sabato 31 gennaio 2015

Colle nerazzurro


Il nuovo inquilino del Quirinale è interista, ottimo sapere che quindi che è un uomo di spiccata moralità. Mi aspetto che nel discorso inaugurale dica che forse (ri)prendere Cassano non sarebbe una mossa così geniale. 

L’ELEZIONE DEL CAPO DELLO STATO

L’Italia ha il nuovo presidente: Mattarella


I tre figli (nella foto d’archivio), i gatti, la simpatia per l’Inter, il legame con la famiglia e la moglie scomparsa. «Quando torna a Palermo fa due cose: va dal barbiere e poi al cimitero per rendere omaggio a Marisa»

giovedì 29 gennaio 2015

Auto-troll


Giancarlo Magalli si è trasformato nel troll di se stesso; oggi ha convocato il suo popolo nella piazza di Montecitorio. Lo facevo più furbo. E comunque se il prossimo PdR deve venire dalla televisione, il candidato ideale è Gerry Scotti, che in gioventù è stato anche deputato per una legislatura.



«Io come Reagan e Schwarzenegger Non mi ritiro, so che mi voteranno»

Magalli: una senatrice pd mi dice che darà un segnale. E i due ex attori governarono bene. Mi scelgono per protesta? Io mi presto volentieri. E capisco i giovani

Corona F.


Avrà commesso pure dei reati, si sarà comportato in maniera antipatica, avrà fatto più volte lo sbruffone e sarà pure un pirla, tuttavia 13 anni e 2 mesi di reclusione (pena definitiva) è chiaramente una sanzione afflittiva spropositata. Il signor Fabrizio Corona ha già trascorso 2 anni circa nelle patrie galere e questo periodo di detenzione mi pare più che sufficiente per l'espiazione delle sue colpe. Il prossimo Presidente della Repubblica dovrebbe emettere un provvedimento di grazia per portare giustizia a questo caso di eccesso di severità. 

Corona non avrà lo sconto di pena

La decisione della Cassazione. L’ex «re dei paparazzi» condannato al risarcimento delle spese processuali. È recluso nel carcere milanese di Opera da circa due anni. (la stampa)

mercoledì 28 gennaio 2015

5 Stelle e Shoah


In occasione del Giorno della Memoria, che dovrebbe servire a ricordarsi dell'esistenza e del funzionamento del cervello, il deputato (o pepputato) Paolo Bernini ha paragona i 6 milioni di persone uccise nei lager durante la Seconda Guerra Mondiale agli animali utilizzati per l'alimentazione umana e "martirizzati" negli allevamenti industriali.

shoah Termine ebraico («tempesta devastante», dalla Bibbia, per es. Isaia 47, 11) col quale si suole indicare lo sterminio del popolo ebraico durante il Secondo conflitto mondiale; è vocabolo preferito a olocausto in quanto non richiama, come quest’ultimo, l’idea di un sacrificio inevitabile.



SPROFONDO ROSSONERO

Il pubblico curvaiolo delle grandi occasioni che ieri sera ha assistito all'eliminazione del Milan dalla Coppa Italia vuole cacciare Galliani, non apprezza i parametri zero e vuole mantenere Inzaghi sulla panchina della squadra. Non ha capito che il problema (o la virtù, a seconda dei punti di vista) è il casino societario rappresentato da Barbara Berlusconi: meglio così comunque. Finché BB avrà un ruolo direttivo nell'AC Milan, i risultati sportivi rossoneri proseguiranno nel peggiorare e ciò ha un valore enorme per chi ama il calcio.


martedì 27 gennaio 2015

AtuttaB


A Casa Milan si pensa già alla prossima stagione, i rossoneri sanno quanto può essere insidiosa la Serie B. Salvatore Bocchetti (22 partite giocate dal 2013 per 3 milioni di ingaggio netto all'anno) e Mattia Destro (al Milan andrà a ricoprire il ruolo di punta centrale attualmente scoperto) saranno presto a disposizione del nuovo tecnico milanista.


MILAN, ARRIVA BOCCHETTI E ACCORDO PER DESTRO - Il Milan si muove. Trovato l'accordo con lo Spartak Mosca, i rossoneri riportano in Italia il difensore Salvatore Bocchetti, 28 anni, ex Genoa e Rubin Kazan. La formula è quella del prestito con diritto di riscatto. Ore decisive anche per Mattia Destro. Galliani ha trovato l'intesa con la Roma (prestito oneroso con diritto riscatto) per il passaggio in rossonero dell'attaccante. Ora si aspetta il sì del giocatore. (repubblica)

Il Giornale Store


Mi piacerebbe conoscere di persona uno che ha acquistato la polo blu sul sito del Il Giornale. Immagino che ci vada anche in giro e sia fiero di questo.

Non è una questione di soldi (maglietta più spedizioni per 35 euro), è per capire come sta messo.


domenica 25 gennaio 2015

Mancini rimedio peggiore del male

INTER-TORINO, SCONFITTA PER I NERAZZURRI 
Finisce 1-0 per la squadra di Ventura. Decide un gol di Moretti all'ultimo minuto di recupero del secondo tempo

Che succede quando un presidente inesperto da ascolto alla sua piazza (= tifoseria)? Caccia un allenatore scarso per ingaggiarne uno ancora più mediocre. E l'effetto finale qual è? Chi ha voluto l'allontanamento del tecnico precedente non può ammettere di essere stato un PIRLA nel volere fermamente un Mancini peggiore di Mazzarri mentre i numeri parlando da sé; in questa stagione, Mazzarri aveva raccolto 16 punti in 11 partite di campionato, Mancini 10 in 8 gare; (l'Inter alla XX giornata dello scorso campionato aveva 6 punti in più in classifica). Con la differenza che lo jesino ha in rosa due fuoriclasse in più del precedente. Non sarebbe il caso che gli espertoni di calcio tifosi dell'Inter si dedicassero ad altro piuttosto che condizionare le scelte tecniche della dirigenza?

sabato 24 gennaio 2015

venerdì 23 gennaio 2015

Divina Provvidenza


Suora di clausura partorisce
È il secondo caso nelle Marche

La religiosa, di origine sudamericana, lamentava da giorni un «forte mal di pancia». Nella stessa provincia era già successo nel 2011

 (fonte)


Picagge alla salsa Ö Magazin


La ricetta delle tagliatelle al sugo rosso nella versione stilosa di un ristorante di Portofino diventa uno status symbol. Cucinare un intingolo a partire dal soffritto di cipolla, sedano e carota si trasforma in eccellenza culinaria laddove il contesto di realizzazione è una cittadina per benestanti. Se fossi ricco, mi sentirei un pirla ad andare a mangiar fuori della pasta al pomodoro.



Play-off Italia


La coppa nazionale in cui le 8 squadre più forti entrano in gioco dal quinto turno è un mini-torneo ad eliminazione diretta per "predestinate". La FIGC è l'unica federazione nazionale al mondo ad organizzare una manifestazione che altrove è seguitissima ma che in Italia è un trofeo che si vince disputando 5 partite. Poi gli arbitri ci mettono del loro e regalano un rigore a ciascuna delle squadre vincitrici degli ottavi di finale (il rigore fischiato da Tagliavento in Inter - Samp c'era, è stata l'espulsione di Krsticic dopo 11 minuti di gioco a risultare eccessiva dato che Icardi aveva perso il pallone e non si trattava quindi di una chiara occasione da gol).


giovedì 22 gennaio 2015

Draghi e il quantitative easing

Titoli di Stato, la scelta di Draghi
Bce, piano da 50 miliardi al mese

Il compromesso per l’avvio del quantitative easing: operazioni fino al 2016 sul mercato dei titoli. Merkel avverte: «purché gli Stati non allentino le riforme»



Con la deflazione l'Europa non cresce e in generale diminuiscono le condizioni di vita dei suoi cittadini; il governatore della Bce per invertire la rotta ha deciso di acquistare titoli di stato così da rimpinguare le casse degli istituti di credito che, con maggiori liquidità, dovrebbero di conseguenza prestare più soldi ad imprese e famiglie. Questo processo virtuoso genererà secondo Mario Draghi un'inversione degli indicatori macroeconomici. 

E' un ragionamento corretto se non fosse che le banche non saranno obbligate a concedere più credito...




mercoledì 21 gennaio 2015

Anziani pericolosi


Un'anziana vedova protesta per lo sfratto, avendo comunque un'altra residenza dove alloggiare, e fa esplodere una bombola di gas che uccide un uomo (e ferisce altre 21 persone). Non è musulmana e quindi la notizia passa in secondo piano.

Esplosione nel palazzo a Roma,
arrestata la ex inquilina sotto sfratto

La donna di 82 anni aveva minacciato più volte di far saltare in aria il palazzo. Indagata per omicidio e strage, si è detta «non pentita di ciò che ho fatto» (corriere)


ROMA - È stata rintracciata e fermata dalla polizia la donna di 82 anni che abitava nell’appartamento da cui è partita l’esplosione in un palazzo in via Galati, nella periferia Est della Capitale, che ha provocato la morte di un uomo e il ferimento di 21 persone. La donna è accusata di omicidio e strage. Ha opposto resistenza agli agenti che l’arrestavano e si è detta «non pentita di ciò che ho fatto

Aiutini alla Roma


La seconda squadra in classifica ha bisogno di un rigore inventato a 7 minuti dalla fine del secondo tempo supplementare per eliminare l'Empoli dagli ottavi di finale di Coppa Italia. In precedenza, al minuto 99, il romanista Yanga-Mbiwa era stato graziato dall'arbitro Di Bello per un fallo da ultimo uomo punito solo con un'ammonizione. Il penalty è stato trasformato da Daniele De Rossi, già teorico della teoria complottista degli aiutini che sistematicamente favorirebbero, a suo dire, le avversarie dei giallorossi.


martedì 20 gennaio 2015

Il nuovo PdR

In attesa che la candidatura del Presidente del Senato Pietro Grasso esca allo scoperto (cosa che avverrà presumibilmente dal sesto o settimo scrutinio in poi), la figura di Giancarlo Magalli per il Colle sta prendendo piede, come dimostra anche il suo secondo posto provvisorio nelle Quirinarie de Il Fatto Quotidiano. Decisiva forse, oltre ad un'indubbia dose ironica, la sua esperienza nel gestire i rapporti con il Comitato?



lunedì 19 gennaio 2015

Mancini e Kovacic

Grande intuizione di sciarpetta. Mateo Kovacic potrebbe giocare come regista, in mezzo al campo e dietro le punte. Il Mancio sarebbe giunto alla conclusione che il fuoriclasse croato possa rendere di più in posizione di rifinitore e/o organizzatore della manovra. Mancini ci ha messo solo due mesi e forse l'anche capito completamente.

domenica 18 gennaio 2015

Grazie Milan


La quarta sconfitta casalinga del Milan allieta la domenica dei nerazzurri. L'Atalanta vince non demeritando e abbandona il quartultimo posto che prima di oggi occupava in classifica.

Il Milan ha i nostri stessi punti (ne aveva 4 in più alla fine del 2014) ma a mettere di buon umore sono:

  • l'assenza di un progetto tecnico neppure abbozzato (solo parametri zero dall'ingaggio elevato);
  • l'ulteriore impoverimento della rosa rossonera nella presente sessione di mercato (Torres in questo Milan poteva funzionare da fuoriclasse, al contrario del bollito sicuro Cerci);
  • l'assoluta insipienza dell'allenatore Inzaghi (oggi espulso per aver ribattuto al volo in campo un pallone finito in fallo laterale);
  • l'incapacità cronica di costruire un gioco di squadra (non sono casuali le sconfitte casalinghe e/o contro avversari non di primo piano);
  • l'assenza di rigori gentilmente concessi al Milan può far precipitare la sua già magra classifica;
  • la permanenza di Barbara Berlusconi all'interno della dirigenza della società di via Aldo Rossi.

Mancini, il peggiore


Roberto Mancini è un uomo fortunato, da buon ex giocatore ha capitalizzato la sua carriera sul campo per trasformarsi in allenatore incapace ma sovrastimato nella considerazione dei presidenti che gli hanno affidato delle panchine, anche prestigiose. 

Non basta indossare sciarpe fashion da 20 kg per schierare una squadra su livelli dignitosi quando si riveste il ruolo di allenatore per grazia ricevuta. 

Thohir, consigliato malamente da Moratti, ha provato anche a comprargli i giocatori che voleva, ma se uno non è capace, non è capace. 

La stampa benevola, e i tifosi che odiavano troppo il suo predecessore, possono recriminare poco rispetto all'evidenza dei numeri: Mancini è il peggiore allenatore dell'era post Mourinho*, pur essendo il più pagato

I tifosi, che sono stati molto pirla nel sobillare la cacciata del tecnico di San Vincenzo, non possono che negare la cazzata perpetrata e pensare che con Mancini ora l'Inter sia una squadra diversa, e più forte. A dispetto della realtà.


PUNTI CONQUISTATI IN SERIE A, PARTITE DISPUTATE, MEDIA PUNTI PER GARA

Benitez23 punti in 15 partite (media 1,53)
Leonardo: 53 punti in 23 partite (media 2.30)
Ranieri: 40 punti in 26 partite (media 1,54)
Stramaccioni (intero campionato 2012/13): 67 punti in 38 partite (media 1,76)
Mazzarri (I stagione): 60 punti in 38 partite (media 1,58)
Mazzarri (II stagione): 16 punti in 11 partite (media 1,45)
Mancini (con sciarpa nuova): 9 punti in 7 partite (media 1,29)

* Eccetto Gasperini, naturalmente.


venerdì 16 gennaio 2015

Blackout Assago

Da mezz'ora la zona di Assago sulla via Matteotti è senza elettricità, e non è una bella cosa. Cucinare al buio è poco simpatico.

Aggiornamento: alle sette e un quarto la luce è tornata, dicono si fosse brasata una centralina dell'ENEL; sembra non sia neanche colpa di mia moglie che aveva fatto funzionare contemporaneamente lavastoviglie, forno, lavatrice e asciugacapelli.

Cristiano junior


L'idolo assoluto del figlio di Cristiano Ronaldo non è il padre ma Lionel Messi...

Però è arrivato Cerci


El Niño è un fuoriclasse e il Milan lo ha regalato all'Atletico Madrid pensando di avergli rifilato una sola. Se nei rossoneri aveva segnato un solo gol in 10 gare disputate, nei colchoneros realizza una doppietta al Bernabeu, ovvero nello stadio della squadra campione d'Europa in carica: mi sa che Galliani (anche) questa volta ha errato. Il geometra di Monza non ne indovina più una giusta.


Coppa del Re

Scaricato dal Milan Torres fa doppietta ed elimina il Real

Sfuma il primo obiettivo stagionale per il Real Madrid, la Coppa del Re. A eliminare i blancos di Ancelotti ha provveduto il solito Atletico Madrid di Simeone e di Fernando Torres che, appena scaricato dal Milan, ha segnato una doppietta al Bernabeu. Battuto 2-0 all’andata, il Real puntava all’impresa, per altro nemmeno iniziata visto che Torres colpiva già al 20° secondo. Sergio Ramos pareggiava al 20’, ma Torres chiudeva i conti ancora al 1’ s.t. Poi arrivava la rete di Ronaldo che, almeno, evitava al Real un’altra sconfitta con l’Atletico.

Fermata Lanza


Dal 2 gennaio scorso è stata resa effettiva la chiusura delle fermata Lanza della metro verde, causa rinnovamento delle banchine e delle scale mobili in vista di Expo 2015. Lo stop durerà per 4 mesi.

Chiudere una fermata della linea metropolitana verde per 120 giorni per poter effettuare la sostituzione delle scale mobili? Succede a Milano, ma nell'anno 2015, non nel 1815. La stazione di Lanza avrà pure una conformazione particolare, come sostiene l'assessore Maran, ma a me mi pare una stronzata. E' intellettualmente incomprensibile pensare che si è impiegato meno tempo a costruire una stazione della ferrovia sotterranea piuttosto che rimodernare una parte della stessa.

C'è un limite


Concordo con uno dei fondatori della rivista satirica parigina attaccata mortalmente dai delinquenti targati "Islam fondamentalista" (e anche con il sciur Francesco Papa): non si insultano gratuitamente e con accanimento le fedi. Non è una prova di democrazia e di libertà planetaria dileggiare ripetutamente i credenti di qualsivoglia religione. Neppure se un branco di invasati stermina la redazione di un settimanale satirico (o un supermercato ebraico). L'indifferenza, in questi casi, rappresenta la migliore forma di civiltà. In quanto normalità.

Uno dei fondatori di Charlie: «Charb
ce l’ho con te. Che bisogno c’era?»

L’ottantenne Delfeil de Ton, tra i fondatori del settimanale satirico, accusa il direttore assassinato di «Charlie Hebdo» di «aver portato alla morte la sua redazione»


Papa: «In nome di Dio non si uccide
Ma non si insulta la fede degli altri»

Bergoglio parla degli attacchi di Parigi mentre è in volo verso le Filippine. E sulle minacce dei terroristi al Vaticano: «Il miglior modo di rispondere è sempre la mitezza»

giovedì 15 gennaio 2015

Poldi e i duomi

I calciatori debbono rilasciare interviste, e non tanto per arricchire culturalmente chi ha fortuna di ascoltarli. Di solito le loro dichiarazioni servono a mostrare i cartelloni pubblicitari posti alle spalle. Quindi capita che, oltre alle ovvietà di rito, ci scappi qualche frase inopportuna. Per fortuna un tifoso misura la forza di un calciatore sul suo rendimento in campo e non su quanto esterna in questo tipo di comunicazioni forzate.


martedì 13 gennaio 2015

Celestis Pets


Quando un animale domestico muore, la famiglia umana di appartenenza è triste. Oggi però si può celebrare degnamente la dipartita del proprio cane o gatto defunto: spedendo nello spazio le ceneri del proprio quadrupede estinto. Il servizio di invio in orbita intorno al pianeta Terra delle sue sacre spoglie costa da 4995 dollari in su, neanche tanto per un piccolo satellite che ruoterà all'infinito nella volta celeste. Tutte le informazioni qui.


lunedì 12 gennaio 2015

Lombardi di Serie A


Si pensa che i ladroni siano solo a Roma o nel Sud Italia (questa è la convinzione del lombardo medio, o di parecchi abitanti di questa regione). Il luogo comune andrebbe aggiornato. In provincia di Varese e Como la benzina per i residenti costa 30 centesimi in meno che per il resto dei corregionali, e degli altri italiani. Poi ci sono gli scandalosi casi di sussidiarietà assistenziale di Campione d'Italia e Livigno, comuni degni del miglior esempio di parassitismo fiscale ai danni dei cittadini normali. Ma si tratta di municipalità site in Lombardia e non in Sicilia, quindi bisogna tacere.


sabato 10 gennaio 2015

From Bayern to Inter


Tre campioni e uno scarsone, l'ultimo che è giunto in ordine di tempo. Rummenigge, Matthaeus e Brehme. E il quarto, con la casacca numero 10 (Ciriaco Sforza) perché la maglia di Ronaldo era finita. Saranno buoni auspici? 


Podolski e Shaqiri


Comunque vada la prossima sfida di campionato contro il Genoa, in cui i centrali di difesa saranno la coppia monstre Vidic - Andreolli (storicamente più dannoso il primo del secondo, ma due panchinari poco di lusso), San Siro vedrà all'opera le due ali richieste da Mancini, entrambi fuoriclasse puri e di lusso. Uno è a 29 anni il terzo giocatore per presenze e gol della storia della nazionale tedesca, lo svizzero fino all'altrièri è stato una pedina del Bayern di Guardiola, colpevole solo di essere chiuso da un certo Ribery (e da Götze). Thohir in questa sessione di mercato ha portato alla Pinetina due giocatori in grado di fare la differenza, segnatamente in un campionato dal livello dal punto di vista tecnico mediocre come la Serie A. Abbiamo perso Osvaldo, di cui si conoscevamo i limiti comportamentali anche questa estate, ma sono stati acquisiti 2 quasi fenomeni di valore mondiale assoluto. Non arriverà forse il terzo posto ma non si poteva richiedere di più alla nostra dirigenza. Malgrado lo sciarpetta, ci si può credere.