sabato 19 luglio 2014

Quanto rosica Travaglio


Non l'hanno presa bene. Il Fatto Quotidiano non si da pace dell'assoluzione in secondo grado del nemico Silvio Berlusconi. Nella testolina dei suoi giornalisti non riesce ad entrare il concetto che dei giudici possano non condannare un imputato, a maggior ragione se questo è SB. Per chi abbevera ogni propria sinapsi al grillismo e al mantra del "tutti ladri, tutti colpevoli", non è concepibile che esistano giudici che non accolgono in toto le richieste dei pubblici ministeri. Il concetto è semplice: organizzare feste private di dubbia moralità in casa propria, invitandovi inoltre personaggi discutibili, oppure telefonare ad una questura non denota una particolare brillantezza intellettuale, ma in questo caso SB non agì determinando reati penali i quali, solo se acclarati come tali oltre ogni ragionevole dubbio, vengono sanzionati con relative condanne privative della libertà personale.  


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.