venerdì 25 ottobre 2013

Mirtilli radioattivi


Non ci siamo proprio. Se le materie prime del "made in Italy" vengono prodotte in Bulgaria sono radioattive e se ne accorgono in Giappone c'è qualcosa che non va nella filiera produttiva.

Il caso della marmellata al mirtillo aromatizzata al cesio non è neanche la prima controversia che tocca la Rigoni: sette mesi fa era stata multata per comunicazione ingannevole legata alla presenza di zuccheri aggiunti che non ci sarebbero dovuti essere. 


Secondo un avviso del Comune di Tokyo, è stata rilevata presenza di Cesio 137 pari a 140 becquerel (Bq) al chilogrammo (contro il tetto massimo consentito in Giappone di 100) in confezioni di marmellata biologica "Fiordifrutta" ai mirtilli neri prodotte dalla Rigoni di Asiago e importate dalla Mie Project. Secondo l'importatore, i mirtilli utilizzati proverrebbero dalla Bulgaria e l'elevata radioattività potrebbe risalire all'incidente nucleare di Chernobyl in Ucraina nel 1986. (ilsole24ore)

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.