sabato 12 luglio 2014

Hazzard


Due cugini maneschi e pregiudicati (tanto da essere sanzionati da un tribunale con l'obbligo di dimora) viaggiano su un auto truccata, senza cinture di sicurezza, con le portiere saldate e inosservanti delle più elementari norme di circolazione per le strade di questa contea del Meridione statunitense con l'unico scopo di infastidire il sindaco (e commissario di polizia) obeso e accanito fumatore di sigari che ha fatto assumere dei parenti raccomandati - ma incapaci - come tutori dell'ordine pubblico. Il loro zio produce whisky illegalmente e la cugina va sempre in giro in abiti piuttosto succinti. Con il meccanico, complice degli illegali taroccamenti del veicolo (denominato "General Lee" in spregio all'unificazione degli USA), finiscono per bersi litrate di alcolici presso un postaccio dove si mangia pure parecchio male. Questo è in estrema sintesi il telefilm (ora si direbbe più modernamente "serie televisiva") che andava in voga sui teleschermi italiani negli anni Ottanta e che quotidianamente guardavano i teenager di allora che ora sono, o dovrebbero essere, stabili uomini. I valori trasmessi da questa fiction erano poi così educativi e/o nobili?

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.