giovedì 2 maggio 2013

Evasione fiscale e PIL


Che senso ha mantenere una pressione fiscale alta, che grava principalmente su lavoratori dipendenti e pensionati, quando si stima che il 18% della ricchezza nazionale prodotta ogni anno sfugge alla tassazione legittima? Non sarebbe più giusto e più equo uno Stato che trattasse tutti i suoi cittadini in maniera eguale?


Corte dei conti: l'evasione fiscale in Italia è al 18% del Pil, secondo posto dopo la Grecia (link)





Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.