domenica 30 novembre 2014

LIUZZI Mirella - M5S


Che il Movimento SoCiale 5 $telle stia implodendo un po' deve dispiacere a tutti gli umani dotati di intelletto e senso dell'umorismo (i grillini, pur avendo un comico come presidente, non ce l'hanno).

Sulla pagina Facebook della cittadina Mirella Liuzzi, in cui giganteggia l'immagine "Stop trivellazioni" (!!), leggo che difende Beppe dall'accusa di far soldi con il [sacro] blog. La signorina non sa che due terzi degli introiti per i click sugli Adsense (modalità con cui vengono conteggiati i costi della pubblicità) rimane all'editore, ovvero al povero Peppe. 

La devozione per il capo gioca quindi brutti scherzi, oppure la portavoce lucana teme di venire epurata anche lei e vuole mettere una buona parola per invocare la clemenza dello staff guidato dai Casaleggio. Il disegno di legge per depotenziare il diritto d'autore, di cui lei è prima firmataria, se approvato renderebbe liberamente scaricabili dalla rete i DVD di Grillo, la qual cosa non credo sia simpatica. La vendita di contenuti editoriali è la seconda fonte di reddito per lo statista genovese, dopo la fatturazione della pubblicità sul sito.

Entrando in Parlamento la dott.sa Liuzzi ha fatto tombola passando da un reddito imponibile di € 114,00 dichiarato all'Agenzia delle Entrate nel 2013 a € 78.229,76 dichiarati quest'anno. 


http://www.camera.it/application/xmanager/projects/leg17/attachments/dichiarazione_patrimoniale/files/000/000/167/2013.pdf

http://www.camera.it/application/xmanager/projects/leg17/attachments/dichiarazione_patrimoniale/files/000/001/045/2014.pdf


2) Altra cosa che è stata letta in modo fuorviate secondo il mio parere, è che a Beppe interesserebbero solo i CLICK. Ogni volta in Parlamento mi sgolo per far capire questa cosa.
Le campagne pubblicitarie attuate da Google piuttosto che da Facebook, non portano liquidità o soldi a palate come si è soliti pensare a chi le commissiona, ma servono alle aziende per far conoscere i propri contenuti e sponsorizzare il proprio sito internet. Chi guadagna in tutto ciò, sono sostanzialmente quelli che offrono il servizio, al limite, quindi Google e company. 
Se non sbaglio, al Movimento 5 Stelle è sempre importato fare informazione e attuare quel cambio culturale e perché no, anche accrescere il proprio consenso elettorale.
Beppe ha sottolineato proprio questo, che nonostante l'astensionismo, tantissimi ci continuino a seguire in rete. Questa è la mia personalissima chiave di lettura, non fuorviata da intenti vendicativi. 


Mazzette


Come ogni Natale giungeranno negli uffici delle imprese private italiane più o meno generosi regali da parte dei rispettivi fornitori (coloro che forniscono un servizio). Questa celebrazione del committente può avere un diverso spessore, e di solito gli omaggi più consistenti vengono consegnati direttamente al domicilio del beneficiario oppure costituiscono un beneficio immateriale come una gita premio o una cena esclusiva.

La cultura delle aziende italiane non sanziona questi bonari atti di affiliazione come un elemento che pone turbativa alla concorrenza o che possa inquinare l'efficienza della valutazione dell'appalto. Il codice penale non prevede il reato di corruzione tra privati ma il buon senso imporrebbe di rifiutare queste avance pelose che lusingano il committente.

IKEA, azienda a capitale svedese, la vede diversamente: vieta in maniera esplicita il ricevimento di cadeau da parte dei partner commerciali poiché riconosce in essi la possibilità (o la certezza) che possano influire sui futuri processi decisionali...



2.7 DONI, OMAGGI E BENEFICI
IKEA non chiede e non offre ospitalità o regali da / a partner commerciali o terzi. La concessione o l’accettazione di regali, ospitalità o inviti ad eventi di modesta natura possono avvenire in situazioni assolutamente eccezionali, al fine esclusivo di mantenere buone relazioni commerciali. In questi casi, comunque, i regali o i benefici concessi / accettati devono essere di limitatissimo valore commerciale e comunque tali da non essere in alcun modo percepiti come un modo per influire su qualsivoglia processo decisionale.

http://www.ikea.com/ms/it_IT/modello231/allegato6_modello231pr.pdf


venerdì 28 novembre 2014

Adotta una canna


La parrocchia di Assago ha bisogno di soldi per riparare una cosa fondamentale per la locale comunità: l'organo della chiesa di San Desiderio. La famiglie bisognose ringraziano per l'attenzione ma le musiche delle messe sono più importanti, è molto più grave che le cerimonie religiose assaghesi non abbiano una musica di sottofondo adeguata. 





giovedì 27 novembre 2014

Sistema Salvini

Se il modello che Matteo Salvini vuole portare in politica è come ha sistemato la prima moglie e l'attuale compagna, voterò la Lega. Dubito che riesca a trovare un posto con retribuzione a 70,000 euro lordi annui a tutti i conviventi dei suoi elettori, ma bisogna avere fiducia in S. e nella sua faccia pulita che trasuda tanta intelligenza. Intanto i 71 dipendenti del giornale La Padania sono finiti in cassa integrazione.



mercoledì 26 novembre 2014

Fallo protetto

Chi ha inventato il profilattico con questo nome è un maledetto genio.

La Coop è la prima marca privata della GDO a commercializzare preservativi con il proprio marchio. 

Doppio elogio.





Strip tease e giocatori della Roma


E' giusto (?) divertirsi con gli spogliarelli delle ragazze in un locale di Mosca dopo essere riusciti a farsi rimontare a 30 secondi dalla fine della partita dalla locale squadra del CSKA pregiudicando la qualificazione agli ottavi di Champions. Non è proprio così che l'hanno pensata i tifosi della Roma, che hanno giudicato poco serio e scarsamente professionale la frequentazione di uno strip club dopo la bieca prestazione sportiva registrata poche ore prima. Ma se in 30 anni la squadra giallorossa ha vinto solo uno scudetto (con in panchina un colonnello di ferro come Fabio Capello) la colpa è anche nella mentalità perdente che affligge questa Roma: l'esaltazione spasmodica della Maggica (tipica dei suoi sostenitori) non è finalizzata al conseguimento dei risultati ed esime tutti gli attori capitolini dalle responsabilità di chi vorrebbe vincere ma si deve accontentare dei traguardi intermedi, crollando prima del conseguimento dei risultati finali.


ROMAIL CASO

Roma, serata in uno strip club di Mosca per alcuni giocatori. I tifosi si infuriano

La stampa russa pubblica le foto di alcuni giallorossi in giro di notte nella capitale dopo il pari con il Cska. In città è polemica: "Loro si divertono e noi soffriamo"

Artigiano in Fiera (mappa)

martedì 25 novembre 2014

Pippo e Barbara non trombano

MILANMILAN

Milan, gossip su Barbara e Pippo Inzaghi: "Smentiamo: nulla di vero"

Comunicato congiunto da parte dell'a.d. e del tecnico rossonero dopo la circolazione di voci sulla nascita di un nuovo flirt tra loro: "La notizia è falsa e totalmente inventata"


Un comunicato stampa a firma di entrambi tiene a precisare che i due in oggetto non hanno attualmente alcuna relazione sentimentale, in forma palese. Alcune riviste di gossip sostenevano il contrario, percui si sono sentiti in dovere di precisare che, nel merito, non vi è nulla di vero. Non sarebbe la prima volta che la figlia di Berlusconi intrattiene rapporti più che professionali con un tesserato dell'AC Milan. La volta scorsa, ai tempi della relazione con Pato, ne impedì la sua cessione, che avvenne solo a liaison conclusa. Nel frattempo le quotazioni dell'attaccante brasiliano crollarono, complice il suo scarso rendimento sportivo. L'esistenza di un fidanzamento più o meno occulto tra l'attuale allenatore e la dirigente rossonera sarebbe potuta essere la motivazione tecnica più plausibile riguardo all'assegnazione a SuperPippo della panchina milanista. 


Agon Channel


La produzione di programmi televisivi delocalizzata all'estero (in Albania) per risparmiare sui costi di gestione. Da domani 26 novembre, sul canale 33 c'è un nuovo canale televisivo che inizia le sue trasmissioni: Agon Channel. Ci sarà anche Sabrina Ferilli che conduce un talk show.

PS E pure Marco Materazzi che condurrà un talent con i calciatori. 


Canone Rai

Canone Rai in bolletta da gennaio: si pagheranno 60-65 euro, escluse le seconde case (ilsole24ore)

Invece che imporre il pagamento del canone Rai inserendone il relativo costo nella bolletta della luce, non sarebbe più giusto legare la fruizione dei suoi canali ad una tessera da inserire nel decoder del digitale terrestre sul modello della pay TV Merdaset Premium? In questo modo solo chi ha pagato il canone può guardare i canali della Rai. Ma è una soluzione troppo equa, meglio esigere questa tangente a TUTTI,  indipendentemente dal fatto che si guardi o meno questi canali.


Donna schiava scopa e lava


Il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdoğan ha un concezione della donna leggermente antiquata; il problema è che è stato eletto democraticamente (nel e dal 2012) dalla maggioranza dell'elettorato del suo Paese, componente femminile compresa.


lunedì 24 novembre 2014

Derby n° 211

L'esonero di Mazzarri è servito più a placare le ire dei tifosi interisti che a restituire all'Inter un gioco e una manovra dignitosi. Contro il Milan peggiore degli ultimi 15 anni, il nuovo allenatore Mancini deve ringraziare una prodezza di Joel Obi (un veterano nerazzurro, interista dal 2005) per il pareggio acciuffato. Prima e dopo un paio di occasioni per parte con la consapevolezza che la città di Milano e il suo derby sono situati ai margini del calcio che conta, questa è la triste considerazione dopo l'1-1 di ieri sera. 


sabato 22 novembre 2014

Calcio moderno


Tavecchio non è razzista, ha adottato anche dei "cosi". Secondo Lotito si chiamano in questo modo i bambini africani che sono stati adottati. Se fosse uno sketch umoristico si potrebbe parlare di comicità di pessimo gusto, ma è il vice presidente della Federcalcio nell'esercizio delle sue funzioni istituzionali.



giovedì 20 novembre 2014

Pazzini per Okaka


Galliani pensa di essere furbo (caratteristica che lo accomuna al popolo milanista) e chiede alla Samp uno scambio tra il Pazzo e la punta blucerchiata. In caso i doriani rifiutassero, potrebbe sondare il Real Madrid per una permuta tra Pazzini per Cristiano Ronaldo, o con il Barca per Messi.


mercoledì 19 novembre 2014

Annabiblo


Per la categoria "Regalo inutile fatto da chi ha 30 euro che gli avanzano", ci si può comprare e si possono donare questi originali braccialetti.


Calcio sano




Oibò, ieri a Genova si è disputata una partita di calcio tra le nazionali di Italia e Albania e non sono successi casini (solo un paio di invasioni di campo). Come mai? Cosa non ha funzionato?


martedì 18 novembre 2014

Ypres



A Natale 1914 a Ypres due eserciti si stanno sanguinosamente combattendo ma decidono in autonomia un periodo di tregua coincidente con la festività. La stessa località belga diede successivamente il nome ad una potente arma chimica gassosa.

Dotato di proprietà vescicatorie e tossiche, fu usato come aggressivo chimico per la prima volta dai Tedeschi, durante la Prima guerra mondiale, nel settore di Ypres (Belgio, 1917), città da cui prende nome. (treccani)


lunedì 17 novembre 2014

Sen. Taverna


La cittadina grillina (peraltro una donna di gran classe,di raffinata educazione e di rara sensibilità istituzionale) contestata dai cittadini [veri]. 

Unistall marketing


L'ho scaricata proprio venerdì scorso per controllare quanti punti abbiamo sulla nostra OVS CARD, scopro che proprio oggi la stessa OVS ha "inventato" una funzionalità che mi ricorderà di disinstallare l'applicazione stessa, e ciò accadrà la prossima volta che passerò a meno di 200 metri da un loro punto vendita. 

IL PROXIMITY MARKETING DIVENTA REALTÀ CON LA PIATTAFORMA OVS CONNECTION MESSAGE

Calcio senza pubblico

Nell'operazione "Stadi vuoti" si iscrive anche un'altra partita della Nazionale di calcio (4 anni dopo Italia - Serbia interrotta al Marassi di Genova). Gli steward controllano ogni spettatore normale che accede a San Siro, sequestrandogli i tappi delle bottiglie di plastica e gli accendini, 7.000 tifosi croati invece possono agilmente accedere alle tribune di un impianto sportivo italiano con dovizia di fumogeni e petardi. 

sabato 15 novembre 2014

<--Mazzarri -->Mancini


Non riesco a produrre entusiasmo straripante* - al contrario dell'interista medio - per la cacciata di Mazzarri e il reclutamento di Mancini: il primo ha certamente fallito, lo jesino parte dagli stessi ingredienti di WM e non potrà certo trasformare i fichi secchi in pepite d'oro. Però il cambiamento espone le casse nerazzurre ad un ulteriore esborso economico (Thohir si è già recato presso la sede centrale UEFA per rassicurare i vertici internazionali sulla solidità strutturale della società che presiede) e ha apportato uno shock psicologico ed emotivo, oltre a questo, non so quanto la staffetta tra i due tecnici potrà arrecare. 

* A Milano di questi tempi è un aggettivo contestuale.



venerdì 14 novembre 2014

Mancini 2


Nella settimana in cui l'ingegno umano celebra la sonda Rosetta e il suo atterraggio sulla cometa 7/P Churyumov-Gerasimenko, l'Inter esonera Mazzarri e lo sostituisce con Roberto Mancini. Thohir aveva prolungato a giugno 2016 la scadenza del contratto del tecnico livornese (per essere sicuro di poterlo licenziare ma senza fretta), ora ha preso questo allenatore ex-disoccupato magari ricordando i suoi trascorsi nerazzurri: il presidente non ha una buona memoria, e già lo si era capito quando definì Nicola Ventola il suo giocatore preferito nella storia dell'Inter. 

RM non l'ho mai amato né comincerò a farlo ora. Sarei contento di vedere una difesa a 4 con Kovacic dietro le punte per arrivare davanti al Milan, possibilmente confermando il piazzamento valido per partecipare all'Europa League, ove possibile vincendola.


giovedì 13 novembre 2014

Non c'avevo pensato



"L'elicottero non deve più essere percepito come un lusso per pochi" 

"In 20 minuti e con un costo non esorbitante vi portiamo in luoghi che impieghereste ore a raggiungere, senza rischi di ritardi e code interminabili"



Festival dell'esondazione


Questo è il titolo a pagina 2 dell'edizione milanese di Repubblica di oggi ma è una replica dello stesso contenuto del giornale di 3 o 6 mesi fa e il contenuto sarà eguale a qualcun altro in futuro. L'esondazione dei fiumi Lambro e Seveso nella zona intorno a viale Fulvio Testi e piazzale Istria è un fenomeno endemico in corrispondenza di forti precipitazioni. Che questo problema non venga risolto definitivamente è il quarto segreto di Fatima e dimostra l'incapacità conclamata della società civile di arginare un fenomeno naturale come le piogge intense.

mercoledì 12 novembre 2014

Tartuferìa


Secondo la legge un figlio non è chi lo cresce e lo ama ma conta la genetica oppure la decisione di un collegio giudicante. Un bambino nato nel 2011 da maternità surrogata (utero in affitto con ovuli eterologhi) è stato tolto alla famiglia di appartenenza per essere adottato da un'altra coppia. Nel frattempo trascorrerà il suo tempo lontano da una casa senza un padre e una madre, poi ne troverà altri. Di questi traumi certi su un bimbo di 3 anni la Cassazione non se ne occupa.



Un bimbo ucraino
Nato da madre surrogata
«Sarà adottato»

È stato dato in adozione, con il via libera della Cassazione,  il piccolo Tommaso, nato in Ucraina nel 2011 da una madre surrogata su «committenza» di una coppia di cinquantenni di Brescia che non poteva avere figli. E alla quale, tre volte, era stata respinta la richiesta di adottare in Italia. Per i giudici, il piccolo deve essere dato in adozione perché l’Italia non riconosce la pratica della maternità surrogata e, in base alla legge, è come se fosse figlio di nessuno. Sarebbe stata violata anche la legge ucraina che richiede per gli «uteri» in affitto almeno il 50% del materiale genetico della coppia: il bimbo non ha tracce cromosomiche dei due cinquantenni lombardi. (gasport)


lunedì 10 novembre 2014

Milano senza palasport


La città di Milano non è dotata di un palazzetto dello sport: le locali squadre di pallacanestro e pallavolo devono migrare altrove per disputare le proprie gare casalinghe (Assago o Desio). Eppure in passato non solo nel capoluogo lombardo c'erano le strutture per ospitare basket e volley ma si disputò nondimeno un Gran Premio d'Italia di automobilismo (nel 1947 sul circuito cittadino intorno alla vecchia Fiera) e uno slalom parallelo di sci alpino (vinto nel 1984 dal 18enne Alberto Tomba).


domenica 9 novembre 2014

Antropofagia


Una volta si diceva ai bambini: "Non accettare le caramelle dagli sconosciuti!". Al giorno d'oggi dietro ad un corteggiatore si può nascondere un amante della carne umana. Il progresso e l'innovazione non sempre rappresentano un avanzamento della civiltà. In ogni caso è opportuno diffidare degli spasimanti che si presentano al primo appuntamento con un rametto di rosmarino sotto il braccio.

sabato 8 novembre 2014

Ezequiel Calvente Criado


Il GENIO che ha tirato un rigore in questo modo (in occasione degli Europei Under 19 del 2010) è attualmente disoccupato; in quell'anno non ha neppure vinto il Premio Nobel per la Letteratura, ritirato nell'occasione da un anonimo Mario Vargas Llosa, uno sconosciuto intellettuale poliedrico peruviano. Non c'è Giustizia in questo mondo.

Seno nudo e customer retention


Veronica Maya (chi?) è rimasta in top less in prima serata su Rai1, nel tripudio degli spettatori da casa e in studio. Una maggiore frequenza di (presunti) incidenti come questo potrebbe indurre alla riduzione dell'evasione fiscale del canone radiotelevisivo, ci pensino in via Teulada.



venerdì 7 novembre 2014

Autovelox Milano



Il Comune, per fare cassa, lo scorso 10 marzo ha installato 7 nuovi rilevatori di velocità: ha emesso così 630.000 multe. E' evidente che emettere contravvenzioni sia una fattispecie antipatica per chi la riceve, tuttavia ritengo socialmente più intelligente chiedere soldi a dei PIRLA che superano il limite di velocità che aumentare le rette di asili nido o altri servizi comunali. 

I 50 km/h all'ora (o i 70 km/h ove previsto) andrebbero comunque rispettati in quanto già previsti dal Codice della Strada nei centri abitati, se poi all'automobilista poco avveduto non riesce di rispettarli neanche nelle poche vie di Milano dove gli si segnala preventivamente che gli verrà recapitata a casa un bollettino da pagare in caso di infrazione... come pena accessoria costoro dovrebbero essere obbligati a attaccare sulla carrozzeria della propria autovettura un bell'autoadesivo con scritto a caratteri cubitali "IO SONO UN PIRLA PERCHÉ LO SAPEVO DI PRENDERE LA MULTA (MA ME NE SONO FREGATO)". 

Per l'automobilista italiano medio, è considerato disonorevole e poco dignitoso guidare ad una velocità moderata: deve andare forte poiché glielo impone la cultura della prestazione, una caratteristica fanciullesca non superata con l'età della maturità. Non capisce la differenza che insiste tra lui, che conduce un'automobile di serie per strade abitate da altri cittadini, e una vettura di Formula 1: la velocità è direttamente proporzionale all'incidenza degli infortuni stradali, questa argomentazione è troppo sensata per essere accettata, e quindi le varie polizie locali debbono produrre delle multe. Ben liete di instillare senso civico remunerandosi con le multe.


giovedì 6 novembre 2014

Sciagurato Vidic


Quanti punti ci ha fatto perdere il serbo dall'inizio della stagione? Non gli si può dare gli arresti domiciliari ad Appiano Gentile per un paio di mesi, così magari si rilassa e chiarisce a se stesso la sua personalissima idea del ruolo del difensore nel gioco del calcio?


INTEREUROPA LEAGUE

Saint Etienne-Inter 1-1, gol di Dodò, poi Vidic sbaglia: Mazzarri a +4 sulle altre

Il brasiliano illude, poi un errore del difensore spiana la strada al pari di Sall: i nerazzurri subiscono la prima rete in Europa League, ma resistono nel finale e ipotecano la qualificazione ai sedicesimi

mercoledì 5 novembre 2014

Milan europeo

Istituito nel 1991 in memoria di Luigi Berlusconi, padre di Silvio, si disputerà a San Siro questa sera con calcio d'inizio alle 20:30 e senza diretta televisiva (la gara sarà trasmessa in differita su Canale 5 alle 23:45). Immagino sugli spalti poche centinaia di spettatori, complice le condizioni meteorologiche sfavorevoli, la contemporaneità con le gare di Champions e il delicato momento della squadra temporaneamente allenata da Filippo "Entusiasmo" Inzaghi. 
L'edizione 2014 rappresenta anche il funerale sportivo per la prematura e duratura scomparsa dell'Associazione Calcio Milan dal calcio internazionale che conta, la qual cosa non deve assolutamente dispiacere agli amanti del calcio.

martedì 4 novembre 2014

Cultura soggettiva


Per assistere ad una conversazione tra Lando Buzzanca e Nicola Porro si paga (non questi 2 che danno i soldi agli spettatori bensì viceversa); c'è perfino uno sconto presentando il coupon qui accanto. Il teatro Manzoni di Milano può ospitare fino a 840 spettatori, non sarebbe stata più opportuna come dimensioni una locazione meno impegnativa?


DAL 10 NOVEMBRE 2014 AL 02 MARZO 2015

MANZONI CULTURA

QUANDO LA CULTURA FA SPETTACOLO


lunedì 3 novembre 2014

Oche


A Report hanno scoperto che per fare i piumini d'oca si utilizzano le piume delle oche; la prossima settimana un altro servizio esclusivo sui maiali ammazzati per fare il salame di suino e sulla vita dei pulcini abortita per commercializzare uova di gallina.


Prefisso 02 per le milanesi

Calcisticamente parlando, Milano è diventata una piazza di provincia. Entrambe le squadre arrancano in campionato e il derby che si terrà nel posticipo della XII giornata rischia di essere uno spareggio tra squadre scarse, che vedono anche la qualificazione per il 3° turno di Europa League come un miraggio. 
L'Inter però rispetto ai cugini sta cercando di attuare un progetto, per il momento sterile non solo a causa del nocchiero Mazzarri molto vicino all'esonero. I nerazzurri hanno un'asse di giocatori giovani e di prospettiva (Handanovic, Jesus, Kovacic e Icardi) più altri elementi di sicuro talento (Ranocchia, Hernanes e Osvaldo). Thohir ha cercato di disegnare un futuro più radioso delle ultime stagioni mentre il Milan ormai si affida solo ai parametri zero e all'inesperienza fortunosa di Inzaghi e della sua nebulosa rosa di interpreti. Questo non basta per rallegrarsene ma può essere un buon viatico per invertire la rotta.

sabato 1 novembre 2014

De Ceglie

Uno che - come record della sua onorata   carrriera  - aveva fatto al massimo 2 gol a campionato ci fa una doppietta e decide la gara. Perdiamo a Parma,:reduce da 6 sconfitte consecutive, che non ruba alcunché. Questa è la nostra Inter, con o senza Mazzarri. Dobbiamo solo abituarci alla mediocrità.

Nessuno è Stato


Non è colpa di nessuno se Stefano Cucchi è morto per le conseguenze delle percosse ricevute (così ha decretato un Tribunale della Repubblica). Non c'è nessun responsabile per il suo decesso se non il defunto stesso (secondo il sindacato di polizia). In questa manifestazione di stato di diritto assente, si crede meno nella giustizia delle istituzioni.


In primo grado erano stati condannati i medici, ma non gli infermieri e gli agenti. Sentenza per insufficienza di prove. I genitori in lacrime: «Ucciso un’altra volta». Polemica per il comunicato del sindacato di polizia: «Giusto così, vita dissoluta»