martedì 30 aprile 2013

Grasso e Colombo


Prima del voto di fiducia al Governo Monti, il Presidente del Senato, nel rispetto dei tempi prestabiliti dal Regolamento, interrompe i colleghi che superano il limite fissato per ciascun intervento in aula. La regola viene applicata verso tutti i senatori ma per il 93enne Emilio Colombo viene CORRETTAMENTE osservata un'eccezione: nel 1946 egli è stato un componente dell'Assemblea Costituente e oggi nel 2013 continua ad essere un parlamentare, in pratica è uno dei padri della Repubblica Italiana. Grande è stato quindi Grasso a dedicargli il GIUSTO spazio. Il sen. Colombo è un monumento rappresentativo della nostra democrazia vigente in Italia e come tale può giovarsi di tutte le eccezioni che confermano la regola.



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.