giovedì 6 febbraio 2014

Malino nel 2014

Il 2014 interista non è cominciato nel migliore dei modi con un rendimento da zona retrocessione: 2 pareggi in casa e 3 sconfitte in trasferta, più la chicca dell'eliminazione dalla Coppa Italia allo stadio Friuli.
La situazione è drammatica ma non preoccupante quanto l'involuzione del gioco cogitato da Mazzarri. Si segna poco e non si vince più, neanche per sbaglio.
Ora però si deve ragionevolmente voltare pagina, l'acquisto del Profeta Hernanes deve risollevare la Beneamata perché un piazzamento che qualifichi l'Inter almeno all'Europa League è il minimo sindacale che ci si deve aspettare da una squadra con il terzo monte stipendi delle rose della Serie A. 
Una delle cause del non-senso rispetto alla correlazione tra questa spesa è la bassa posizione in classifica si chiama Marco Branca, sembra che però Thohir stia lavorando per estirpare il male. Poi sicuramente il fatto che non ci fischino un rigore a favore neanche per celia e che invece siano state fermate troppe nostre azioni di attacco per fuorigioco inesistenti sono delle verità, ma non devono diventare un alibi.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.