venerdì 6 dicembre 2013

Mondiali calcio Brasile 2014

La formazione dei gironi per la prima fase dei Mondiali di calcio brasiliani dell'anno prossimo ha originato raggruppamenti disomogenei. E' stato ridicolo, in ossequio al ranking Fifa, trovare che nazioni come Colombia, Svizzera o Belgio siano state designate teste di serie; con queste premesse le quaterne di ciascun girone non potevano che determinare vistose disparità. L'Italia è finita con Uruguay (campione continentale sudamericano in carica) e Inghilterra (tradizionale perdente di successo nei tornei internazionali ma avversario comunque di rispetto) più l'incognita Costa Rica, che si candida probabilmente a squadra materasso. L'incertezza sul passaggio del turno, dopo la figuraccia dell'Italia di Lippi a Sudafrica 2010, contro avversari sulla carta ben più scarsi, alimenta il tradizionale piagnisteo azzurro sulla sfortuna dei sorteggi, lamentazioni che si sarebbero verificate anche se fosse stato sorteggiato un girone composto solo da squadre asiatiche o dell'Oceania.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.