venerdì 12 luglio 2013

Io e FB


Uso poco Facebook, benché possieda 2 utenze su questo social network. Rimango sempre basito dal fatto che il suo utilizzo medio preveda questi tipici utilizzi:

  • postare foto di figli, animali domestici o veicoli;
  • aggiornamento del proprio stato con punteggi di giochi perlopiù ottusi; 
  • messaggi ripetitivi di scherno contro la squadra calcistica rivale;
  • appelli politici tipicamente contro Berlusconi, come se questi fosse il responsabile di tutti i mali dell'Italia ed eliminato lui la penisola si trasformasse nel Paese di Bengodi.
Menzione a parte per il rapporto tra i grillini e FB: tali animali sociali si riconoscono ancor prima di leggere amenità perché la pagina di un pentastellato attivista presenta numerosi aggiornamenti al minuto: il grUllino condivide materiale che non legge (peraltro se lo facesse non ci sarebbe comunque la certezza della comprensione) in virtù del suo atteggiamento maniacale e compulsivo rispetto ad internet; la rete, nella sua ingenua testolina, diventa lo strumento principe per il conseguimento della sua giustizia sociale.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.