Una «cupola degli appalti» avrebbe gestito il sistema dei lavori pubblici in Lombardia arrivando a condizionare anche alcune delle opere di Expo 2015. Con un blitz scattato alle prime luci dell'alba, 200 uomini della guardia di finanza e della Dia hanno arrestato il direttore acquisti e pianificazione di Expo 2015 Spa, Angelo Paris, l'ex senatore di Forza Italia, Luigi Grillo, l'ex segretario amministrativo della Dc milanese, Gianstefano Frigerio (anche lui ex Forza Italia), l'ex segretario dell'Udc ligure Sergio Cattozzo, l'imprenditore Enrico Maltauro e Primo Greganti, il «compagno G» dell'epoca di Tangentopoli. Agli arresti domiciliari e' finito invece Antonio Rognoni, ex direttore generale di Infrastrutture lombarde, gia' coinvolto in un'altra inchiesta alcune settimane fa. Perquisizioni, 80 in tutto, sono ancora in corso in 15 citta'.