domenica 7 dicembre 2014

Mika Aaltonen


Il finlandese fece 3 gol in 2 partite in Coppa Uefa, di cui uno contro l'Inter, e si meritò così l'ingaggio in nerazzurro da parte dell'allora presidente Ernesto Pellegrini: anche per questo, oggi ha ricevuto l'Ambrogino d'Oro.


Aaltonen, da pippone a cervellone
Il finlandese ex Bologna, diventato famoso per un gol a Zenga con il Turun Malloseura, insegna all'Università di Turku e studia il futuro con Clinton




Il gol che ti cambia la vita. Mika Aaltonen, finlandese, classe ’65, imbroccò il grande tiro nell’ottobre del 1987 a San Siro, contro l’Inter. Una papagna che annichilì Zenga. Era l’andata dei sedicesimi di coppa Uefa, Inter-Turun Palloseura 0-1 (si qualificò poi l’Inter, vincendo nel ritorno). Il Turun, da non confondersi col torrone, è squadra di Turku, città del Sud della Finlandia. L’altro club del posto si chiama Inter e forse, quella sera del 1987, Aaltonen pescò il jolly perché sentiva aria di derby.


Milano, Ambrogino d’Oro anche a Galliani e Pellegrini. Il sindaco Pisapia: «Milano un’anima ce l’ha»

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.