lunedì 28 gennaio 2013

Branca e Moratti


In un passato più o meno recente, Marco Branca ha salvato la vita a Massimo Moratti o a qualcuno della sua famiglia. Non vi è altra spiegazione altrimenti il signor Branca sarebbe stato cacciato dall'Inter già da tempo, la sua gestione della campagna acquisti nerazzurra degli ultimi due anni parla da sola. In condizioni normali un DASPO gli impedirebbe anche di entrare a San Siro. La fiducia del Presidente NON è evidentemente commisurata alle scelte operate dal direttore dell'area tecnica interista. MB gode di gratitudine e riconoscenza immense da parte di MM.

Il sito bauscia.it si è preso la briga di raccogliere la lista degli acquisti con i relativi costi nelle varie sessioni di calciomercato gestite da Branca dal gennaio 2011 in poi: sono stati spesi 125 milioni di euro, senza contare il valore degli stipendi e delle buonuscite. I risultati sportivi determinati da questi giocatori comprati consentono di ambire al massimo ai preliminari di Europa League.


Ranocchia: 18 milioni di euro, nell'affare rientra anche l’altra metà del cartellino di Destro
Pazzini: 12 milioni 
Nagatomo: 6 milioni più’ il prestito di Santon e la metà del giovane Luca Garitano
Zarate: 5 milioni tra prestito oneroso ed ingaggio al giocatore
Forlan: 5 milioni per il solo cartellino
Castaignos: 1,5 milioni 
Silvestre: 9 milioni
Juan: 3,5 milioni
Handanovic 12 milioni + la metà di Faraoni
Pereia: 10 milioni
Alvarez: 8 milioni
Guarin: 11 milioni
Palacio: 10,5 milioni
Gargano: 7 milioni (se venisse riconfermato)
Jonathan: 5 milioni
Mudingay: 1,5 milioni
Mariga: 2,5 milioni per la comproprietà + la metà di Biabiany, in seguito l’Inter deciderà di comprare il Keniota interamente ed anche di riprendersi il francese.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.