sabato 29 settembre 2012

Genoni, campionissimo in incognito

Gianluca Genoni da Busto Arsizio ha 42 anni. Se di mestiere calciasse i palloni, azionasse un acceleratore o fosse un centometrista avrebbe l'onore delle prime pagine di tutti i giornali, e non solo in occasione delle sue numerose prestazioni mondiali. Il suo sport è sotto l'acqua e forse per questo non sono in molti ad accorgersi di lui. Nelle acque del Mar Ligure è andato sotto di 160 metri e dopo 3 minuti e 41 secondi è risalito in superficie. Record del mondo riconquistato migliorando se stesso di 6 metri. 


venerdì 28 settembre 2012

Intasarsi la mail apposta

Sulle pagine del sito internet del quotidiano milanese "Il Giorno", dopo circa 30 secondi di visualizzazione, appare un pop up che impedisce la lettura degli articoli. Questo messaggio pubblicitario suggerisce all'utente l'iscrizione al servizio di newsletter della testata giornalistica stessa. Solo una o più menti molto fini possono aver cogitato una soluzione del genere, che forse sarebbe stata innovativa nel 1998 nel che 2012 denota solo una scarsa conoscenza dei nuovi mezzi di comunicazione. 

Assessorato alla Pace e alla Cooperazione Internazionale


Nella Giunta del Comune di Corsico c'è un assessorato dedicato a questi scopi. In cosa consti il contributo di questa amministrazione ai nobili fini di cui sopra non è noto, eccetto per l'organizzazione di una Notte Bianca dedicata nientepopodimeno che alla Pace. Quando la politica vuol fare rima con retorica.

giovedì 27 settembre 2012

Un mondo di polverini


Che brava la Polverini: comunica urbi et orbi che si dimette e non solo rimane sul cadreghino, ma trova anche il tempo di assumere dei nuovi dirigenti, amici suoi. La colpa è SOLO dei cittadini del Lazio, che nel 2010 hanno scelto lei e non Emma Bonino.

Le nomine in extremis della Polverini


La presidente regionale non si è formalmente dimessa, riunisce la Giunta, assume e proroga contratti scaduti
Dimenticate la conferenza stampa di Renata Polverini. La Governatrice del Lazio, a dispetto delle parole urlate, non ha assolutamente dato le annunciate dimissioni. Anzi, ha convocato la sua Giunta e proceduto a decisioni importanti come la nomina di dieci direttori generali, prorogando alcuni in scadenza e chiamando alcuni esterni, pescando, al solito, tra i sindacalisti dell’Ugl. Di più: riprende le fila della politica regionale, regola alcuni conti politici e sbatte fuori dalla Giunta gli assessori fedeli ad Antonio Tajani.

mercoledì 26 settembre 2012

L'economia di Grillo/Casaleggio


Molti giornali, tra cui il quotidiano Libero di sabato 22 settembre da cui ho tratto l'articolo soprastante, hanno pubblicato la notizia secondo la quale la Casaleggio e Associati avrebbe chiuso il bilancio 2011 con una perdita di 60mila euro a fronte di un fatturato di 1,4 milioni. Non metto in dubbio questo risultato ma mi pongo una domanda: questa società gestisce soprattutto i ricavi del sito beppegrillo.it sul quale troviamo le pubblicità del circuito AdSense di Google, sistema di esposizione di contenuti promozionali i cui i ricavi vengono suddivisi tra editore del sito ospitante (Grillo) e erogatore della creatività (Google). 

Considerando solo questo tipo di business ed escludendo i ricavi generati da prodotti editoriali e gadget vari:

  • il sito beppegrillo.it ha un traffico giornaliero medio di 750,000 pagine viste (fonte);
  • su ciascuna pagina ci sono tre tipi di banner AdSense Google (cfr) con un relativo tasso di click medio (CTR) dello 0,20% 0,60% e un coefficiente di remunerazione lorda di € 0,40 a click ricevuto;
  • Google distribuisce il 68% (fonte) al titolare del sito; 
  • la tassazione irlandese, visto che Google Europa ha scelto Dublino quale sede europea, prevede una trattenuta sui ricavi del 5% (vedi). 

I numeri succitati rappresentano stime conservative, ovvero sono al ribasso (per esempio i dati di traffico si riferiscono all'estivo mese di agosto). Il loro dettaglio è riportato in questa pagina nella sezione inferiore.

Solo il fatturato legato alla pubblicità per il sito beppegrillo.it sarebbe quindi circa 1,3 milioni di euro, importo corrispondente a più del 90% di quanto dichiarato dalla Casaleggio quale fatturato complessivo dell'azienda nell'anno 2011. I casi sono due: i ricavi dagli oggetti venduti sul sito più gli altri introiti connessi (come gli incassi da spettacoli e il merchandising) in un anno corrispondono solo a € 100,000 circa oppure alcune voci d'incasso non sono stati inserite nel bilancio aziendale della Casaleggio perché Google consente di regolare le incombenze fiscali in maniera forfettaria alla fonte quando effettua i pagamenti. Nulla contro le vigenti leggi tributarie italiane, quindi. E Casaleggio/Grillo/M5S non sarebbe certo l'unica azienda del nostro Paese ad avvalersi di una fiscalità estera più favorevole. Però bisognerebbe anche raccontarla giusta.





Tutto a 5 euro

Servizi e prestazioni improbabili?

Faccio Rime per il papiro dei tuoi amici, in italiano o in dialetto veneto per 5 euro

L'amico fortunato si è laureato in lingue e non sai trovare la rima che lo contraddistingue? l'a... (daSilviucci su Idee regalo 20 ore, 9 minuti fa)

Faccio Per risparmiare sul tuo giardino per 5 euro

Offro consulenza on line, consigli e trucchi su come gestire al meglio il tuo giardino e risolver... (daIlGiardiniere su Trucchi e consigli 20 ore, 40 minuti fa)

Faccio pubblicità tutti i giorni su Facebook e Twitter per 5 euro

Creo profili, gruppi e pagine fan, che gestisco, sempre da solo e quotidianamente, con la pubbli... (datuttodiplus 6 giorni, 3 ore fa)

Faccio risparmiare su luce e gas per 5 euro

Analizziamo i vostri consumi e proponiamo la migliore proposta del mercato. i beni e servizi tr... (daalbertoberti su Trucchi e consigli 3 giorni, 3 ore fa)

martedì 25 settembre 2012

Il Ministro Clini rassicura

Ieri si è verificata quasi una tragedia alle Cinqueterre, sulla passeggiata a picco sul mare tra Riomaggiore e Manarola. E' franato un pezzo di montagna che si è abbattuto su quattro turiste australiane. Non è il primo evento increscioso che colpisce la zona, nell'ottobre dell'anno scorso una violenta alluvione si era abbattuta su Monterosso e Vernazza causando 12 vittime. La causa in ambedue i casi sembra risiedere nella storica incuria con cui è mantenuto l'ambiente lì in Liguria come in molte altre parti d'Italia. E che dice l'attuale Ministro dell'Ambiente Corrado Clini, in carica da quasi un anno? Buoni propositi per il futuro (chi vivrà vedrà?), è credibile detto da lui che è stato per dieci anni Direttore Generale proprio nel ministero che ora dirige? In un Paese in cui queste sciagure hanno sempre responsabilità impersonali, si scopre anche il nostro ministro tecnico "dell'Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare" si è laureato in Medicina e Chirurgia. 

«Le Cinque terre sono una zona vulnerabile, l'anno scorso abbiamo già avuto un evento drammatico proprio a Vernazza. Il governo sta preparando un piano nazionale per la messa in sicurezza del territorio e stiamo lavorando per muovere le risorse finanziarie necessarie per intervenire soprattutto sui programmi di prevenzione, perché proprio in casi come questi è più conveniente intervenire prima che correre dopo 




lunedì 24 settembre 2012

Il grillismo prima del M5S


L'ex comico Grillo ha fondato ufficialmente il suo partito personale tre anni fa, ma le premesse politiche precedenti al Movimento 5 Stelle risalgono al 2005 e al 2006 quando in rete venivano fondati vari gruppi filo-grillini. La piattaforma informatica utilizzata è stata quella di Meetup.com che ha senz'altro un pregio, ovvero quello di conservare i suoi contenuti.

Sul Meetup di Bologna troviamo ancora due sondaggi aperti nell'autunno del 2008 e tutt'ora consultabili: nel primo si chiede agli iscritti di esprimersi sulla Biowashball, una clamorosa invenzione che consentirebbe di lavare gli indumenti in lavatrice senza l'utilizzo dei detersivi: l'acqua calda di suo pulisce i vestiti, quindi si potrebbe evitare pure di acquistare l'aggeggio miracoloso, ma secondo loro l'utilizzo della palla di plastica produce un valore aggiunto grazie alla sua composizione chimica. La maggioranza assoluta dei partecipanti a questo sondaggio ha scelto l'opzione:

Ho un bucato pulito ... accettabile, tratto solo le macchie con detersivo

mentre una ristretta minoranza ritiene che:

No, assolutamente il capi lavati non hanno nessun beneficio

I frequentatori abituali dei Meetup utilizzavano e utilizzano gli spettacoli teatrali e il sito di Beppe Grillo come canale primario di informazione e di apprendimento, la Biowashball era infatti stata pubblicizzata come una panacea per il lavaggio dei panni sporchi, la cui diffusione era stata fino ad allora impedita a causa dell'azione di blocco operata da varie lobby di multinazionali (e aziende della GDO). Quattro anni dopo, il post dell'ex comico genovese permane in rete, non più il sito dell'azienda produttrice. Qualche sito sostiene che sta roba fosse una bufala.

Nel secondo sondaggio invece si propone agli aderenti il gruppo il rastrellamento massiccio di azioni della società Mediaset al fine di espropriare Berlusconi: il gruppo Mediaset ha una capitalizzazione di circa 2 miliardi di euro e questo gruppo di volonterosi bolognesi voleva scalarlo con una colletta via internet (per la cronaca nel 2008 un'azione ordinaria M. valeva circa 4 euro, oggi circa la metà).

I tratti semplicistici e ingenui dei grullini permangono anche dopo il varo del M5S, anzi ne sono un carattere distintivo. A dirigere il pensiero del grullino medio continua ad essere il suo guru, ed è lui stesso ad indicare ai suoi seguaci il nemico o il gruppo da criticare. La fiducia nelle sue parole è incrollabile e chi mettesse in dubbio la veridicità delle sue locuzioni è indicato come in malafede, di solito in quanto a libro paga del Partito Democratico e foraggiato dai contributi pubblici.


Chino

In questo momento buio, che sta durando da troppo tempo e a cui temo ci si debba abituare, mi pare giusto e doveroso dedicarsi ad Alvaro Recoba, che forse ha lasciato l'Inter un po' troppo frettolosamente.

Il padre padrone Cellino


Il presidente del Cagliari Calcio Massimo Cellino convoca i tifosi rossoblu presso uno stadio che non li può contenere perché non è ancora terminato e non è fruibile da parte del pubblico. Il prefetto della città sarda decide quindi di rinviare la partita. Questo episodio dimostra da solo la credibilità nulla del calcio italiano. 



La Società Cagliari Calcio, rappresentata dal Presidente Massimo Cellino, i tesserati e tutti coloro che lavorano per essa, visto il perdurare della situazione che porta a non vedere più un futuro per via delle difficoltà burocratiche ed il disinteresse collettivo delle istituzioni, invita e chiede a tutti i suoi tifosi, titolari di biglietto e abbonamento, di recarsi allo stadio per assistere alla partita Cagliari-Roma nel rispetto dell’ordine e della civiltà. La Società Cagliari Calcio e i suoi ingegneri reputano infatti la struttura agibile e sicura.

Questo atto, assolutamente pacifico, spinto dal dolore e dalla frustrazione, per difendere il diritto di esistere. Viceversa è giusto prenderne atto.
   
                                                                                                                    Il Presidente Massimo Cellino



Il Prefetto rinvia la gara di Cagliari
Inchiesta Figc, ricorso Roma

CAGLIARI, 22 settembre 2012

La decisione nella notte dopo che il presidente del club sardo aveva invitato i tifosi a recarsi comunque alla partita nonostante la Prefettura avesse vietato al pubblico l'impianto di Is Arenas. La procura federale apre un'inchiesta, il club giallorosso presenta reclamo per lo 0-3 a tavolino

domenica 23 settembre 2012

Lezioni di calcio dal Siena (!!!)

96,53% di "Vantaggio Territoriale"?
Riusciamo a perdere contro il Siena. In casa e per 2 reti a 0. I toscani sono la squadra peggiore della Serie A, sicura candidata alla retrocessione nella serie cadetta, con o senza la penalizzazione. I senesi hanno vinto senza rubare nulla e ci sono riusciti semplicemente perchè hanno giocato al calcio, arroccandosi in difesa ed essendo letali nelle ripartenze. Chi si appellasse alle belle parate del portiere Pegolo sbaglia, Handanovic non ha compiuto un minor numero di interventi decisivi rispetto al collega. Il problema al momento irrisolto e irrisolvibile è che l'Inter un gioco non ce l'ha, perché non schiera dei terzini che spingano e che crossino (o che almeno difendano), ha Uragano Gargano unico spettatore nello stadio ad essere stabilmente all'interno del rettangolo di gioco, ha un solo attaccante di ruolo che spesso deve anche uscire dall'area a procurarsi palloni che non gli arrivano. Se Cassano o Sneijder non sono al meglio, i nerazzurri non sanno che fare con la sfera tra i piedi e Guarin in questo stato di forma è utile alla squadra quanto una fastidiosa emicrania. E una volta subito il gol, Strama non può neanche giocarsi la carta mouriniana dei 4 attaccanti perchè non ne ha in questo numero neanche in tutta la rosa. Ma forse Branca, prevedendo l'abulia dell'assenza di gioco nerazzurro, ha ritenuto inutile acquistare delle punte che tanto non sarebbero state servite.
Unica consolazione i 3 punti donati ad una diretta concorrente del Milan per i 3 posti delle retrocessioni in Serie B.

sabato 22 settembre 2012

Piazzismo perculista a 5 stelle

Almeno l'altro milionario che è sceso in campo diciotto anni fa aveva delle ricette tangibili, poi rivelatesi illusorie; aveva deciso di fondare un partito politico e partecipare alle elezioni per promuovere e difendere le proprie aziende di famiglia; questo qui nuovo, invece, pubblicizza l'attività commerciale del fratello descrivendolo come un genio delle saldature. Oltre ad utilizzare strutturalmente la vetrina del M5S, da lui e Casaleggio all'uopo fondato, per vendere i suoi libri, i suoi DVD e i biglietti dei suoi spettacoli teatrali.

Buffoni rossoneri


Due giorni fa l'attuale allenatore milanista Max Allegri litiga con Pippo Inzaghi sotto gli occhi di numerosi testimoni, tra essi i giocatori e i loro genitori di alcune squadre giovanili rossonere. Ieri la pace in diretta televisiva, officiata dal re dei quaraquaquà Mauro Suma. Pure la Gazzetta dello Sport in un editoriale sulla prima pagina dell'edizione odierna stigmatizza la scenetta in cui viene mostrata la ritrovata affinità tra i due duellanti. L'era dei buffoni non è ancora terminata.

Calcio/ Bufera Milan: violenta lite tra Allegri e Inzaghi

Calcio/ Bufera Milan: violenta lite tra Allegri e Inzaghi Nervi tesi in casa rossonera
20/09/2012


Milano, 20 set (TMNews) - Clima rovente. Dopo le polemiche per il deludente mercato estivo e il pessimo avvio di stagione, arriva l'ennesima bufera in casa Milan. Ieri pomeriggio, infatti, Massimiliano Allegri e Filippo Inzaghi sono stati protagonisti di una violenta lite. Il tecnico della prima squadra, andato in visita al centro sportivo di Vismara dove si allenano le giovanili, ha incrociato l'ex bomber, ora allenatore della formazione Allievi, e, dopo una fredda stretta di mano, tra i due sono volate parole grosse. Secondo alcune ricostruzioni, tra i due ci sarebbero stati anche alcuni spintoni, il tutto di fronte all'incredulità dei presenti. Tra Inzaghi e Allegri non c'è mai stato particolare feeling ma, con ogni probabilità, a peggiorare la situazione sarebbero state le voci che - nelle ultime ore - vorrebbero Superpippo ad un passo dalla panchina del Milan. L'ex attaccante, infatti, è in pole position per sostituire il tecnico toscano, se i rossoneri dovessero fallire il prossimo appuntamento di campionato domenica prossima a Udine. Con una nota a mezzo stampa, il Milan, Allegri e Inzaghi hanno subito smentito l'episodio.

giovedì 20 settembre 2012

Aridatece Wendy

E ripigliateve er McDonalde e Burgher Chinghe. 

Numeri che portano sfiga?

Rubin senza gol in Europa da 222’

Il Rubin non segna in Europa da 222’, ossia dal 48’ di Paok Salonicco-Rubin 1-1 di Europa League del 15 dicembre scorso. Poi si sommano i rimanenti 42’ di quel match e le due gare perse entrambe per 0-1 dall’Olympiakos Pireo ai sedicesimi di finale della medesima competizione ed edizione.
Inter: bilancio favorevole e sempre a segno in casa

Sono 16 i precedenti ufficiali tra Inter e rivali russe con bilancio – a favore dei nerazzurri - di 11 vittorie, 3 pareggi (tutti 1-1) ed 2 sole sconfitte. L’Inter ospita per la nona volta una rivale russa in Europa e finora ha sempre segnato: 6 successi, 1 pareggio ed 1 sconfitta lo score a favore dei milanesi, con 15 reti all’attivo.
Rubin senza successi e sempre a porta aperta; in Italia sempre k.o. e senza gol

Quinto confronto ufficiale tra Rubin e rivali italiane, con il club russo che finora non ha mai vinto: 1 pareggio e 3 sconfitte, il bilancio a sfavore del club di Kazan. In queste 4 gare il Rubin ha sempre subito un gol e ne ha messo a segno appena uno. Il Rubin è alla terza trasferta ufficiale in Italia: nella coppa Uefa 2006/07 venne sconfitto per 0-1 in casa del Parma, e nella Champions League 2009/10 fu 0-2 proprio contro i nerazzurri, dunque Rubin sempre k.o. sul nostro suolo, dove non ha neppure mai segnato

http://www.inter.it/aas/partita/mc?idpartita=3991&C=curiosita&L=it#

Napoli piezz 'e core


Sarà stata sicuramente colpa della proverbiale animosità dei tifosi svedesi. Si sa che il pubblico di Napoli si contraddistingue per il calore e la correttezza con cui tifa per i propri colori. E infatti non capitano quasi mai tumulti che coinvolgono supporter azzurri e  - se succede - si tratta di casi isolati, e comunque non vengono aggrediti solo gli avversari.


E.League: svedesi aggrediti a Napoli

(ANSA) - NAPOLI - Tifosi aggrediti a Napoli: tre feriti a poche ore dal match di Europa League, stasera al San Paolo, tra il Napoli e la squadra svedese Aik Solna. In tredici, ieri sera, svedesi ma tifosi del Napoli che avevano organizzato una trasferta nel capoluogo partenopeo sono stati aggrediti con mazze da baseball e coltelli all'esterno di una pizzeria, in via De Pretis, da una banda composta, secondo quanto riferito alla polizia dalle vittime, da ultra' napoletani.

Napoli, svedesi aggrediti. Ma erano tifosi azzurri

In tredici, ieri sera, svedesi ma tifosi del Napoli che avevano organizzato una trasferta nel capoluogo partenopeo sono stati aggrediti con mazze da baseball e coltelli all'esterno di una pizzeria, in via De Pretis, da una banda composta, secondo quanto riferito alla polizia dalle vittime, da ultrà napoletani (tuttosport)




Aggiornamento post-partita:

L'idiozia non ha limiti: feriti altri tre svedesi dopo il match contro l'Aik

Erano a cena in una pizzeria di piazza Borsa, quando sono stati avvicinati da alcuni indidividui con il volto coperto: due sono stati accoltellati, uno è ricoverato in ospedale (auriemma)


mercoledì 19 settembre 2012

Lettori quotidiani - settembre 2012

Sono usciti i dati di consultazione dei quotidiani in Italia da parte di Audipress. la società equivalente all'Auditel che misura l'audience televisiva. Il
I numeri di cui sotto sono riferiti al giorno medio e confrontano  due cicli del 2012: il primo dal 9 gennaio al 25 marzo e il secondo dal 2 aprile all'8 luglio. 
Premessa: il mercato dei lettori dei quotidiani nel periodo in esame è calato del 3,8% passando da 24,7 milioni a 23,7.
Tra i quotidiani a respiro nazionale generalista chi più chi meno tutti perdono quote di mercato, resistono le tre testate sportive con La Gazzetta dello Sport a mantenere saldamente la testa. La Repubblica e il Corriere della Sera hanno ambedue pressoché lo stesso numero di lettori: 3,1 milioni. I giornali con forte connotazione locale e territoriale incrementano - con qualche eccezione - le vendite. Tra i quotidiani politici, Il Fatto Quotidiano è il più letto con circa mezzo milione di consultatori ma paga l'esplicita adesione alla linea politica al Movimento a 5 Stelle con un saldo negativo del 9%. Inspiegabile salto del +25% per QN - Il Giorno. 
*La stima presenta un errore superiore al 20%, pertanto si raccomanda cautela nella lettura del
 risultato. Il calcolo non è applicabile al “totale letture”, in quanto i casi rientranti nel totale
 letture fanno  riferimento a lettori che possono aver letto più di una testata elencata.

Quei cognomi nemici del marketing


Miccichè: "Aeroporto Falcone-Borsellino? Un errore"

Il candidato alla Regione Siciliana: "Scelta di marketing sbagliata, per un territorio a vocazione turistica come il nostro, intitolare un luogo di partenza e arrivo come l’aeroporto alla memoria dei propri eroici caduti" (ilgiornale)


L'onorevole Miccichè ha perfettamente ragione. Il fatto che un'infrastruttura pubblica sia intitolata a due persone defunte in circostanze tragiche per di più causate da attentati organizzati dalla criminalità organizzata non fa bene al turismo. Come sanno bene i ristoratori che hanno la loro attività ubicata in strade che si chiamano Giacomo Matteotti, Salvo D'Acquisto o Carlo Alberto Dalla Chiesa che hanno progressivamente visto il calo degli introiti non appena i propri clienti hanno acquisito la consapevolezza della morte antipatica a cui sono andati incontro i personaggi a cui erano state intitolate quelle vie.

Prima il Nord (poi le pirlate)

quindi è uguale.


Mexes uno di noi

Prestazione convincente di Thiago Silva e Ibrahimovic ieri sera nel primo turno della fase a gironi di Champions League, al Paris Saint Germain. Nei reduci che sono rimasti al Milan da segnalare il dito medio di Philippe Mexès rivolto ai tifosi rossoneri. Questo francesino sta iniziando a diventare simpatico. 


martedì 18 settembre 2012

Numeri a muzzo


Su Repubblica di oggi c'è un bell'articoletto di Ilvo Diamanti sulla fuga dei tifosi dal calcio. Ad una frettolosa lista di cause che avrebbero provocato la disaffezione dei pallonari nostrani, seguono alcuni numeri sulla ripartizione del tifo tra le varie squadre che poggiano su un sondaggio in cui gli intervistati sono stati ben 1416 (rappresentativi della popolazione italiana superiore a 15 anni). 
Secondo gli scienziati che hanno redatto il sondaggio, l'Inter sarebbe passata da 18,6 milioni di tifosi che aveva nel 2011 a 14,5 di quest'anno: basterebbe questo per definire ciarpame numerico tutto questo studio. Le spiegazioni di questo decremento sono sostanzialmente due: merito della spumeggiante gestione Gasperini del settembre 2011 (mese dai risultati nerazzurri mitologici e in cui fu realizzata anche la precedente rilevazione demoscopica) oppure viene spacciato come sondaggio serio una roba che non è basata su credibili basi statistiche. E un quotidiano come Repubblica che ci fa anche dei ragionamenti sopra.


Merdaset Premium Play

Alì Babà e i quaranta ladroni lavorano a Mediaset dove si occupano di commercializzare Merdaset Premium Play, il servizio grazie al quale sarebbe possibile guardare le partite su internet pagando l'omonimo servizio. Sarebbe perché il servizio acquistato consta nel suggerire di vedere il calcio dalla televisione.


I boccoli nuovi della Boccoli

Brigitta ha chiamato i fotografi per mostrare il suo nuovo seno, un po' rifatto. Non lavora nel mondo dello spettacolo da 10 anni, salvo qualche filmetto e altre manifestazioni pseudo-artistiche ma una sua foto in topless diventa interessante grazie alla chirurgia estetica.

Nuova sede milanese per i grillini?

Repubblica scrive che dalla prossima settimana i simpatizzanti del MoVimento a 5 Stelle di Milano si riuniranno in questo nuovissimo asilo nido. Hanno esagerato, i grillini ragionano come degli adolescenti, non come dei lattanti.

lunedì 17 settembre 2012

Senza Obafemi Martins

Giovedì prossimo la nostra Inter esordirà nella fase a gironi dell'Europa League. Giocherà in casa contro quel Rubin Kazan già incontrato nella stagione del Triplete. Ci si augura di invertire la tendenza del fattore San Siro (due sconfitte e un pareggio nelle tre gare finora disputate sul terreno amico), che anche ai cugini biretrocessi non porta benissimo. Tra i russi non ci sarà purtroppo quell'Obafemi Martins  che ha militato nell'Inter per quattro campionati tra il 2002 e il 2006 (49 gol in 134 partite): venerdì scorso il piccolo nigeriano è stato ceduto agli spagnoli del Levante. 

Semi nude contro la carne

Presidio vegano e vegetariano in piazza San Babila contro il consumo di carne. La manifestazione e’ stata organizzata in collaborazione con l’associazione Nemesianimale (TamTam)


Visto che gli umani non si cibano dei loro simili, ieri in piazza San Babila a Milano alcune donne hanno manifestato contro il consumo di carne animale. Le mucche che difendono però vanno in giro senza vestiti e non hanno quel senso del pudore di queste attiviste che manifestano per loro. 

Il sindaco che la destra ci invidia


Matteo Renzi vuole diventare il candidato premier del centro-sinistra. L'apparente contraddizione può essere spiegata sapendo che l'ex bambino prodigio toscano ha scritto questo libro.  
Ha pertanto pianificato il suo tour elettorale per tutte le province italiane durante il suo mandato di sindaco di Firenze e ha scelto il camper quale mezzo di trasporto.

Gli anni come presidente sono registrati nel suo libro “Tra De Gaspari e gli U2. I trentenni e il futuro”, che raccoglie tra le righe anche il suo pensiero politico, molto influenzato dalla figura del grande fondatore della Democrazia Cristiana. 
Matteo Renzi alla Ruota della fortuna di Mike... di bulsa_virgilio

domenica 16 settembre 2012

La terza B

L'affermazione secondo la quale Gennaro Gattuso passando agli svizzeri del Sion avrebbe ridimensionato la sua carriera va rivista. La sua nuova squadra elvetica non rischia infatti di ritornare in Serie B.

giovedì 13 settembre 2012

Riparazioni di guerra

Sembra che la Grecia voglia chiedere alla Germania la liquidazione completa dei danni inferti loro dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale in seguito alla relativa occupazione militare. Il Governatore della Lombardia Roberto Formigoni potrebbe fare la stessa cosa contro la Regione Lazio per i danni collaterali provocati dagli antichi romani fino al V secolo dopo Cristo? 


I grillini, il M5S e la televisione


Le gravi accuse sull'assenza di democrazia interna nel partito politico di appartenenza del consigliere regionale dell'Emilia Romagna Giovanni Favia, espresse durante un fuori onda del programma Piazzapulita de La7 di giovedì scorso, sembrano dare ragione a Beppe Grillo che aveva vietato ai suoi "grillini" di recarsi in televisione. Effettivamente ogni volta che un esponente del Movimento a 5 Stelle viene intervistato o partecipa ad una programma TV, regolarmente fa la figura del pirla. Lo stesso ex-comico genovese affida la diffusione del suo pensiero ad articoli o a video pubblicati sul suo sito ufficiale e rifiuta ogni tipo di contraddittorio con altri interlocutori.
Alcuni pentastellati invece continuano ad andare in televisione... riscuotendo perlopiù la stessa magra impressione. C'è un motivo molto semplice percui i grillini non dovrebbero partecipare ai talk-show: visto che le argomentazioni di cui dispongono li fanno sembrare dei ragazzini ingenui di 13/14 anni, è scontato che le parole più mature degli adulti con cui discutono tendano a ridicolizzarli. Le priorità politiche degli aderenti al M5S sono astratte e/o di risibile nicchia e solitamente non appartengono al mondo reale, sicché quando si trovano ad affrontare temi concreti si dimostrano impreparati. Inoltre, laddove si trovano in difficoltà, rispondono con slogan preconfenzionati. La gestione della giunta del sindaco Pizzarotti a Parma dimostra tutte le contraddizioni del M5S, che in due mesi tra luglio e settembre non ha convocato una sola volta il consiglio comunale, a dispetto della maggioranza assoluta di cui il M5S dispone (20 consiglieri su 32) e dei buoni propositi promessi in campagna elettorale in 66 pagine di programma. Senza contare l'ingerenza di Casaleggio nella nomina degli assessori (il diniego alla designazione di Tavolazzi).


Calcioscommesse e riciclaggio del denaro sporco


Ma c'era veramente gente che credeva che il reale obiettivo di quelli che hanno organizzato le scommesse sulle partite dei campionati italiani (o più probabilmente millantato di) volessero veramente lucrare sui rendimenti delle scommesse? Il modo più semplice per ripulire il danaro sporco è effettuare delle puntate sugli eventi sportivi, continuando a scommettere prima o poi vinci. La differenza tra il denaro versato per scommettere e l'importo vinto rappresenta il costo di "lavaggio". E usando internet c'è anche il decisivo vantaggio dell'anonimato garantito dai prestanomi. L'ammontare dell'incasso rappresenta denaro ripulito, indipendentemente dalla sua provenienza fraudolenta.

In Svizzera i soldi delle combine
Coinvolto giocatore "importante"

Cremona, 13 settembre 2012

Riciclaggio legato alle scommesse: da Berna è stata chiesta una maxi rogatoria. Il conto segreto riconduce a un calciatore italiano già indagato a Cremona

Creazione di allarmismi



La Norton produce software per la sicurezza. Per venderne di più basta riuscire a comunicare che il numero di crimini informatici è altissimo (9 milioni solo in Italia) seminando così il terrore. Per incrementare le vendite di un prodotto bisogna creare la domanda, questo è il mercato

mercoledì 12 settembre 2012

Uso degli invertebrati acquatici

Non so se invidiare di più Enzo Paolo Turchi (quello nell'immagine a sinistra) per aver sposato Carmen Russo oppure per aver addentato un polpo VIVO. C'è anche gente che spende dei soldi per comprare un settimanale dove c'è un servizio fotografico in cui c'è un ballerino in costume da bagno che morsica un celenterato. 


IPad gratis ma solo a tutti i prof del Sud


Io sarò cripto-leghista, ma perchè SOLO i professori che insegnano in quattro determinate regioni italiane avranno l'iPad a spese dello Stato, ovvero della collettività? I docenti della Basilicata o della Lombardia non saprebbero come valorizzare questo prezioso strumento tecnologico? In certe regioni il personale della scuola va aiutato in quanto gli studenti apprendono di meno se il loro insegnate è privo di tablet? Sarà mica il solito discorso che se non vengono riconosciuti privilegi o agevolazioni ai meridionali allora c'è del marcio?

FONDI STRUTTURALI DEL FORMEZ

Il primo giorno di scuola di Profumo
«Futuro digitale: un ipad a ogni prof del Sud»

Il ministro dell'Istruzione: in tutte le classi ci sarà un pc
Scompaiono registri e pagelle di carta, risparmiati 30 milioni

Il ministro dell'Istruzione Francesco Profumo augura buona lezione agli studenti italiani che oggi tornano a scuola. E per il futuro annunci grandi innovazioni: tutte le classi scolastiche di medie e superiori avrà un computer e ogni insegnante delle regioni Puglia, Campania, Sicilia e Calabria, sarà dotato di un tablet (corriere)

I dubbi di Raffaella Fico


Lungi da me giudicare la moralità di una persona che aveva messo all'asta la deflorazione della sua verginità, ma cosa penserà il figlio di Raffaella Fico quando leggerà che sua madre non sapeva con certezza chi fosse il suo secondo genitore? Non smemorata.

martedì 11 settembre 2012

Quel bell'uomo di Lenin


Visualizzazione ingrandita della mappa

Colpa dei comunisti

Sul duplice omicidio di ieri sera in via Muratori a Milano, Ignazio La Russa ha - come sempre - le idee chiare: Antonio Gramsci sarebbe il mandante occulto?



Aggiornamento: è stato rinvenuto mezzo etto di cocaina nella casa dell'assassinato. E' evidente la sua adesione ad una certa cultura dello sballo, tipica della sinistra che preferisce da sempre il cazzeggio al duro lavoro: frutto dell'antiproibizionismo comunista.

Novità sul duplice omicidio: il killer ha sparato prima alla donna. Droga nella casa dell'uomo

L'obiettivo dell'agguato potrebbe essere stata la 22enne dominicana Nella casa dell'uomo trovati 47 grammi di cocaina

Agguato a Milano

Le esecuzioni in stile mafioso sono sbarcate in pieno giorno nel centro di Milano. Non una bella notizia.

AGGUATO IN CENTRO - LUI AVEVA 43 ANNI. LA COMPAGNA COLPITA ALLA NUCA DURANTE LA FUGA

Milano, terrore alle otto di sera
Coppia inseguita e uccisa in strada

I killer in scooter, cinque proiettili calibro 38. Illesa la figlia (corriere)

lunedì 10 settembre 2012

Il Calderolo

Mi stavo dimenticando che questo genio è stato anche un Ministro della Repubblica. Un novello imperatore Vespasiano, che è passato alla storia per l'introduzione di un'invenzione similare.

Carrefour che regala 2 euro in buoni sconto

Esempio di come il risparmio percepito comunicato attraverso un'efficace iniziativa promozionale possa veicolare un'immagine efficace che amplifica i vantaggi per il consumatore.

Ogni 20 euro di benzina acquistata presso la stazione di servizio del centro commerciale, Carrefour riconosce € 2 di buoni sconto ogni 40 euro di spesa presso l'ipermercato. Quant'è quindi il risparmio? Faccio un rifornimento di carburante di 60 euro, quindi vado al Planet e - invece di uno scontrino di € 120 - pago € 114, con un risparmio teorico del 3,33%. Spesa: 120 + 60 da cui detrarre i 6 euro dello sconto, a patto di raggiungere le cifre tonde delle due soglie, nella realtà dei processi di acquisto impossibili da conseguire.