lunedì 26 novembre 2012

Primarie Centro-sinistra 2012



Nella domenica dello scontro diretto tra ladroni (Milan vs. Juventus) in cui la vittoria si è determinata grazie ad un furto, si sono celebrate le elezioni primarie per designare il candidato del centro sinistra a diventare Presidente del Consiglio qualora la sua coalizione vincesse le elezioni politiche che si terranno nella prossima primavera. Ciò che mi stupisce è il risultato del secondo classificato Matteo Renzi: se i numeri dello spoglio in corso venissero confermati, il sindaco di Firenze avrebbe raccolto 1,1 milioni di voti (35,5%) qualificandosi per il ballottaggio del 2 dicembre contro il segretario del PD Bersani. Il fatto che molti elettori non di centro sinistra si siano iscritti a queste primarie per distruggere lo schieramento avversario facendo vincere uno che è nel Partito Democratico per sbaglio è realtà: vincesse il primo cittadino, il PD imploderebbe.


Bersani, 9 punti più di Renzi. Stop di Vendola Lo spoglio delle schede è quasi ultimato: i risultati portano a una sfida tra il sindaco di Firenze con il 35, 5% e il segretario al 44,9%. Deluse le aspettative di Vendola, che si ferma al 15% circa. Grande affluenza: 3,1 milioni di elettori

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.