lunedì 4 maggio 2015

Giornata 34

Sarebbe bastato battere Parma, Cesena o Chievo per avere 2 punti in più in classifica e guardare al futuro europeo della prossima stagione con maggiore serenità e convinzione. Invece ieri altro pareggino casalingo contro una squadra tecnicamente molto meno attrezzata della nostra, con gli ex nerazzurri Schelotto e Meggiorini nell'11 titolare. I soliti errori (Juan terzino e il difensivo Medel) che Mancini ha cercato di correggere in corsa. E con i clivensi che possono recriminare per un traversa presa da Biraghi (altro ex di turno) e per 2 super-parate di Handanovic su Paloschi sempre nel secondo tempo. Non si comprende il senso di aver portato in panchina Puscas e Bonazzoli (2 prime punte di cui una che poteva far compagnia al solitario ed emarginato Icardi). La notizia dell'inabissamento del Milan in quel di Napoli rallegra la giornata in maniera relativa.



2 commenti:

  1. Sfortunatamente non siamo attrezzati per battere le squadre che si chiudono

    RispondiElimina
  2. E giocare con una sola punta contro le squadre arroccate in difesa non aiuta...

    RispondiElimina

I commenti NON vengono pubblicati subito.