venerdì 14 giugno 2013

Dopo Maldini, Ambrosini


La storia degli addii degli ultimi due storici capitani del Milan è superlativa. Neanche i tifosi più tifosi interisti avrebbero potuto immaginare un atteggiamento così umiliante riservato ad un Massimo Ambrosini che ha indossato per 18 anni la casacca rossonera, negli ultimi anni anche con la fascia di capitano.

Paolo Maldini aveva concluso la carriera tra i fischi della curva rossonera, Ambrosini invece è stato semplicemente scaricato dalla sua società, percui evidentemente la riconoscenza è un lusso per inguaribili romantici. Il tutto mentre al quarantenne infortunato Javier Zanetti si offre un altro anno di contratto in modo che San Siro possa tributargli l'ultimo doveroso omaggio.



  • LA GAZZETTA DELLO SPORT 
  • CALCIO 

  • MILAN, AMBROSINI: "ADDIO AMARO, NON SMETTO FIORENTINA INTRIGANTE, MI PIACEREBBE"
  • Milan, Ambrosini: "Addio amaro, non smetto
    Fiorentina intrigante, mi piacerebbe"

    Milano, 14 giugno 2013

    L'ex capitano saluta in conferenza stampa: "E' la mia unica e ultima occasione, voglio ringraziare le persone che lavorano per la squadra, i compagni e i tifosi. Dalla società mi aspettavo maggiore attenzione"

    Nessun commento:

    Posta un commento

    I commenti NON vengono pubblicati subito.