a cui gli è morto un parente stretto. Sembra un'offerta commerciale choccante ma può reggersi su motivazioni anche razionali.


Un omaggio per tutti i nostri clienti.

Non possiamo riportare in vita nessuno, né restituire la gioia ad una famiglia nel momento della perdita di un proprio caro.
Ma non ci accontentiamo di onorare la salma con un servizio impeccabile, vogliamo fare ancora di più per i nostri clienti. Ecco perché, a partire dal 1° giugno 2015, per ogni funerale che ci chiederete di organizzare vi omaggeremo con un soggiorno di una notte in hotel per due persone, in qualsiasi periodo dell’anno, in uno dei 100 hotel scelti dal nostro catalogo.
Una meritata parentesi di relax, dopo tanto dolore e tanta tristezza.
Per maggiori dettagli, veniteci a trovare o contattateci ai nostri recapiti.

giovedì 4 giugno 2015

Caligiuri e Sansone


La mediocrità della nazionale di calcio italiana, già eliminata al primo turno negli ultimi 2 campionati del mondo disputatati, spinge il commissario tecnico Conte ad attingere convocati tra gli scarti delle altre squadre nazionali. Sansone (che ha giocato l'ultima stagione nelle fila del Sassuolo) e Caligiuri (tesserato del Wolfsburg) sono nati in Germania e lì si sono formati calcisticamente ma non sono minimamente all'altezza di poter essere convocati dal ct tedesco Joachim Löw... per la squadra azzurra invece vanno benissimo.


Casaleggio e il denaro

Casaleggio: (…) Al denaro andrebbe attribuito un peso marginale nella società perché in sostanza è una forma di scambio di beni. Nessuno dovrebbe possedere più di un certo livello di beni materiali, un massimo di 3 o 4 milioni di euro. Non è un discorso francescano ma politico. L’accumulo di denaro non va d’accordo con la democrazia. Chi concentra molto denaro può influenzare la società, piegare la politica e quindi la gestione della cosa pubblica ai suoi interessi. Gli esempi li abbiamo davanti agli occhi eppure fatichiamo a capire. Finché il denaro rimarrà concentrato nelle mani di poche persone e le banche disporranno del potere attuale, la democrazia rimarrà un puro esercizio retorico, una caricatura di se stessa. (…) http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/27/viaggio-di-grillo-fo-casaleggio-e-guru-disse-leader-parola-del-passato/481585/


Si arriva così a scoprire che nel 2005 l'industriale Luciano Benetton dichiarava un reddito imponibile di 1.635.722 euro, mentre il comico Beppe Grillo 4.272.591 e 3.580.995 Roberto Benigni. Tra i volti celebri anche Sabrina Ferilli e Luciana Littizzetto: l'attrice romana nel 2005 dichiarava un reddito di 423.829 euro, mentre la comica torinese 1.824.084. Ovviamente nell'elenco ci siamo tutti, compresi i protagonisti di vicende di cronaca. Scopriamo allora che Olindo Romano, accusato della strage di Erba, dichiarava 18.809 euro. 
http://www.repubblica.it/2008/04/sezioni/economia/redditi-online/redditi-online/redditi-online.html

Romantico Maroni


Nella Lega, che non ha più la denominazione "Nord" in quanto Matteo Salvini ha sdoganato la geografia a suon di felpe territorialmente pertinenti pagate dalla generosa e inconsapevole civiltà padana (e non), gli affetti hanno il suo sacrosanto peso specifico: un solo dubbio, questi atti di devozione sentimentale sono nobili in quanto gratuiti, nel senso che li paga tutta la collettività?

PS. Questa poco lumbarda Paturzo, che percepisce un emolumento mensile di oltre 5.000 euro, non riusciva proprio a pagarsi da sola la trasferta in terra nipponica? La questione è semplice: gliel'avrà data al Governatore oppure non gliel'ha neanche data. Il lombardo medio auspica la prima ipotesi, che almeno il presunto investimento (con risorse pubbliche) abbia potuto sortire un qualche effetto soggettivamente tangibile.


Una “conoscente” insomma, niente più, premiata con un contratto di 5.417 euro mensili per la durata di due anni.

I giudici: «Maroni favorì la Paturzo perché aveva una relazione con lei»

La Procura contesta al governatore il reato di «induzione indebita a promettere utilità» in un avviso di conclusione delle indagini e deposito degli atti

mercoledì 3 giugno 2015

Squalifiche continentali


Acclarato che il Genoa nella prossima stagione non farà alcun viaggio all'estero, pure la Lazio rischia la medesima sanzione. E l'ottavo posto (dell'Inter) può significare Europa League, da testa di serie.


CALCIO SCOMMESSE

Federbet: "La Lazio rischia l'esclusione dalle Coppe"

La dichiarazione del segretario generale Francesco Baranca in occasione della presentazione alla Ue del rapporto 2015 sul “match-fixing”. Nel mirino anche partite del Catania e di Lega Pro. La società romana replica: "Sono solo impressioni soggettive" (fonte)

martedì 2 giugno 2015

Toni Luca


Questo 38enne ha vinto la classifica dei cannonieri (22 gol) del campionato di Serie A della stagione 2014/15 in coabitazione con uno (Icardi Mauro) che tecnicamente potrebbe essere suo figlio. La classe non ha età, e - se ce l'ha - invecchia più lentamente. 

Uova alla coque

Quando l'acqua comincia a bollire, avviare il timer. Cuocere le uova per 3 minuti. Scolare e servire. Sappiamolo.