venerdì 28 febbraio 2014

Milano Rogoredo


Vi fu un tempo nella storia dell'uomo in cui per comunicare alle persone più care la circostanza dello stare in vacanza si inviava loro una cartolina illustrata a mezzo posta, ovvero pagando in anticipo questo servizio con un francobollo. Evidentemente vi erano persone fiere di aver visitato il quartiere milanese di Rogoredo, tanto da acquistare questa cartolina, una delle più brutte del mondo. E' probabile che uno sfondo nero sarebbe stato meno triste invece di queste 4 immagini artistiche.


giovedì 27 febbraio 2014

UNA PICCOLA IMPRESA MERIDIONALE


Dopo l'inutilità fastidiosa di "Basilicata Coast to Coast", Rocco Papaleo decide di replicare l'esperienza di regista. I contributi pubblici ministeriali non mancano e neppure i cinefili lucani disposti a sorbirsi un'altra bruttissima pellicola che parli della terra natia. Questo film non è certo una manifestazione di "settima arte" ma un'altra perla sintomatica del tradizionale connubio tra assistenzialismo filo-meridionale e familismo tifoso delle sfortune del Sud, che avrebbe bisogno di ben altri interventi se volesse risollevarsi.


UNA PICCOLA IMPRESA MERIDIONALE
Un ex prete, don Costantino, viene confinato nel faro di famiglia da sua madre affinché non si sappia il motivo della sua svestizione. Il vecchio faro dovrebbe garantire all'ex prete l'isolamento. Attira invece l'attenzione di tutti, trasformandosi col tempo in un "refugium peccatorum". Dopo Costantino infatti vi giungono un'ex prostituta, Magnolia, il cognato Arturo e infine una stravagante ditta di ristrutturazioni chiamata per riparare il tetto. I protagonisti saranno tutti chiamati, a quel punto, a ricostruire il proprio futuro.
DETTAGLINOTIZIE E CURIOSITA'
NAZIONE: ITALIA
ANNO: 2013
GENERE: Commedia
REGIA: Rocco Papaleo
CAST: Riccardo Scamarcio, Barbora Bobulova, Rocco Papaleo, Sarah Felberbaum, Claudia Potenza, Giuliana Lojodice, Giovanni Esposito, Giorgio Colangeli
Una Piccola Impresa Meridionale è stato riconosciuto film di interesse culturale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – direzione Cinema ed è il secondo lungometraggio di Rocco Papaleo in veste di regista dopo Basilicata Coast to Coast.

Jonathan

Dai siti amici non ti aspetteresti un colpo gobbo, e invece.

Oggi il sito ufficiale dell'Inter festeggia il compleanno di Jonathan, ricordando senza motivo ai suoi tifosi che questo brasiliano è un tesserato nerazzurro, dove gioca anche titolare.

martedì 25 febbraio 2014

I risparmi dei 5 Stelle

Il cittadino Dario Violi (MS5S) ha presentato in Regione Lombardia una proposta di legge per rendere facoltative tutte le vaccinazioni dei bambini. 
Una delle motivazioni alla base dell'iniziativa è il risparmio di soldi pubblici per acquistare vaccini non necessari. 
Secondo lo scienziato politico pentastellato si eviterebbe così di foraggiare inutilmente le multinazionali del farmaco. 
Contestualmente si aiuterebbe l'italianissima industria delle onoranze funebri, grazie all'incremento dei clienti più giovani in questo settore della cura dei defunti. 

domenica 23 febbraio 2014

Altro 1 a 1 in casa


  • Contro l'irresistibile Cagliari formato trasferta
  • Mettere Icardi dall'inizio favorirebbe troppo gli avversari?
  • Milito è ufficialmente in carico all'INPS
  • La traversa, c***o la traversa!
  • Dominio nei calci d'angolo per dire del dominio nerazzurro
  • Che senso ha avuto prendere D'Ambrosio per tenerlo in panchina?
  • Senza Profeta il centrocampo è acefalo
  • Kuzmanovic gioca nell'Inter, non contro
  • Il rigore su Juan Jesus è surreale
  • Juan Jesus era già stato ammonito, perché non è espellerlo allora?
  • Dopo il gol rubato a Firenze non ci fischieranno rigori a favore fino al 2018
  • Handanovic è forte e pare pari anche i rigori, ma quando?

Quelli che vedono i comunisti dappertutto



No TAV sì PIRLA


Quale atto dimostrativo e democratico mi rappresenta scrivere "NO TAV" sulla vetrata della sede di una testata giornalistica? Al sottoscritto sfugge, ma certamente questo atto di vandalismo civile corrisponde ad un'idea eversiva precisa per i pirla che hanno compiuto questo eroico gesto. Contro la nuova tratta di una ferrovia, non a sfavore di oggettive diseguaglianze sociali.


sabato 22 febbraio 2014

Il Milan non è più il club più titolato del mondo

Supercoppa d’Africa all’Al Ahly del Cairo, che vince 19 trofei esteri e supera Boca e rossoneri, che vogliono fare verifiche


Notizia ferale per i bb?ilanisti. La loro squadra non è più quella che ha conquistato il maggior numero di coppe internazionali. L'effetto immediato sarà un buco sulla casacca dei giocatori rossoneri, in un secondo momento la terza società calcistica di Milano proverà a contare fino a 18 e a dimostrare che nel sistema metrico decimale il numero 19 è più basso.



venerdì 21 febbraio 2014

Shopping Facebook


Facebook si è comprato WhatsApp per circa 14 miliardi di euro. Giacché il programma di messaggistica istantanea per smartphone ha 450 milioni di utenti attivi, il costo per ognuno di essi è € 31 (al netto dei dettagli finanziari dell'operazione). Mark Zuckerberg avrà fatto bene i suoi conti, ovvero creare profitto attraverso la pubblicità (la spesa per un abbonamento annuale all'applicazione è circa 90 centesimi). O più banalmente il ragazzino classe 1984 ha così tanti soldi da potersi permettere acquisizioni di altre aziende con dubbia profittabilità.

giovedì 20 febbraio 2014

Fine della fortuna?


Buona sorte e AC Milan sono stati per 25 anni un binomio indissolubile in Europa. Da quella partita con la Stella Rossa Belgrado rinviata per nebbia quando i serbi stavano vincendo e con la vittoria rossonera nella ripetizione della gara (con il regolamento attuale la partita sarebbe ripresa dal minuto e dal punteggio della sospensione) la lista degli eventi fortunosi europei pro Milan è sterminata.

Ieri sera nella gara di andata della Champions il Milan ha dominato l'Atletico Madrid, colpendo 2 legni e non avendo assegnato un rigore a favore per un fallo di Garcia su Poli. Ma al 38° del secondo tempo da un corner dei Colchoneros spizzato dallo sciagurato Abate è nato il gol di Diego Costa, che ha complicato il passaggio del turno ai berluscones.


La classifica delle radio più ascoltate


TAV. 3 - ASCOLTATORI DELLA RADIO E DELLE EMITTENTI NEL QUARTO D'ORA MEDIO (AQH) - (Stime in '000) - Totale Radio 6,197

Emittente Ascoltatori
RTL 102.5 627
RADIO 105 507
RDS 100% GRANDI SUCCESSI 408
RADIO DEEJAY 404
RADIO ITALIA SOLOMUSICAITALIANA 372
RAI RADIO 1 335
RAI RADIO 2 259
VIRGIN RADIO 194
RADIO 24 - IL SOLE 24 ORE 159
RADIO CAPITAL 149
M2O 137
RADIO R101 136
RAI RADIO 3 123
RADIO MARIA 115
RADIO KISS KISS 101
RMC - RADIO MONTE CARLO 95
RADIO RADICALE 15

RadioMonitor - dati II semestre 2013


mercoledì 19 febbraio 2014

An tro po so fi a


Supercazzola prematurata con scappellamento antroposofico euritmico

Molte persone si sono perse una 4 giorni di corso full time sulla Scienza. Per soli 170 €uro-itmici più possibilità di pernottamento, una batteria di pentole biodinamiche presentata da Giorgio Mastrota e sedute mattutine di attività artistica con GIA VAN DEN AKKER.


L'antroposofia postula l'esistenza di un mondo spirituale, intellettualmente comprensibile e accessibile ad una esperienza diretta per mezzo di crescita e sviluppo interiore. Essa si propone l'investigazione e descrizione di questi fenomeni spirituali per mezzo di una osservazione animica mediante metodo scientifico[2], cioè mediante espansione del metodo scientifico a oggetti non immediatamente sensibili. Steiner disse che "la mia filosofia della libertà è la base epistemologica per la scienza spirituale orientata in senso antroposofico a cui mi rifaccio.

L’Euritmia, o l’espressione del giusto ritmo, è un’arte nuova fondata da Rudolf Steiner agli inizi del Novecento. Essa mira a ricondurre il ritmo dell’uomo ad una nuova armonia con il ritmo della natura e del cosmo. Attraverso questa arte del movimento, infatti, il movimento da istintivo si trasforma in movimento cosciente svelando le leggi superiori che ne sono alla base: essa è dunque capace di svelare all’uomo le sua relazione con la realtà esterna e nello stesso tempo di fornirgli una maggiore conoscenza della sua stessa natura interiore. Proprio per questa sua caratteristica Steiner la considerava come un’arte essenzialmente del nostro tempo, poiché una delle caratteristiche dell’epoca presente è l’esigenza di rapportarsi alla conoscenza del mondo e di se stessi in modo cosciente e di sperimentare anche l’arte in questo modo.

#escidaquestoblog


Matteo Renzi vince la battaglia mediatica delle sue consultazioni di fronte all'ex comico genovese, quello che aveva preso il 25,5% dei voti alla Camera dei Deputati nelle elezioni del febbraio scorso. Non riesce ad entusiasmare più neanche i suoi ciambellani, annoiati dai ripetitivi slogan del padrone del marchio commerciale "MoVimento SoCiale 5 Stelle". 


Grillo, solo insulti in diretta streaming
Renzi: «Esci da questo blog»


questo non è il trailer del tuo show, non so se sei in difficoltà sulla prevendita, se vuoi ti aiuto, ma


Carlo Nesti





Sarà contento papa Bergoglio di essere utilizzato (a sua insaputa?) come testimonial del nuovo interessantissimo libro del giornalista sportivo Carlo Nesti?


martedì 18 febbraio 2014

Londra


Mai stato nella perfida Albione e in nessun altro Paese dove si parla la lingua inglese, con l'eccezione della gaelica Dublino, ciò nonostante incuriosisce questa città definita la più costosa del mondo dove una pinta di birra costa meno di un cappuccino (e meno di una spina in Italia), ci sono 6 squadre di calcio che giocano nel massimo campionato (molti derby) e dove la nazionalità anglo-sassone è solo una delle tante che la popolano.


INGLESI «I Romani giunsero dapprima sotto la guida di Giulio Cesare. Insieme a loro arrivarono tutti i popoli riuniti sotto quel nome. Galli, Greci, Lombardi e, se non m’inganno, ausiliari e schiavi di ogni provenienza… Da questa folla anfibia e senza pretese nacque un personaggio vanaglorioso e di cattivo carattere: l’inglese» (Daniel Defoe, The True-Born Englishman).

LERCIA Fino a quasi tutto il Diciannovesimo secolo a Londra era abitudine fare i bisogni per strada o gettarli dalle finestre. Il Tamigi era una grande fogna a cielo aperto. Il 1858 fu ricordato come l’anno della Great Stink (grande puzza): d’estate l’odoraccio fu così intenso da sconvolgere perfino l’attività politica (per consentire le sedute alla Camera dei Comuni furono appese alle finestre tende imbevute di cloruro di calcio). Un’epidemia di colera decimò la città. Allora si approvò il piano per la costruzione di una rete fognaria decente.


Moschino


Il target commerciale che acquista un prodotto Moschino in realtà compra solo l'immagine astratta proiettata dallo scatolotto di profumo marchiato; per ottenere questo risultato la comunicazione pubblicitaria a supporto delle vendite è surreale.

La sorprendente eleganza e la bellezza autentica dei fiori per esprimere una nuova sensazione di leggerezza, colorata da allegria e spontaneità. Chic Petals by Moschino Cheap And Chic continua la storia di Olivia, colei che nella sua profonda sensibilità sa catturare la dolce meraviglia delle piccole cose della natura. Chic Petals è eleganza, gusto, classe e raffinatezza. Un’esplosione floreale ricolma di petali di fiori freschi, aerei, quasi cristallini, con la sfaccettatura sensuale della misteriosa orchidea rossa. Un profumo per una femminilità moderna e passionale.


Peggio che nei Paesi Arabi


E invece nella civilissima Italia quante sono le donne che dirigono un quotidiano?


  •  
  • Arabia Saudita: cade un tabù Prima donna direttore giornale: «è una breccia»

SVOLTA STORICA

Arabia Saudita: cade un tabù
Prima donna direttore giornale: «è una breccia»

È Sumayya Jabarti e dirigerà la Saudi Gazzette per traghettarla nell’era digitale. Era già vicedirettore del giornale

domenica 16 febbraio 2014

Fiorentina battuta


Non è bello vincere con un gol di un erotomane come Icardi in posizione di palese fuorigioco. Ma l'ultima volta che l'Inter vinse con una rete irregolare prima di ieri fu nel dicembre 2008 in quel di Siena e nel frattempo abbiamo subito segnature irregolari a mazzi, oltre al fatto ormai scandaloso che ai nerazzurri non fischiano un rigore a favore da 9 mesi (!!).


Ieri si è vista - finalmente - un'Inter in formato squadra di calcio dotata di idee e di gioco. E' la prima volta che capita in stagione e ci si augura non sia l'ultima. Certo l'insipienza dell'avversario può aver illuso, ma la Fiorentina è quarta in classifica e sul suo campo aveva perso anche la Juventus (ad ogni buon conto, in circostanza irripetibili).


Mazzarri non mi stava simpatico (professionalmente) prima di venire all'Inter e non ho modificato opinione dopo che è diventato nerazzurro. Il tecnico toscano continua a ripetere che questa stagione è di transizione dopo le macerie lasciate da Stramaccioni, mi auguro e spero abbia ragione: da Reggio Calabria a Napoli non si può dire che abbia lavorato male, tutt'altro. La nuova proprietà di Thohir, cacciando Branca e acquistando Hernanes, ha mostrato un disegno ed una via per riportare la Beneamata sui livelli che competono al suo rango. Intanto ci si gode il +7 sul Milan, con il derby vinto sotto Natale e l'imbattibilità negli scontri diretti con i rossoneri che dura dall'agosto 2011. Se in estate si comprerà bene, si potrà tornare grandi. Vedremo.


PS Complimenti al premier in pectore Matteo Renzi che non ha rinunciato a frequentare le tribune del Franchi e che si è perso il gol della Fiorentina - segnato nei primi minuti della ripresa - poiché si è attardato a mangiare al buffet.

venerdì 14 febbraio 2014

Staffetta Renzi Letta


Matteo Renzi ha "sfiduciato" il premier Enrico Letta attraverso il voto dell'Assemblea nazionale del PD, che ha delegittimato l'altro esponente appartenente allo stesso movimento politico. 
Verosimilmente il sindaco di Firenze godrà dell'appoggio delle stesse forze parlamentari che NON avevano fatto governare Letta nei suoi 10 mesi di permanenza a Palazzo Chigi, ovvero l'eterogeneo schieramento politico sostenuto anche dai (finti) transfughi del centro-destra, oltre che da Scelta Civica. Se Renzi riesce a sostituirli con SEL (per virare a sinistra e realizzare almeno parte del nuovo programma di governo) e fuoriusciti grillini (per quanto ci possano essere persone ragionevoli all'interno dei 5 Stelle) arriverà al 2018, viceversa si brucerà politicamente auto-rottamandosi.

giovedì 13 febbraio 2014

Tifoso lancia cane per protestare


Con tutti gli oggetti che si possono gettare contro un arbitro per contestarlo c'era proprio bisogno di tirare un cane vivo? Questa è VERA inciviltà perché il quadrupede poteva rimanere offeso (diverso sarebbe stato se l'animale fosse stato precedentemente sacrificato).

Spagna, follia allo stadio: lancia un cane dagli spalti contro l'arbitro

UnSafeSearch di Google


Il famoso motore di ricerca Google consente di filtrare i contenuti trovati non mostrando - all'utente che lo richiede - i contenuti sessualmente espliciti. Al contrario non permette di avere un listato composto solo da risultati espliciti: perché?   


Triste Reina


Ma che carriera ha fatto finora il portiere del Napoli Pepe Reina (che ha 31 anni e non è un giocatore alla prima stagione da professionista) se una delle sue più grandi soddisfazioni è stata qualificarsi per la finale di Coppa Italia...

Napoli, Reina: "Una delle notti più felici"

Il portiere azzurro twitta orgoglioso dopo il 3-0 alla Roma: "Una delle notti più felici della mia carriera. Siamo in finale! Adesso testa al campionato subito! Grazie a tutti"

Nemanja Vidić


Tre anni di contratto per un difensore 33enne non mi sembra una brillante mossa di mercato di cui vantarsi, anche se è l'attuale capitano del Manchester United, che per l'appunto si libera del giocatore, mica rinnova...

Inter, Vidic: Thohir farà l'annuncio. Lui studia già da nerazzurro

Il tycoon regista dell’operazione: il centrale avrà un triennale e ha già chiesto un dossier sugli attaccanti italiani. Ieri Ausilio lo ha visto contro l’Arsenal

mercoledì 12 febbraio 2014

Minala

Il personaggio ritratto accanto ad Antonio Di Natale dichiara di avere 17 anni di età e pertanto gioca nella Primavera della Lazio. La sciagurata meteora interista Luciano - Eriberto ai tempi del Chievo e del Bologna si era ringiovanito di 4 anni, questo senegalese apparentemente lo ha superato. L'elemento che lascia straniti è che a queste condizioni non sia stato tesserato nelle giovanili della squadra torinese a strisce bianche e nere.

#nonpossonovotare

Metto l'auto in garage così non me la rubano


Furto di macchine in autorimessa: custode minacciato

Il custode di un'autorimessa milanese è stato minacciato con una pistola e un coltello nella notte di sabato. Il colpo ha fruttato due ammiraglie
Redazione 9 Febbraio 2014
 1
Il custode di un'autorimessa milanese è stato minacciato con una pistola e un coltello nella notte di sabato. Il colpo ha fruttato due ammiraglie in zona Barona.
Quattro persone con il viso coperto, infatti, hanno fatto irruzione stasera nell'autorimessa di via San Vigilio, a Milano, e hanno portato via due auto di grossa cilindrata.
Uno era armato con una pistola e uno con un coltello. Dopo aver minacciato il custode, che era all'interno della "portineria", hanno preso sei mazzi di chiavi e hanno portato via una Mercedes e un'Audi.

martedì 11 febbraio 2014

Elicicoltura




Fare soldi con le lumache, è un business emergente e sottovalutato? Si vende tutto e si cambia vita? Più bava di lumaca per tutti?


lunedì 10 febbraio 2014

Corso Armin Zöggeler

Nella storia delle Olimpiadi nessun atleta era mai riuscito a salire sul podio per 6 volte in altrettante edizioni dei Giochi. Giungendo ieri terzo nella gara di slittino a Sochi, Armin Zöggeler ha scritto una pagina memorabile della storia e dello sport, pertanto i vari comuni italiani dovrebbero onorare questa impresa lavorando sulla toponomastica e dedicando una strada o una piazza al carabiniere di Merano. Da oggi per esempio "Corso Vittorio Emanuele II" a Milano dovrebbe istantaneamente diventare "Corso Armin Zöggeler".

sabato 8 febbraio 2014

Natura specifica della Santa Sede


Nessuna organizzazione dovrebbe evocare attenuanti laddove viene accusata a ragione di crimini sessuali contro l'infanzia. Se qualche migliaio (non 2 o 3) di preti cattolici si è reso responsabile di abusi contro minorenni, vuol dire che qualche problema nella struttura della Chiesa c'è, ed è estremamente grave che il portavoce del Papa - invece di preferire un vergognoso silenzio - invochi generiche giustificazioni.

La gestione di Papa Francesco, al di là del nuovo corso improntato alla simpatia e all'informalità delle sue apparizioni pubbliche, non è dissimile dall'omertà e dall'immobilismo di chi lo ha preceduto.



Preti pedofili: Vaticano, "Onu ascolta ong contrarie a Chiesa"


(AGI) - CdV, 7 feb. - "Non e' il caso di parlare di scontro fra le Nazioni Unite e il Vaticano". L'Onu e' "una realta' molto importante per l'umanita' di oggi" e "la Santa Sede ha dato sempre un forte supporto morale alla sua azione per la pace. Lo ha precisato il portavoce del Papa, padre Federico Lombardi, in una nota trasmessa dalla Radio Vaticana. Ma, ha chiarito il gesuita, il recente Rapporto del Comitato per i diritti del fanciullo sulle risposte della Santa Sede ai crimini commessi da ecclesiastici appare "anomalo, con gravi limiti e oltre le sue competenze". In passato, ricorda Lombardi, "le raccomandazioni formulate dal Comitato sono spesso piuttosto scarne e di peso relativo". "Senza volere attribuire alle Nazioni Unite quanto avvenuto, bisogna pur dire - sottolinea padre Lombardi - che nell'opinione comune le Nazioni Unite portano a loro volta le conseguenze negative di quanto compiuto, aldila' delle sue competenze, da un Comitato che ad esse si appella. Cerchiamo dunque di ritrovare il piano corretto dell'impegno per il bene dei bambini. Anche attraverso lo strumento della Convenzione". In merito, comunque, assicura il portavoce, "la Santa Sede non fara' mancare le sue risposte attente ed argomentate". In concreto, le Osservazioni del Comitato Onu, spiega padre Lombardi, "non hanno tenuto conto adeguato delle risposte, sia scritte, sia orali, date dai rappresentanti della Santa Sede". Chi ha letto e ascoltato queste risposte non ne trova riflessi proporzionati nel documento del Comitato, tanto da far pensare che esso fosse praticamente gia' scritto o perlomeno nettamente impostato prima dell'audizione". In particolare, "sembra grave la non comprensione della natura specifica della Santa Sede".


giovedì 6 febbraio 2014

La cattedrale nel deserto


Linate è raggiungibile comodamente dal centro di Milano in pochi minuti con la linea urbana 73 al prezzo di un euro e mezzo ed ha una corsa ogni 8 minuti. 

Per arrivare a Malpensa dalla stazione Trenord di Cadorna c'è la ferrovia: la frequenza è una ogni mezz'ora, un viaggio di sola andata costa € 11 e impiega 36 minuti per raggiungere lo scalo varesino. 

Malpensa non è un hub aeroportuale, ovvero non è uno snodo dove si arriva per poi proseguire il viaggio transitando da un volo ad un altro.

Date queste premesse, è incomprensibile che la compagnia Etihad, interessata a rilevare Alitalia, punti ad utilizzare un aeroporto posto a pochi chilometri dalla città di Milano e non l'altro scalo collocato ad oltre 50 km dal comune meneghino.

Negli anni Novanta l'ideone di potenziare Malpensa, posto all'interno della provincia di Varese (storico feudo leghista), venne in tempi in cui il centro destra governava il Paese alleato con la Lega Nord e rispose ad esigenze politiche piuttosto che ad un'efficienza organizzativa del trasporto aereo. 


  • Etihad punta su Linate, Malpensa in bilico

I PIANI DI ALITALIA

Etihad punta su Linate, Malpensa in bilico

Maroni: «Guerra sullo scalo varesino». Lupi: «Benefici per tutti»

Malino nel 2014

Il 2014 interista non è cominciato nel migliore dei modi con un rendimento da zona retrocessione: 2 pareggi in casa e 3 sconfitte in trasferta, più la chicca dell'eliminazione dalla Coppa Italia allo stadio Friuli.
La situazione è drammatica ma non preoccupante quanto l'involuzione del gioco cogitato da Mazzarri. Si segna poco e non si vince più, neanche per sbaglio.
Ora però si deve ragionevolmente voltare pagina, l'acquisto del Profeta Hernanes deve risollevare la Beneamata perché un piazzamento che qualifichi l'Inter almeno all'Europa League è il minimo sindacale che ci si deve aspettare da una squadra con il terzo monte stipendi delle rose della Serie A. 
Una delle cause del non-senso rispetto alla correlazione tra questa spesa è la bassa posizione in classifica si chiama Marco Branca, sembra che però Thohir stia lavorando per estirpare il male. Poi sicuramente il fatto che non ci fischino un rigore a favore neanche per celia e che invece siano state fermate troppe nostre azioni di attacco per fuorigioco inesistenti sono delle verità, ma non devono diventare un alibi.

Mario e la Fico


Quando la piccola Pia sarà grande verrà a sapere che suo padre, dubitando della fedeltà della mamma, chiese il test del DNA per essere certo di essere il suo babbo, e ne sarà molto fiera. Questo perché Balotelli non era per nulla certo che Raffaella Fico frequentasse sessualmente un solo partner, nel periodo del concepimento, ma che vi fosse una concreta possibilità che la madre intrattenesse altre relazioni intime con uomini diversi da lui.

Il fatto che proprio il patrimonio genetico di 2 superbi campioni dell'arguzia e della sapienza come Supermario e la Fico saranno alla base della futura intelligenza della bambina potrebbe addirittura risultare un particolare secondario. 

mercoledì 5 febbraio 2014

Bergoglio come Woytila


Il vento di rinnovamento (presunto) portato da Papa Francesco si placa laddove la nuova Chiesa da lui presieduta non è stata in grado di estirpare la piaga della pedofilia. Rinnovare l'immagine della Chiesa come sta facendo simpaticamente Bergoglio non serve a niente se continua a ignorare gli abusi sui minori.



Scontro Onu-Vaticano: "Abusi sui bambini permessi a migliaia da certe politiche". Santa Sede: interferenze e tesi ideologiche

lunedì 3 febbraio 2014

L'Italia fa scappare i turisti


Spagna, Portogallo, Cipro e Grecia; Caraibi e - addirittura - Bulgaria.

Il Belpaese non attira più. Daily Record è un quotidiano scozzese con una tiratura di circa 300,000 copie e Barrhead Travel un'importante agenzia di viaggi della Gran Bretagna.

La politica dei prezzi alti delle strutture ricettive non correlata ai servizi erogati, le difficoltà strutturali dettate da un sistema aeroportuale inefficiente, la "furbizia" italiana che troppo spesso si traduce in truffa del cliente straniero. 
La concorrenza degli altri stati nel settore del turismo non è una buona notizia per l'economia italiana, e ora i viaggiatori snobbano lo Stivale...


sabato 1 febbraio 2014

Miracoli di don Bosco

In questi giorni il cadavere mummificato di San Giovanni Bosco è in tour per Milano. Trattandosi delle spoglia mortali fossilizzate di un uomo defunto ma santificato, il giro turistico per la città è avvenuto in tram. A codesto passeggero d'eccezione l'ATM non ha applicato alcuna sanzione amministrativa, pur in assenza di biglietto urbano in dotazione alla salma. Il quotidiano Il Giorno precisa che l'urna è reduce da un peregrinazione che l'ha portata in viaggio per il mondo e che c'erano dei ragazzi degli oratori milanesi che hanno atteso il suo arrivo. Il signor Bosco guadagnò il prefisso "san" dopo che la Chiesa ebbe accertate le guarigioni di ben due donne, una che aveva i reumatismi e l'altra il mal di stomaco.

Constare dell’istantanea e perfetta guarigione di Suor Provina Negro da ulcera rotonda allo stomaco », nonché della « instantanea e perfetta guarigione di Teresa Callegari da poliartrite acuta post-infettiva e da altre lesioni che avevano ridotto l’inferma allo stato di marasma ». http://www.vatican.va/holy_father/pius_xi/letters/documents/hf_p-xi_lett_19340401_geminata-laetitia_it.html


Dopo avere attraversato dal 2009 oltre 130 Paesi nei cinque continenti, l'urna di don Giovanni Bosco e' arrivata oggi a Milano, portata nell'ultima tappa a bordo di un tram storico da un deposito dell'Azienda Trasporti alla sede della Arcidiocesi, in piazza Fontana, a pochi passi dal Duomo. Qui e' stata accolta dai ragazzi degli oratori che l'hanno portata in processione fin sul sagrato della cattedrale, dove le hanno reso omaggio il vicario generale monsignor Mario Delpini e l'assessore all'educazione del Comune di Milano, Francesco Cappelli, prima della celebrazione liturgica in Duomo alla presenza dei catechisti della Diocesi di Milano.