domenica 1 marzo 2015

Orti di guerra - Milano 2015

Durante la seconda guerra mondiale, la città non se la passava bene e poteva avere un senso trasformare le piazze in terreni da coltivare. Certo c'era una dose di propaganda e i raccolti né erano sufficienti per tutti né venivano utilizzati in maniera trasparente. Nel 2015, per compensare l'immagine di una Milano cementificata, si adibisce a campo di grano un'area urbana di 5 ettari coinvolgendo alcuni cittadini "volenterosi" per ma solo per dimenticare la realtà di una delle metropoli meno verde d'Europa.

La semina di Porta Nuova, 5mila milanesi contadini per un giorno

Altissima la risposta dei cittadini all’iniziativa promossa dalle Fondazioni Catella e Trussardi e da Confagricoltura. Obiettivo: piantare un campo di grano di 5 ettari




Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.