mercoledì 24 ottobre 2012

Malaga 1 Milan 0

I nostri eroi si squagliano pure a Malaga, patria andalusa del gusto di gelato omonimo. Ma cacciare Max Allegri ora sarebbe un errore, e non lo dico in ottica Serie B, dove il tecnico livornese è esperto e può dare il meglio di sé.  Sta valorizzando il blocco delle riserve del Chievo dell'anno passato e quindi ha bisogno di tempo per trasformare Acerbi e Costant in giocatori di calcio. Licenziarlo ora significherebbe vanificare anche il suo lavoro da tecnico sull'esodato Pazzini, sul fenomeno Mexes oppure sul campione nascituro De Sciglio. Il metronomo Montolivo abbisogna di almeno di un paio di stagioni per poter orchestrare il famoso gioco che gli è congeniale. Bonera è una sicurezza, ma necessita di un migliaio di minuti da titolare inamovibile. Insomma, proprio ora che Silvio non ha più bisogno del Milan per promuovere la sua immagine politica, Allegri è l'uomo giusto per gestire le macerie rossonere. Un Bertolaso pallonaro. Che in Abruzzo ancora lo cercano per ringraziarlo.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.