domenica 1 febbraio 2015

Mancini è il Tardelli del XXI secolo

Anzi peggio. Quello sciagurato allenatore almeno arrivò 5° in campionato, con Mancini e la sua incapacità tra un po' rischiamo di lottare per non retrocedere. A cosa serve comprare un nazionale tedesco campione del mondo, uno svizzero e un croato se in panchina siede un manifesto incompetente? Di Mazzari si è detto e scritto il peggio, ma con il Sassuolo all'andata ha vinto 7 a 0, stesso punteggio a Reggio Emilia nella scorsa stagione. In 3 partite contro gli emiliani disputate dall'Inter di Mazzarri, 3 vittorie su 3 gare giocate, 15 gol segnati e nessuno subito. Oggi con un'Inter sulla carta molto più forte di quella guidata dal tecnico toscano, il Sassuolo ci ha messo sotto vincendo nettamente (e con indubbio merito). Sarebbe auspicabile che Mancini si dimettesse, ma è troppo orgoglioso e sicuro di sé per ammettere il proprio fallimento. E ora la ciliegina sulla torta per la detonazione psicologica dello spogliatoio, l'ingaggio di Cassano, uno che riesce a litigare pure con la propria immagine riflessa nello specchio.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.