giovedì 12 dicembre 2013

Tifosi in trasferta



A parte l'errata associazione giornalistica tra i feriti negli scontri con i sedicenti tifosi milanisti di ieri sera con i contatti dei sostenitori dell'Ajax con i pirla del movimento dei Forconi, ci sarebbe un'unica e definitiva soluzione per debellare la piaga dei casini tra sostenitori di tifoserie opposte: VIETARE TUTTE LE TRASFERTE. E verrebbe pure meno l'inutile tessera del tifoso, che, invece di allontanare i facinorosi dagli stadi, ha allontanato la gente comune appassionata di calcio. Che non è così motivata a subire le umiliazioni dell'ottusa burocrazia che ostacola il legittimo accesso agli impianti sportivi.

Milan-Ajax, 3 ultrà olandesi feriti: uno è grave. Scontri col movimento dei Forconi

Milano, 11 dicembre 2013

Follia hooligan: accoltellati tre sostenitori olandesi, c'è anche un ferito italiano. 100 olandesi fermati, ritrovato a San Siro il pullman che trasportava i teppisti. Indagini in corso. Nel pomeriggio, tentata irruzione al Milan Point in centro

Caos, incidenti e tanta paura alla vigilia di Milan-Ajax. L'episodiio più recente (e più cruento) è l'accoltellamento di tre tifosi olandesi, avvenuto durante l'afflusso a San Siro per la partita. Uno dei tre, colpito all'addome in piazzale Lotto alle 18.30, sarebbe in gravi condizioni; un altro, aggredito in viale Caprilli, ha riportato una ferita al gluteo; l'ultimo è stato ferito a una coscia ed è stato dimesso subito. Tutti sono stati trasportati all'ospedale più vicino, il San Carlo. Durante la rissa ha avuto la peggio anche un venditore ambulante italiano che però è stato medicato sul posto.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.