martedì 7 ottobre 2014

Ottusità istituzionale



Si vogliono sposare persone (dello stesso sesso)? Che lo facciano e lo Stato sia garante della loro unione affettiva. Il ragionamento sarebbe sensato se non ci fossero moralisti cattolicheggianti come il ministro della Giustizia che vuole legiferare secondo i dettami della sua religione che, in quanto tale, pretendono di decidere sulle istituzioni che regolano la vita anche di quelli che non la pensano come lui. La religione è l'oppio dei popoli e Alfano ne "fuma" parecchio.


GOVERNO

Nozze gay, i sindaci in rivolta «Non obbediamo ad Alfano» 
Il ministro: basta ideologie


Circolare del Viminale: stop alle registrazioni dei matrimoni all’estero. Il Pd: «Serve una legge». Critica anche Forza Italia, Brambilla: «Governo non in sintonia col Paese» Senegh

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.