venerdì 19 aprile 2013

#bersani #quirinale #rodotà

Egregio Pierluigi Bersani,
non ti considero ancora un pirla ma dopo aver candidato prima Franco Marini e poi Romano Prodi (entrambi trombati dai grandi elettori del Partito Democratico di cui saresti il segretario) un dubbio mi sorge. Hai voluto proporre al Colle due candidati del tuo apparato per fare in modo che gli interessi del tuo partito potessero meglio realizzarsi. I tuoi colleghi ti hanno sfanculato, in pratica sei stato delegittimato quale capo della formazione politica pochi mesi dopo esserne stato incoronato leader attraverso le primarie (ora che molti di quei voti si tradurrebbero in agrumi ed ortaggi che ti tirerebbero in testa). Comprendo come la tua autostima sia crollata, ma per redimerti puoi allora indicare un solo nome per la quinta votazione: STEFANO RODOTA'. Capisco che, secondo i tuoi canoni partitocratici, una brava persona come lui rappresenti un ostacolo al partito-azienda che [tu] rappresenti, ma dico - solo per una volta - pensa all'Italia e non alle persone da piazzare dentro al PD. 
fc

1 commento:

  1. Condivido pienamente quello che hai scritto.

    RispondiElimina

I commenti NON vengono pubblicati subito.