martedì 26 novembre 2013

Contro i vaccini


A proposito della corrente di pensiero che ritiene le vaccinazioni di massa non necessarie per debellare quelle malattie che prima causavano epidemie e mortalità di massa ma siano anzi dannose per l'uomo, segnalo il seguente articolo. 15 anni fa in una contea del Galles si diffuse la falsa credenza secondo la quale il vaccino contro il morbillo causasse l'autismo: a distanza di 3 lustri, si registrano ora ricoveri ospedalieri con numerosi casi di decesso del paziente con oggetto quella generazione di adolescenti che aveva pensato che l'antidoto fosse un rimedio peggiore del male. 

Regno Unito. È epidemia di morbillo. La causa? Paura dell’autismo

Qualcuno continua ad essere convinto che l'immunizzazione causa la comparsa di disordini dello spettro autistico. Nulla di più errato, eppure c’è chi ci crede. Tanto che, a distanza di 15 anni da quando in Galles si è dato ampio risalto a uno studio “irresponsabile e disonesto” che lo affermava, è scoppiata un’epidemia.

15 anni fa la diffusione di una credenza errata sul legame tra vaccini per il morbillo e autismo. Oggi una grande epidemia di morbillo, con centinaia di contagi. Questo, in poche parole, quello che è accaduto nel sud-est del Galles negli ultimi mesi. Una storia emblematica, raccontata anche sulle pagine delWall Street Journal, che dimostra come un’informazione scientifica errata, con la dovuta risonanza mediatica, possa causare molti danni.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.