mercoledì 26 novembre 2014

Strip tease e giocatori della Roma


E' giusto (?) divertirsi con gli spogliarelli delle ragazze in un locale di Mosca dopo essere riusciti a farsi rimontare a 30 secondi dalla fine della partita dalla locale squadra del CSKA pregiudicando la qualificazione agli ottavi di Champions. Non è proprio così che l'hanno pensata i tifosi della Roma, che hanno giudicato poco serio e scarsamente professionale la frequentazione di uno strip club dopo la bieca prestazione sportiva registrata poche ore prima. Ma se in 30 anni la squadra giallorossa ha vinto solo uno scudetto (con in panchina un colonnello di ferro come Fabio Capello) la colpa è anche nella mentalità perdente che affligge questa Roma: l'esaltazione spasmodica della Maggica (tipica dei suoi sostenitori) non è finalizzata al conseguimento dei risultati ed esime tutti gli attori capitolini dalle responsabilità di chi vorrebbe vincere ma si deve accontentare dei traguardi intermedi, crollando prima del conseguimento dei risultati finali.


ROMAIL CASO

Roma, serata in uno strip club di Mosca per alcuni giocatori. I tifosi si infuriano

La stampa russa pubblica le foto di alcuni giallorossi in giro di notte nella capitale dopo il pari con il Cska. In città è polemica: "Loro si divertono e noi soffriamo"

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.