giovedì 31 ottobre 2013

Lo sport chimico


Il vincitore del Giro d'Italia nel 2012 Ryder Hesjedal ha ammesso di essersi dopato, ma solo fino a più di 10 anni fa, periodo che curiosamente è coincidente con la prescrizione delle sanzioni. 

Hesjedal: "Sì, mi sono dopato. Ma l'ho fatto più di 10 anni fa"

Milano, 30 ottobre 2013

Accusato da Rasmussen, il vincitore del Giro d'Italia 2012 ammette l'illecito: "Ho scelto la strada sbagliata"

Il canadese Ryder Hesjedal, vincitore del Giro d'Italia 2012, ha ammesso di essersi dopato "più di dieci anni fa". "Ho amato e amo questo sport, ma più di dieci anni fa ho scelto la strada sbagliata", le parole di Hesjedal, che si è scusato.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.