sabato 23 novembre 2013

Discriminazione territoriale sul biglietto del bus


A Napoli il biglietto per utilizzare il trasporto pubblico locale costa 1,30 € ma uno su tre non lo paga e il bilancio dell'Anm che gestisce il servizio nel 2012 ha registrato una perdita di 7 milioni di euro.

A Palermo il biglietto costa un euro e trenta centesimi, l'evasione tariffaria è del 50% e la società che gestisce il servizio del trasporto locale ha chiuso il bilancio di esercizio del 2012 con una perdita di 9,5 milioni.

A Milano lo stesso servizio costa 1,50 euro, non lo paga solo 0,7% dei passeggeri e l'Azienda Trasporti Milanesi nel 2012 ha avuto un avanzo di bilancio di 4,1 milioni.

Visto che Napoli, Palermo e Milano appartengono formalmente allo stesso Stato, non sarebbe il caso che venissero rispettate le stesse regole? 

La fonte di questa immagine è il Corriere della Sera del 23 novembre, non la leghista Padania.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.