domenica 6 ottobre 2013

Quelli che non si sono offesi

E' così una puttanata chiudere una curva dello stadio attraverso una squalifica erogata dal giudice sportivo che i (supposti) discriminati cantano gli stessi cori che hanno determinato la sanzione punitiva alle tifoserie di altre squadre. E' successo oggi a Napoli nella curva B del San Paolo: prima della gara, poi vinta per 4 a 0 contro il Livorno, i tifosi partenopei hanno prima cantato le medesime strofe che avevano causato la serrata delle curve di Inter e Milan, poi hanno esposto striscioni che denunciavano polemicamente il supposto razzismo territoriale, chiedendo tale draconiana punizione pure per loro. Certamente questa rappresentazione è stata mossa dalla solidarietà tra ultras, pur di fedi antitetiche, ma rimane palese l'insensatezza del sanzionare un intero settore dell'impianto sportivo a causa di un paio di cori, pur soggettivamente antipatici che fossero.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.