venerdì 13 dicembre 2013

Fascismo 2.0


Andrea Zunino è uno dei leader (anche se a lui piace farsi chiamare "portavoce" in ottemperanza alle nuove usanze populiste) del movimento dei Forconi, che in questa settimana ha creato qualche casino in giro per l'Italia. Intervistato da Repubblica, esplicita il suo pensiero tra antisemitismo, autoritarismo dispotico e - naturalmente - simpatie verso Grillo e il suo MoVimento SoCiale 5 Stelle


Vogliamo le dimissioni del governo. Vogliamo la sovranità dell'Italia, oggi schiava dei banchieri, come i Rotschild: è curioso che 5 o 6 tra i più ricchi del mondo siano ebrei, ma è una cosa che devo approfondire. Con Grillo mi incontrerei, i 5 Stelle sono persone perbene. Con Berlusconi mai, anche se le porcate peggiori da noi le ha fatte la sinistra". E sullo sfondo un mito: il premier ungherese Viktor Orbàn: "Lui sì che sta liberando davvero il suo Paese".

Signor Zunino, si rende conto che da questa stessa dichiarazione sulle banche "ebraiche" è nato il nazismo? Si rende conto di quel che dice?
"Non ho le prove. Ma penso che Hitler, che probabilmente era pazzo, si sia vendicato con l'antisemitismo del voltafaccia dei suoi iniziali finanziatori americani. Personalmente non mi interessa".

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.