giovedì 25 ottobre 2012

Son ragazzi


Dunque, se dei militari statunitensi ammazzano qualche italiano durante un'esercitazione militare vanno processati nel nostro Paese perché è fondamentale che Giustizia sia fatta, se invece dei militari italiani uccidono dei cittadini stranieri nel corso di un combattimento a fuoco (scambiando dei pescatori indiani per dei pirati) e lo stato estero li vuole processare è cattivo.

Marò, La Ferrari in India con la

 bandiera della marina sulle monoposto


La Ferrari accoglie l'appello del Giornale: dopo migliaia di mail dai lettoriha acconsentito a correre il Gp in India con la bandiera della Marina sulle monoposto
Otto mesi da reclusi in una prigione indiana, accusati di avere ucciso due pescatori. Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò italiani, sono ancora nel Kerala.
Attendono una mossa da parte dell'Italia. O dell'Unione Europea. Che finora si sono dimostrate impotenti.

Cermis, il pilota confessa


di Gianluca Di Feo Il 3 febbraio di 14 anni fa un aereo militare Usa spezzò il cavo di una funivia uccidendo 20 persone. Ora uno dei marine che erano ai comandi ammette che quel volo era una sorta di gita per divertirsi. E che subito prima dell'incidente stava facendo riprese panoramiche con la sua videocamera. In un nastro distrutto il giorno dopo.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti NON vengono pubblicati subito.