venerdì 2 agosto 2013

L'esame dell'udito del MilanLab


Le seguenti imprecazioni ("Dai muoviti", "Dai salame datti una mossa" e "Rifatti il naso") rivolte dai tifosi del Sassuolo sono state interpretate come razziste da quel giocatore sia milanista che genio di Constant. E infatti ha conseguentemente abbandonato il terreno di gioco lasciando la sua squadra in 10 uomini. Il terzino rossonero stava rallentando la ripresa del gioco visto che il Milan era in vantaggio, malgrado la gara fosse un'amichevole, e i tifosi neroverdi lo hanno simpaticamente esortato a riprenderlo.  

La Digos: "Nessun coro razzista contro Constant nel Trofeo Tim"

Milano, 01 agosto 2013

In realtà i sostenitori del Sassuolo (multato comunque il club) hanno rivolto al giocatore del Milan inviti a non perdere tempo nel rimettere la palla in gioco e "buu in segno di disapprovazione" quando è uscito dal terreno di gioco. 


Inviti a non perdere tempo nel rimettere la palla in gioco in seguito a un fallo laterale e fischi e "buu in segno di disapprovazione" per quella palla "scagliata con rabbia" verso il settore distinti "lasciando il terreno di gioco". Così, ultimate le indagini sulla serata del Trofeo Tim - triangolare che ha visto in campo a Reggio Emilia Juventus, Milan e Sassuolo - la Digos della città emiliana, ricostruisce, nel dettaglio, quanto accaduto in campo e sugli spalti al momento della decisione del difensore milanista, Constant, di abbandonare la sfida con il Sassuolo (comunque multato per l'episodio) per cori razzisti.
a

LE FRASI — "Il personale della Polizia di Stato in servizio nel settore distinti-lato Nord, a pochi metri da dove si sarebbe verificato l'episodio - viene spiegato in una nota della Questura di Reggio Emilia - ha riferito che alcuni tifosi sassuolesi, collocati nella parte bassa del settore, non appartenenti a gruppi organizzati, che invece erano posizionati nella parte più alta della gradinata, spronavano il calciatore Constant a non perdere tempo nel rimettere in campo la palla da fallo laterale gridando "Dai muoviti"; "Datti una mossa´" In particolare un tifoso di Sassuolo, successivamente identificato, ha urlato "Dai salame datti una mossa" ed un altro, in corso si identificazione, "Rifatti il naso". Successivamente - viene riportato nella nota - Constant ha scagliato con rabbia il pallone nel settore distinti, lasciando il terreno di gioco: contestualmente alcuni sostenitori sassuolesi hanno fischiato e gridato "Buu" in segno di disapprovazione".



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.